Utente
Salve a tutti, scusate se mi trovo ancora a tediarvi, ma ho un pensiero che mi preoccupa...
Circa 2 ore fa ho avuto un rapporto sessuale con la mia ragazza, il 2° con lei e di tutta la mia vita finora. Ho usato il preservativo e ho eiaculato all'esterno, ma, una volta estratto il pene, il preservativo era ricoperto all'esterno da un liquido biancastro molto simile a sperma, che se non ricordo male era come un filo che partiva dalla punta del mio pene e andava alla vagina, la quale era bagnata da questo liquido all'esterno e poco sopra ...Sono andato subito a vedere se il preservativo era integro: l'ho riempito d'acqua, come già feci la prima volta, e non mi sembra fuoriuscisse nulla...Solo che ai due lati del preservativo si sono fatte come due linee, ma da esse non fuoriesce nulla, mi sembrano come interne, ma sono ben evidenti...Ho paura possano essere lacerazioni del preservativo, da cui sia fuoriuscito quel liquido che potrebbe essere il mio, anche se ribadisco che il preservativo pieno d'acqua non sembra avere perdite, come mi successe anche la prima volta, ma in quest'ultimo caso tali linee non comparvero...Ne ho parlato subito con la mia ragazza e lei mi ha detto che pensa siano sue secrezioni e che lei è soggetta a produrne in quantità abbondanti...Ma, considerato che il rapporto è durato pochissimo (sotto i 2min), posso averla stimolata al punto da produrre tanto di questo liquido???...Volevo un consiglio sulla decisione o meno di assumere la pillola...Lei è tranquillissima, ma io ho un pò paura di aver fatto "il guaio"...E' il mio 2° rapporto sessuale in assoluto e non sono ancora esperto, le ansie sono molte e non so come comportarmi...Vi chiedo una mano...Grazie mille...

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La risposta non può essere certa,mi devo fidare di quello che mi riferite,perchè l'unica alternativa è la pillola del giorno dopo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta celere...
Le circostanze che le ho riferito sono queste: ho eiaculato nel preservativo abbinando anche il coito interrotto, infatti il preservativo, una volta rimosso, presentava lo sperma nel serbatoio...Ma estrando il pene dalla vagina ho visto palesemente l'esterno del preservativo bagnato e una sorta di filo denso e poi la mia lei bagnata all'esterno della vagina...Fatta la prova dell'acqua, non fuoriesce nulla, ma il preservativo presenta due linee ai lati che sembrano solo dei segni perchè da esse non esce nulla...Per informazione, lei si trovava nel 24°giorno di ciclo, e di solito i suoi ultimamente sono leggermente irregolari...
Viste le circostanze, che consiglio mi da? Procedo o meno alla pillola? La mia ragazza ieri non ha manifestato alcuna preoccupazione, affermando di esser certa che quelle erano sue "perdite"...
Sono un pò preoccupato, anche perchè sono certo che la mia lei non ritiene necessario il ricorso alla pillola, ma non vorrei che eccedesse in tranquillità...

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per estrema sicurezza dovrebbe assumere la pillola del giorno dopo entro 72 ore dal rapporto ""non protetto"".
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Oggettivamente, sinceramente, ritiene sia il caso di assumerla o sono piu paranoie che altro?
Scusi se la tedio ulteriormente...

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non posso dare certezze!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI