Ritardo ciclo.. colpa dei farmaci?

Salve a tutti,
sono una ragazza di 21 anni sessualmente attiva, ho un ciclo che in genere varia tra i 35 e i 38 giorni, ma lo scorso mese mi è arrivato dopo 28 giorni precisi (il 7 febbraio). In questo mese ho avuto rapporti col mio ragazzo sempre protetti, usiamo il preservativo e non ci sono mai stati problemi, solo che questo mese ho avuto 2 interventi alla mandibola, ho assunto per 3 settimane Augumentin e cortisone, volevo sapere se i farmaci, in particolare questi possono ritardare il ciclo, considerando che dovevano venirmi scorsa settimana e considerando che non ho nessun sintomo premestruale (seno gonfio ecc), ho avuto perdite biancastre fino a settimana scorsa poi più niente.. cosa devo pensare? Il preservativo sono abbastanza sicura che non si sia mai rotto, è sempre stato tutto regolare, come sempre. In sostanza vorrei sapere se i farmaci che ho assunto per quel tempo indicato possono essere fonte di un ritardo e se le mestruazioni si possano presentare anche senza sintomi precedenti. Preciso in oltre che ho assunto Augumentin a fine mese scorso per 2 settimane di fila causa febbre e intervento, e che attualmente sto assumendo sempre il solito antibiotico sempre per il solito intervento eseguito ieri.
Vi ringrazio di cuore per ogni vostra risposta.
Saluti. Angelica.
[#1]
Dr. Arianna Pacchiarotti Ginecologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione 54 3
il ciclo mestruale risente molto di ogni influenza esterna quindi può darsi che la tensione accumulata per l'intervento abbia determinato questo ritardo.
Se non si dovesse presentare a lungo le consiglio comunque di fare un test di gravidanza e ,se negativo, un'ecografia pelvica
Saluti

Dr. Arianna Pacchiarotti
Ginecologia/Ostetricia
Riproduzione Assistita-Ginecologia Infanzia e Adolescenza www.praxiprovita.it

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test