Utente 163XXX
Buonasera,
mi scuso per l’ennesimo consulto sulla medesima materia, credo che ne abbiate avute già parecchie di richieste di sostegno in materia, ma personalmente non riesco a fare a meno di chiedervi aiuto.
Sono una ragazza di 19 anni. Ho avuto il mio ultimo ciclo il 26 gennaio, terminato il 31. Ieri sera ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo, ma mi spiego meglio. All’inizio abbiamo utilizzato il preservativo, ma era troppo piccolo ed usciva, quindi abbiamo “ben” pensato di toglierlo. (Ovviamente ironizzo) A quel punto abbiamo continuato ma lui non è venuto. Abbiamo continuato a giocherellare, ad azzardare penetrazioni fino a quando io, per paura di rischiare un po’ troppo, non ho voluto smettere. Abbiamo continuato ad accarezzarci fino a che lui, durante una masturbazione, non è venuto… Ma molto dopo la penetrazione.
Lo so che il nostro è stato un comportamento abbastanza rischioso, ma mi chiedevo quante siano le possibilità di rimanere incinta. Sono davvero molto preoccupata e non so che fare.. Posso aspettare l’arrivo delle prossime mestruazioni, ma credo che starò troppo in ansia… Posso fare un test, ma ad oggi è davvero prestissimo.. O posso prendere la pillola del giorno dopo, ma non so, ho paura.. Vi prego aiutatemi, spero di non ricevere la solita sbrigliata, sono davvero troppo spaventata..

[#1]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
0% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Se non vi è stata fuoriuscita di sperma durante la penetrazione e si trattava del primo rapporto in quella giornata, c'è da ritenere che realisticamente non vi siano problemi.
Resta chiaramente, in generale, un tipo di rapporto ad alto rischio.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
www.menditto.it

[#2] dopo  
Utente 163XXX

Si dottore, era il primo in quanto nonostante le penetrazioni continue lui non ha mai raggiunto l'orgasmo completo... Posso stare tranquilla?
Avevo pensato di recarmi al consultorio familiare della zona, ma sono un po' in pensiero anche per l'imbarazzo.. Anche parlarne con il mio ragazzo mi sta mettendo molto in difficoltà, sono una persona timida..

[#3]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
0% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Non è una cattiva idea quella di rivolgersi al consultorio, le assicuro che questo tipo di consulti sono la norma per loro.
Se supera il comprensibile imbarazzo, ne trarrà un gran beneficio per la sua salute; potrà essere anche l'occasione per programmare un visita ed eseguire un pap test.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
www.menditto.it

[#4] dopo  
Utente 163XXX

Ma lei ritiene che io debba preoccuparmi?

[#5]  
Dr. Agostino Menditto

40% attività
0% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Realisticamente no, ma un consulto diretto al consultorio è sempre meglio di uno "on line" che ha solo una funzione di orientamento.
Dr. Agostino Menditto
Specialista in Ginecologia e Ostetricia
www.menditto.it

[#6] dopo  
Utente 163XXX

La ringrazio davvero moltissimo, Dr. Menditto