Utente 336XXX
Salve, sono alla 6a settimana ed ho alcuni dubbi che purtroppo non ho avuto modo di chiarire appieno con il mio ginecologo.

1)ho talora fitte al basso ventre, specie la sera, simili ai dolori mestruali.In un caso sono state cosi' forti che mi sono spaventata. Il mio ginecologo mi ha prescritto il Buscopan ma vorrei sapere come faccio a distinguire dei dolori diciamo "normali", di "assestamento", dalle contrazioni uterine, che - presumo - vadano trattate diversamente.
Non vorrei scambiare dei dolori pelvici o intestinali per qualcosa di piu' serio.Ho notato, peraltro, che il dolore e' piu' forte e frequente (ma potrebbe essere una coincidenza) se ho camminato molto
o fatto un'oretta di tapis roulant in palestra.
Anche il fatto di avere l'utero retroversoflesso puo' influire in questo?

2)Che sport posso fare , specie in questo primo trimestre di gravidanza? A parte le solite consigliate passeggiate o il nuoto, cosa altro e' ammesso? Pesi leggeri con bilanciere? Addominali? Step basso impatto?

3)Mi e' stato detto che ho un utero FIBROSO. E' un sinonimo per fibromatoso? Cosa comporta?

5) Posso fare la tinta per i capelli? Ho moltissimi (troppi) capelli bianchi e non mi posso permettere di non ritoccare la ricrescita per piu' di tre settimane...

Grazie mille per la vostra disponibilita' e competenza

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
quoto le sue domande

>1)ho talora fitte al basso ventre, specie la sera, simili ai dolori mestruali.In un caso sono state cosi' forti che mi sono spaventata. Il mio ginecologo mi ha prescritto il Buscopan ma vorrei sapere come faccio a distinguire dei dolori diciamo "normali", di "assestamento", dalle contrazioni uterine, che - presumo - vadano trattate diversamente.

faccia una vita regolare, senza troppi sforzi. Si accergerà da sola delle cose che può fare e delle cose che non può fare. I dolori pelvici nelle prime fasi della gravidanza possono essere normali, ma se diventano intensi è bene rivolgersi a un medico.





>Non vorrei scambiare dei dolori pelvici o intestinali per qualcosa di piu' serio.Ho notato, peraltro, che il dolore e' piu' forte e frequente (ma potrebbe essere una coincidenza) se ho camminato molto
o fatto un'oretta di tapis roulant in palestra.

vedi mio commento di sopra



>Anche il fatto di avere l'utero retroversoflesso puo' influire in questo?


probabilmente no




>2)Che sport posso fare , specie in questo primo trimestre di gravidanza? A parte le solite consigliate passeggiate o il nuoto, cosa altro e' ammesso? Pesi leggeri con bilanciere? Addominali? Step basso impatto?


La gravidanza non deve essere vissuta come una malattia, ma al contrario non deve comunque essere ignorata. Non può fare tutte le cose che faceva prima, l'esercizio fisico se molto intenso può sottrarre nutrimento al feto che si sviluppa per nutrire i muscoli.





>3)Mi e' stato detto che ho un utero FIBROSO. E' un sinonimo per fibromatoso? Cosa comporta?

sì, è sinonimo di fibromatoso, cosa comporta dipende se ci sono dei fibromi, quanti, di che dimensioni e soprattutto dove sono localizzati (intramurali, sottosierosi o sottomucosi). Infatti solo se sono di notevoli dimensioni o se sono sottomucosi possono dare fastidio alla gravidanza (dolori pelvici, contrazioni)




>5) Posso fare la tinta per i capelli? Ho moltissimi (troppi) capelli bianchi e non mi posso permettere di non ritoccare la ricrescita per piu' di tre settimane...

no, niente tinta.

Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 336XXX

Salve Dottoressa,
grazie mille per la risposta.

Un solo dubbio, mi perdoni se insisto: ho gia' contattato il mio ginecologo quando ho avuto dolori davvero forti e mi ha dato, appunto, un antispastico.
Da qui la mia perplessita'... e se invece fossero state contrazioni uterine e non "semplici" dolori pelvici? In quel caso, credo, avrei dovuto assumere ben altro.

Quanto alla tinta per capelli, invece, sono sorpresa perche' non credevo fosse dimostrata la reale pericolosita'. Probabilmente dovro' cercare soluzioni alternative che non vadano ad agire sulla cute.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 336XXX

Salve Dottoressa,
grazie mille per la risposta.

Un solo dubbio, mi perdoni se insisto: ho gia' contattato il mio ginecologo quando ho avuto dolori davvero forti e mi ha dato, appunto, un antispastico.
Da qui la mia perplessita'... e se invece fossero state contrazioni uterine e non "semplici" dolori pelvici? In quel caso, credo, avrei dovuto assumere ben altro.

Quanto alla tinta per capelli, invece, sono sorpresa perche' non credevo fosse dimostrata la reale pericolosita'. Probabilmente dovro' cercare soluzioni alternative che non vadano ad agire sulla cute.

Cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se ci fosse stato un reale pericolo ci sarebbero state anche perdite ematiche. Se un semplice antispastico ha fatto passare i dolori, allora vuol dire che era una cosa di poco conto.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi