Utente
Sto curando una candida recidiva sotto diretto controllo del mio ginecologo.
Mi ha prescitto 1 compressa di Elazor (anche al compagno), un'altra dopo 15 giorni (solo io) e altre 3 alla fine di ogni ciclo mestruale (solo io).
In più 6 ovuli da inserire alla sera di Micoxolamina e durante la cura micoxolamina schiuma.
È normale che le perdite in questi giorni di cura siano aumentate sensibilmente?
Grazie di tutto, Chiara.

[#1]  
Dr.ssa Cristina Passadore

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Molto strano!! Ci tengo ad informarla che nelle pazienti che hanno vaginiti da candida recidivanti è troppo poco limitarsi all'uso degli antimicotici, i quali sono perfetti nella fase acuta ma di sicuro non risolvono il problema nel lungo termine. In queste donne infatti vafatta un'azione a 360° trattando anche le disbiosi intestinali e il sistema immunitario. Cose che si possono fare con farmaci omeopatici. Purtroppo la medicina tradizionale in questo senso non ha mezzi efficaci.Mi faccia sapere.
Dott.ssa Cristina Passadore
Via Luciano Manara 15, 20122 Milano Cell. 3386263853
www.cristinapassadore.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio miolto per la risposta.
Dunque visto che la cura è appena iniziata consiglia anche di chiedere il consulto ad un omeopata? Continuo comunque anche la cura prescrittami vero?
Grazie mille.

[#3]  
Dr. Mario Arca

24% attività
16% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
purtroppo il suo problema è piuttosto comune! cosa fare?
Consiglio l'utilizzo di un detergente intimo come GINEXID SCHIUMA (per una settimana)E L'UTILIZZO DI OVULI ALL'ACIDO BORICO COME AB 300; inizialmente per 10 giorni e successivamente due volte a settimana, prima di intraprendere terapie alternative.
Il detergente anche per il partner.
Se invece l'infezione è sintomatica(prurito-bruciori-secrezioni caseose)l'utilizzo per 7-10 giorni di ECOREX ovuli, associato alla terapia orale con SPORANOX o DIFLUCAN alle dosi opportune.
In questo caso anche il partner dovrà effettuare la terapia orale.
cordiali saluti
Mario Arca
Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia

[#4]  
Dr.ssa Cristina Passadore

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Io invece non posso e non voglio consigliarle nulla. Questo infatti è un servizio di consulenze mediche informative e non un servizio di guardia medica. Il prescrivere terapie a pazienti che mai nemmeno si sono visti in faccia è cosa deontologicamente scorretta e perseguibile dell'Ordine dei Medici oltrechè configurarsi nel reato di concorrenza sleale. Per cui per quanto riguarda la terapia in acuto deve rivolgersi al suo ginecologo di fiducia che non va sostituito con un ginecologo virtuale, se inoltre vorrà sentire il parere di un omeopata farà buona cosa. Cordiali saluti.
Dott.ssa Cristina Passadore
Via Luciano Manara 15, 20122 Milano Cell. 3386263853
www.cristinapassadore.it

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Concordo con la collega PASSADORE ,piuttosto andrei alla ricerca dei fattori scatenanti(terapie antibiotiche frequenti,terapia con cortisonici,errori alimentari ect,)con eventuale MICOGRAMMA,per una terapia mirata.Cordiali saluti.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6]  
Dr. Mario Arca

24% attività
16% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Ai dottori Passadore e Blasi
Ma fatemi il piacere!
Non usate cotal servizio per procacciare clienti per se o ad altri.
Chi utilizza questo servizio(non ha un ginecologo di fiducia)però ha gia consultato un medico,pertanto chiede una conferma alla diagnosi o alla terapia prescrittale(perchè ha trovato qualcuno che non é stato esaustivo) e non penso che desideri andare da uno all'altro (su internet può trovare molto di più);o ancora giovanissime che chiedono chiarimenti, talvolta neppure considerabili.
Prima di scrivere certi giudizi sarebbe opportuno che ci si chieda perché si aderisce a questo servizio?
All'Ordine dei medici certamente non sarà gradita la lettura di una tal risposta in un servizio di "volontariato" pubblico!
Mario Arca

Dottor Mario Arca
Ex Dirigente Medico ASSL OLBIA -TEMPIO
Studio Ostetrico Ginecologico
via Lorenzo Ghiberti n 65- 07026 olbia