Utente 191XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 21 anni. Prendo la pillola Yasmin e ho rapporti non protetti con il mio ragazzo (l'unico da sempre). Circa due settimane fa ero in vacanza al mare, sempre a contatto con sabbia molto sottile, ho usato per l'intera settimana biancheria sintetica e non proprio comoda e ho avuto frequenti rapporti non protetti con il mio ragazzo. Ho iniziato ad avere un po' di bruciore, che è andato in crescendo fino a darmi davvero un fastidio insopportabile. Ho utilizzato una crema (meclon) che mi ha dato sollievo, anche se proprio oggi, avendo il ciclo e dovendo tenere l'assorbente, mi è comparso un pochino di bruciore e ho notato che la zona intorno all'apertura vaginale è un po' arrossata e leggermente ruvida (sembrano esserci dei piccolissimi rilievi), anche se sinceramente non so se mi sono comparsi in concomitanza con questo bruciore o se quella zona è anatomicamente così e non l'avevo semplicemente mai notato finora. Inoltre ho sentito un solo piccolissimo rilievo all'interno della vagina, infondo, che non mi provoca alcun dolore però. So che non dà alcun sintomo, tipo il bruciore, ma ho paura dell'hpv per il rischio che potrebbe provocare. Potrebbe essere hpv? Potrebbe provocarmi bruciore e rossore una sua infezione oppure no? Di cosa potrebbe trattarsi? Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile utente,

per poter fare una diagnosi corretta è necessaria ovviamente una visita ginecologica, e per stabilire di che tipo di infezione si tratta dovrebbe fare eventualmente un tampone vaginale.

La biancheria sintetica, il caldo,la sabbia,gli assorbenti sintetici ecc. sono tutti fattori che facilitano la comparsa delle vaginiti.

Riguardo l'HPV, una volta fatta la visita, se lo riterrà opportuno, il ginecologo potrà eventualmente proporre degli esami specifici per la diagnosi di questo tipo di infezione virale, come il pap test, la tipizzazione virale, la colposcopia, ecc.

Intanto mi permetto di suggerirle la lettura di un mio articolo Minforma che potrà aiutarla a capire come si fa diagnosi, e cosa è importante fare per prevenire le infezioni vaginali:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

che spero potrà esserle utile.


Buona giornata!
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dr.ssa De Falco, la ringrazio per la sua disponibilità. Se il problema dovesse persistere, andrò dalla ginecologa. Vorrei solo avere delle rassicurazioni riguardo l'hpv, che mi fa molta paura per i rischi ad esso annessi. Secondo lei i miei sintomi (rossore, bruciore e questa ruvidità intorno all'apertura vaginale) possono essere connessi con un'infezione da hpv? mi sembrava di aver capito, documentandomi, che non dà sintomo alcuno questo virus e che per questo molte donne neanche si accorgono di esserne state infettate. la ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Non sono sintomi tipici da HPV.

Per la diagnosi precisa e una corretta terapia, deve comunque evitare il "fai da te", e rivolgersi al suo ginecologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 191XXX

La ringrazio dottoressa. Ho preso la crema meclon perchè l'avevo già utilizzata e mi ero trovata bene, nel senso che il bruciore era passato del tutto. Stavolta mi ha aiutato tantissimo, ma ho ancora un pochino di fastidio, come se "pungesse". La ringrazio ancora.