Utente
Salve dottori, sono una ragazza che si sta avvicinando al mondo della sessualità e sono molto spaventata..in rete si leggono molte cose di esperti e non esperti che si fingono tali riguardo alle possibilità di rimanere incinta.
Ora io mi chiedo, una gravidanza non richiede penetrazione ed eiaculazione?o perlomeno un atto che si avvicini all'atto sessuale? si può restare incinta solo con lo sfregamento seppur leggero dei genitali (e magari nemmeno proprio vicino all'entrata)?
Un altro dubbio riguarda il liquido pre eiaculatorio: so che potrebbe contenere spermatozoi, ma teoricamente sarebbero quelli rimasti nell'uretra da una precedente eiaculazione. è giusto? Quindi se il mio lui è più di un mese che non ha orgasmi, il liquido preeiaculatorio non dovrebbe contenere spermatozoi..o no? attendo vostra cortese risposta per avere queste delucidazioni.
Grazie mille per questo vostro ottimo servizio!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sulla prima parte del consulto siamo in perfetta sintonia ,non insorge una gravidanza con tanta facilità.
Sul liquido pre- eiaculatorio fa testo l'insuccesso , come metodo contraccettivo , del coito interrotto, con una percentuale alta di gravidanze indesiderate,questo perchè è impossibile stabilire quando nel liquido preeiaculatorio è presente un numero di spermatozoi capaci di ottenere una gravidanza (definisco questo metodo " roulette russa" ) . Se ama il rischio , con un rapporto che non ha niente a che vedere con la sessualità , .......
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/1143-coito-interrotto-coitus-interruptus.html
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Non mi fraintenda dottore, non ho alcuna intenzione di utilizzare come metodo per "prevenire" gravidanze indesiderate il coito interrotto. Il mio dubbio, legato alla prima parte del consulto, deriva dal fatto che fecendo petting a volte involontariamente lui si tocca e poi tocca me..chiaramente questo molto prima di arrivare all'orgasmo (non siamo ancora arrivati a questa "fase")..
oppure è capitato una volta che lui sfiorasse con l'organo genitale la sommità della vagina (per intenderci, non vicino al buco).

Tutti questi sono comportamenti a rischio? Mi consiglia di farmi prescrivere la pillola? (anche se ancora prima di avere rapporti?)

Grazie mille!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola è il contraccettivo più sicuro.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Approfitto della sua gentilezza ancora una volta dottore: al mio ragazzo succede che spesso durante la masturbazione deve inumidirsi il glande con un po' di saliva perchè è molto asciutto e chiaramente prova dolore, "attrito" dice lui..
Questo significa che le ghiandole che producono il liquido pre eiaculatorio funzionano poco? o semplicemente non tutti producono quel liquido?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il liquido pre -eiaculatorio è un'altra cosa ,è presente nell'uretra maschile e proviene dalla ghiandola prostatica.
Il fastidio è legato alla secchezza cutanea e alla mancata lubrificazione che avviene ,nel coito , con le secrezioni vaginali.
La masturbazione simula un rapporto.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Grazie tante dottore. Volevo chiederle ancora, il cerotto ha la stessa efficacia contraccettiva della pillola? è vero che ha meno effetti collaterali?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Identico effetto contraccettivo, meno effetti indesiderati legati all'assorbimento per via cutanea.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI