Utente 142XXX
Buonasera Gentili Medici

Vorrei porre una domanda: quest'oggi, parlando con un farmacista, ho appreso che esiste la possibilità, in rari casi, che si possa restar incinte pur usando la pillola.
Questa possibilità è presente anche se la pillola viene assunta seguendo tutte le regole, e cioè: non dimenticarne mai una, usare metodi contraccettivi di barriera se si è dimenticata l'assunzione di una pillola dopo un rapporto a rischio o se si hanno avuti episodi di vomito e/o diarrea.

La mia domanda quindi è: è possibile davvero un'eventualità del genere? A me sembra tanto strano ed impossibile. Della pillola contraccetiva ne faccio uso, ed aver appreso un'eventualità del genere mi ha messo, come si dice, una "pulce nell'orecchio".

Vi ringrazio della risposta e del tempo che mi avete dedicato,

cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le possibilità sono quelle e mi sembra strano che durante la prescrizione non siano stati chiariti questi aspetti.
Le consiglio questo mio articolo che le rimuoverà qualche dubbio:
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/146-istruzioni-corretto-uso-contraccezione-ormonale.html
SALUTONI
P.S.: mi faccia sapere!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 142XXX

Salve dottore.

Grazie mille della risposta. Ho ancora un'idea nebulosa su questo fatto: se una donna resta incinta nonostante l'assunzione della pillola, la causa ne rimane solo ed unicamente un uso scorretto? E' quindi impossibile concepire se si sono seguite perfettamente tutte le regole; così mi sembra di aver capito anche dal suo articolo.

Io assumo la pillola Loette: approfitto perciò e le chiedo: in quale categoria ormonale rientra? In quelli estrogeni o progenistici? Tra l'altro ho anche appreso che questa pillola contiene lo stesso ormone della "pillola del giorno dopo", ovvero il Levonorgestrel.

Le vorrei porre anche un'altra domanda: se, durante la prima settimana, si assume la pillola dimenticata oltre le 12 ore di tempo successive e pochi giorni prima si ha avuto un rapporto non protetto, il rischio di gravidanza è alto?
Questa mia curiosità deriva dal fatto che proprio ieri ho avuto uno spavento (poi rientrato): credevo di aver dimenticato di assumere la pillola la sera prima (quando invece lo avevo fatto), ma avevo preso quella in ordine sbagliato e perciò la confusione. Dopo il periodo di pausa, il primo giorno di assunzione è stato mercoledì 31 agosto, e quindi alla data di ieri dovevo averne già consumate 7 (compresa quella che erroneamente credevo di aver dimenticato): nel blister ne mancavano proprio 7, quindi mi sono potuta calmare. Giusto?

Grazie mille dell'attenzione e mi scuso del lungo post, spero in una sua utilissima e chiarificatrice risposta,

la saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1)rispondo sì alla prima domanda.
Tutto quello che ha detto va bene,penso di aver correttamente informato con quell'articolo che le ho indicato.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 142XXX

Grazie moltissime per la sua gentile risposta