Utente
Salve, sò che ricevete spesso quesiti dello stesso genere, ma sono molto preoccupato circa la mia situazione.
L'ultimo ciclo della mia compagna è iniziato il 6 Novembre, e tutt'ora, oggi nrd 8 Dicembre non si è ancora presentato. Quello che mi preoccupa, è la possibilità di concepimento tramite un contatto esterno, in quanto non c'è stata penetrazione, tra lo sperma, "uscito" tramite rapporti "manuali" e la vagina della mia compagna. Scrivo questo in quando il 18 Novembre c'è stato un "rapporto-petting" senza comunque penetrazione. Esiste davvero la possibilità di fecondare senza che ci sia stata penetrazione? Ma solo, come nel caso descritto, con il minino contatto esterno tra sperma e vagina? Ho letto anche della possibilità di fecondare attraverso il contatto con le mani sporche di liquido pre-seminale. E' davvero possibile? cosa mi consigliate di fare, effettuare un test di gravidanza, a cosa può esser dovuto questo ritardo?
Sicuro di una Vs risposta, e scusandomi per il disturbo, vi saluto Cordialmente.

[#1]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Certamente non disturba. Ogni domanda è lecita, specie quelle dettate dall'ansia!
C'è molto "folklore popolare" circa la possibilità di rimanere incinta senza avere rapporti completi, specialmente se i partner sono giovani e quindi - si presume - altamente fertili. Daltronde la dinamica di alcune fasi del rapporto non sempre sono facilmente "spiegabili" nei dettagli o "quantizzabili". Pertanto sarebbe saggio, in caso di dubbio,eseguire un test di gravidanza o un dosaggio nel sangue della BetaHCG. Per il futuro, invece, considerare l'idea di adottare un sistema contraccettivo efficace.

...per essere più precisa :
"E' davvero possibile?" : possibile, ma molto improbabile.
"a cosa può esser dovuto questo ritardo?" : a varie cause anche banali, l'ansia è la più frequente. Se il ritardo di ciclo dovesse protrarsi può eseguire una ecografia pelvica e una visita ginecologica durante la quale, se necessario, le saranno prescritti ulteriori indagini.
Cordiali saluti,
Dr.ssa Manuela Steffè

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Avrei un' altro quesito.
In un rapporto protetto da preservativo, gli eventuali liquidi (liquido pre-eiaculatorio, e/o liquido seminale, che potrebbe "uscire" anche prima dell' eiaculazione), possono durante l'atto sessuale uscire in qualche modo dal profilattico, e rendere nulla quindi la protezione? fermo restando che il glande rimande sempre coperto dal condom!
Saluti.

[#3]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
MONTEROTONDO (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Direi di no! se il condom rimane integro.
Serene feste,
Dr.ssa Manuela Steffè

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la cortese risposta, come le ho scritto il condom non si è rotto, ma come spesso accade nei rapporti si è leggermente spostato verso l'alto, coprendo comuqne la maggior parte del pene e totalmente il glande. Non rischio nulla vero?
Saluti e Buone Feste