Utente 149XXX
Buongiorno
4 giorni fa ho fatto una ecografia in cui mi hanno detto che era la gravidanza andava bene, ero alla 9 settimana e che il lieve scollamento che mi avevano trovato 10 giorni prima non c'era più. Il giorno dopo ho avuto una minaccia di aborto diagnosticata al PS a seguito di perdite rosso vivo... da allora ( 2 giorni fa) sono a riposo e prendo 2 progeffik 200 al dì, la mattina per via orale, la sera per via vaginale. Però ogni giorno ho almeno una perdita rossa anche se sono a letto fissa e mi alzo solo per andare in bagno. Non mi spaventano le perdite, al PS le hanno definite "modeste" e a quanto ho capito finchè non superano un eventuale flusso posso stare per così dire serena, ma ho spesso delle fitte fortissime della durata di un apio di minuti l'una, simili a dolori mestruali (dei quali ho sempre sofferto molto), sia al basso ventre che ai reni, in concomitanza delle quali ho vampate di calore. Da ieri sera, ad esempio, le ho avute alle 18.30, alle 23, alle 2.30, alle 5.30 e, di minore entità, alle 8 e alle 10.30. Tra una settimana farè una ecografia di controllo, sperando di trovare il battito ma sono motlo preoccupata. Vi sarei davvero grata se mi rispondeste a queste due domande:
1) è possibie che queste fitte forti compromettano la gravidanza senza che le perdite aumentino?
2) posso fare qualcosa èer ridurre la frequenza e l'intensità delle fitte?
Spero davvero che tra una settimana si senta ancora il battito....è la mia prima gravidanza e anches e so ceh l'aborto capita, che è naturale, che posso avere altri figli...è una eventualità che non voglio affrontare (anche se so che più di tanto non dipende da me..)
Aspetto impaziente la vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
1- i dolori indicano che vi e' una contrattilità uterina quindi:
2-sarebbe opportuno mettere "a riposo" l'utero con adeguata terapia, ma per questo deve consultare il suo ginecologo
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Caro dottore
a 9 mesi dall'aborto che poi purttroppo ho avuto alla decima settimana sono di nuovo qui a chiedere un suo parere.
Sono di nuovo incinta, a 15+3, e fino ad ora è andato tutto bene. Il problema è sorto stamattina. nella notte ho avuto un attacco di tsse molto molto forte e stamattina in bagno ho visto una perdita. Per fortuna avevo il tampone vaginale prenotato e la ginecologa che me lo ha fatto stamattina non mi ha riscontrato problemi, dice che non ci sono residui di sangue, il collo è chiuso e il battito è regolare.
insomma, pare tutto bene. Solo da un paio d'ore mi fanno malissimo i reni e ho dei dolori che vanno e vengono all'utero, tipo dolori mestruali. sono molto preodccupata e non so che pensare, il mio ginecologo di fiducia non mi risponde e non so se andare a casa o restare in ufficio (non potrei proprio assentarmi). Se si tratta solo di soffrire un pò resto, ama se ne va la salute del bimbo, no.
Inoltre vorrei sapere se secondo la sua esperienza le cose stanno repndendo una brutta piega o meno.... Opp forse è solo questione di postura?
La prego, temo di ricadere nell'incubo di marzo scorso, mi dia un parere.
Grazie comunque!

[#3] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se sono presenti perdite di sangue e' opportuno osservare il riposo assoluto con eventuale terapia. Se si tratta solo di piccoli doloretti non deve preoccuparsi. A 15 sett il rischio abortivo si riduce notevolmente e questo lascia ben sperare!
Riporti le novità
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente 149XXX

Grazie mille della risposta!
L'altro ieri, poi, i dolori mi sono passati e non ho avuto alcuna perdita. Ieri infatti, sentendomi bene e in forze, sono andata in giro per la città a godermi il clima natalizio e sono stata bene, solo stanca a fine giornata!
La prova del nove sarà oggi, se stando davanti al pc a sera mi farà male la schiena, saprò che deriva dalla postura a lavoro.
Per il resto pare stia bene. Tra un pò avrò l'amniocentesi e forse mi tranquillizzerò.
Grazie ancora della disponibilità.
Saluti!

[#5] dopo  
Utente 149XXX

Egregio dott Sergio
ho fatto l'amniocentesi proprio stamattina all'Artemisia di Roma e pare che sia andata bene. Solo sto temendo di avere delle leggerissime perdite di liquido amniotico. Mi spiego, non ho perdite abbondanti o che, solo ho gli slip (scusi la terminiologia poco medica) umidi. Vorrei capire a questo punto come avvengono le perdite dopo l'amniocentesi, se vige la regola "o abbondanti o niente" oppure se è possibile anche avere perdite leggere edeventualmente che rischi comportano.
La pregherei di darmi una risposta, per ora sono a letto ferma immobile, mi alzo solo per mangiare ed andare in bagno.
Grazie mille in anticipo
saluti

[#6] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' importante che queste lievi perdite non persistano a lungo e non diventino abbondanti. Qualora nei prossimi gg dovessero continuare bisogna escludere che si tratti di liquido amniotico (per rottura alta del sacco amniotico) o di semplice leucorrea non patologica ne' preoccupante. Osservi il riposo nei prossimi gg
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#7] dopo  
Utente 149XXX

Gentilissimo dott. Sergio
Sono qui a chiederle ancora il suo aiuto perché stamattina sono un po’ preoccupata. Mi Spiego.
Dopo l’amnio di mercoledì che è andata bene, e superata creso altrettanto bene, sono rientrata al lavoro. Ora sono a 17+4. Ieri sera ho avuto una discussione in famiglia piuttosto…”accesa” e stamattina mi sono svegliata con lo stimolo a urinare continuamente (come quando si ha la cistite), dolori ai reni avuti anche nella notte e dei doloretti all’utero. Ma la cosa che mi ha preoccupato molto è che arrivata in ufficio mi sono trovata gli slip bagnati, come se me la fossi fatta sotto. Nessun odore, nessun colore e non era in grande quantità, anzi, però non era una normale perdita, solitamente biancastra e più densa.
Le mie domande sono:
1)Potrebbe essere una perdita di urina (visto che vado spessissimo in bagno è sempre trasparente e poca)
2)Potrebbe essersi rotto qualcosa per cui perdo liquido amniotico? Come fare a verificarlo senza andare al PS (non sono per gli allarmismi a carico del SSN)? Ha senso usare quei salvaslip che cambiano colore?
3)Da cosa altro possono derivare i miei disturbi?
4)Come devo procedere?
5)Tutto questo può derivare dalla lite di ieri?
Spero tanto di passare un natale sereno e felice...
La ringrazio anticipatamente per la sua gentilezza.
Cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
1- potrebbe
2- bisogna escludere che si tratti di liquido amniotico per rottura alta del sacco amniotico. Cio' e' possibile in ospedale mediante test specifico
3- escludere n.2
4- se persiste la perdita di liquido deve necessariamente fare un controllo in ospedale
5- difficile valutarlo, consideri che ha eseguito l'amniocentesi pochi gg fa
riporti le novità
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#9] dopo  
Utente 149XXX

Gentilissimo dott Sergio
ecco gli sviluppi della mia situazione.
Liquido pare non ne abbia perso più, però ho preso i risultati delel analisi fatte i primi di dicembre e sono risultata positiva all'escherichia coli (carica batterica 1.000.000).
Specifico che qualche giorno dopo ho effettuato i tamponi vaginale e cervicale per vedere se avevo problemi e era tutto negativo.
Il medico, che vedrò tra quaclhe giorno, mi ha detto di prendere monuril (una stasera e una domani sera) e così farò, ma sono un pò preoccuapata.
Le mie domande sono:
1) può essere che l'antibiogramma trovi l'E. Coli e i tamponi niente? Non dovrebbero essere correlate le due cose? In caso, può essere che quando ho fatto le analisi avevo questa infezione e poi sia passata da sola tanto che quando ho fatto i tamponi era tutto ok?
2) che danni può avere la bimba dall'infezione o dal monuril? e io?
3) questa infezione può provocare aborto? La prego, sia sincero anche se oggi è 24 dicembre, preferisco sapere tutti i rischi che corre la mia bimba.
Grazie in anticipo e buon natale!!!!

[#10] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
1- ritengo che l'infezione da E.coli sia urinaria, quindi il tampone vaginale e' negativo (sono cose distinte)
2-nessun problema se l'infezione viene curata con l'antibiotico prescritto, che puo' essere usato in gravidanza in caso di necessità
3- assolutamente no
Saluti e auguri
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#11] dopo  
Utente 149XXX

Gentile dottore,
grazie mille della sua risposta, mi ha tranquillizzata. Purtroppo è subentrato un referto che mi sta un pò preoccupando circa la fibrosi cistica...pare che la bimba sia portatrice sana essendo eterozigote per la mutazione 3849 10Kb C>T.
Il referto dice anche che sono state analizzate solo il 75% delle mutazioni causa di fibrosi e che c'è un rischio residuo di 1/400 che la bimba abbia altre mutazioni più rare. Per scoprirlo dovrei fare analisi di secondo livello.
Le mie domande sono:
1) che comporta che sia un portatrice sana?
2) il rischio che abbia mutazioni rare (di 1/400) sarebbe stato 1/400 anche se non fosse stata eterozigote per mutaizone 3849+10kb c>t? Insomma, se fosse risultata negativa alal fibrosi, il rischio residuo sarebbe stato comunque di 1/400?
3) che devo fare?????
Grazie in anticipo!

[#12] dopo  
Utente 149XXX

Dottore
grazie mille del suo consulto, mi ha tranquillizzata. Ora però sono di nuovo preoccupata (non si finisce mai) perchè ho appena ritirato i risultati dell'amniocentesi e per l'analisi della fibrosi cistica è venuto fuori che il feto (bimba) è portatrice sana essendo eterozigote per la mutazione 3849 10Kb C>T (polimorfismo 7T/7T).
Il referto dice anche che sono state analizzate solo il 75% delle mutazioni causa di fibrosi e che c'è un rischio residuo di 1/400 che la bimba abbia altre mutazioni più rare. Per scoprirlo dovrei fare analisi di secondo livello.
Le mie domande sono:
1) che comporta che sia un portatrice sana?
2) il rischio che abbia mutazioni rare (di 1/400) sarebbe stato 1/400 anche se non fosse stata eterozigote per mutaizone 3849+10kb c>t?
3) Lei al mio posto che farebbe???
Grazie in anticipo!

[#13] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gent. sig.ra, credo che il consiglio puo' adeguato in questo caso sia quello di eseguire una consulenza dal genetista che potrà spiegarle con cognizione i rischi e le relative percentuali
Attendo eventuali novità e le auguro un Buon Anno
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#14] dopo  
Utente 149XXX

Dottore buongiorno
mi è arrivata in mail la notifica di risposta alla mia domanda sulla fibrosi ma purtroppo non riesco a visualizzarla!
Mi potrebbe ricopiare la sua risposta e rispondermi nuovamente?
Grazie mille!!!

[#15] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gent. sig.ra, credo che il consiglio puo' adeguato in questo caso sia quello di eseguire una consulenza dal genetista che potrà spiegarle con cognizione i rischi e le relative percentuali
Attendo eventuali novità e le auguro un Buon Anno
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"