Utente cancellato
Gentili dottori, da qualche mese io e mio marito cerchiamo una gravidanza che per il momento non è ancora arrivata. Mi rendo conto che i mesi di ricerca non sono molti (4 mesi, di cui l'ultimo con l'aiuto degli stick persona....) però già comincio a preoccuparmi. Pensavo che avere un bambino fosse una cosa semplicissima, però evidentemente non è così. Premetto che io ho quasi 31 anni e mio marito ha la mia stessa età. Sono stata da poco dal ginecologo che mi ha visitata, mi ha fatto una ecografia transvaginale e mi ha detto che non ci sono problemi. Ho fatto anche un pap test ed è risultato negativo.
Ho però dei dubbi che spero voi possiate chiarirmi:
- queste sono le date delle mie ultime mestruazioni: 5 settembre/ 5 ottobre/ 7 novembre/ 6 dicembre/ 8 gennaio / 6 febbraio; posso considerare questo ciclo regolare oppure no?
- è possibile ovulare tre giorni dopo la positività dello stick? io, il mese scorso, ho avvertito i classici dolori da ovulazione 3 giorni dopo ( stick positivo il martedì, dolori il venerdì)
- riguardo mio marito, invece, sarebbe il caso di fargli fare già qualche esame specifico? soprattutto volevo sapere se, data la sua giovane età , sia possibile escludere a priori una problematica maschile.
- l'eco transvaginale è uno strumento valido per diagnosticare problemi tipo l'ovaio policistico oppure per riconoscere malformazioni dell'utero? (le faccio questa domanda perché una mia amica ha l'utero setto e ciò sembra essere la causa della sua mancata gravidanza)
Grazie mille per la disponibilità e chiedo scusa se mi sono dilungata troppo.
Buona domenica

[#1] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
1- si, si può considerare un ciclo regolare
2- l'ovulazione, di norma, avviene dopo circa 24h dalla positività dello stick, quindi i suoi dolori possono essere interpretati come ovulatori
3- l'età giovane non esclude problemi allo spermiogramma
4- l'ecografia transvaginale può dare informazioni sullo stato delle ovaie ed indirettamente se vi sono alterazioni nella morfologia dell'utero. Esami più approfonditi sono l'isterosalpingografia (per le tube) e la sonoisterografia o isteroscopia (per l'utero)
Questi accertamenti, però, è opportuno farli dopo almeno 1 anno di tentativi o qualora lo ritenga opportuno il suo ginecologo eseguirli prima, avendo valutato direttamente la sua situazione
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
210344

dal 2013
Dottore, la ringrazio moltissimo per la velocissima risposta.
Purtroppo io sono un carattere abbastanza ansioso e quindi mi agito un pò troppo.
Quindi lei mi consiglia di aspettare almeno un anno prima di fare accertamenti più approfonditi?
Un'ultima cosa: quali sono le cause che possono portare ad una chiusura delle tube? Ci possono essere anche cause congenite?
Spero di darle quanto prima delle novità positive.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Di solito gli accertamenti si eseguono dopo 1 anno di tentativi falliti.
Le cause di possibile chiusura delle tube sono essenzialmente infettive/infiammatorie
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
210344

dal 2013
Dr. Sergio, la ringrazio nuovamente per la sua gentilezza. Vorrei ancora chiederle un parere sulla mia situazione: lei pensa che quattro mesi di "tentativi" siano ancora normali? Questo mese sarebbe il quinto ed io ho già una paura fortissima nel non riuscire neppure questa volta. Lo so che non dipende da me e so anche che non siamo noi a decidere quando avere un bambino, però questa situazione mi sta già demoralizzando abbastanza. Ho tanti dubbi e paure....!!!!
Per quanto riguarda invece la frequenza dei rapporti, lo so che bisognerebbe avere rapporti quando si vuole, però visto che fino a questo momento non è successo ancora nulla, vorrei chiederle se in fase fertile è "più opportuno" avere rapporti a giorni alterni oppure tutti i giorni. Inoltre sulla base degli ultimi cicli (che le ho indicato nel primo post), quale sarebbero più o meno i miei giorni fertili? Le faccio questa domanda perché il mese scorso ho usato gli stick persona, però sinceramente questo mese non li sto usando e non ho intenzione di usarli (mi creano solo ansia).
Di nuovo grazie.
Buon pomeriggio.


[#5] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Avendo un ciclo di 28-30gg, il periodo fertile si colloca tra 12 e 16g del ciclo. In questi gg dovrebbe avere rapporti tutti i gg.
Quattro mesi di tentativi è ancora un periodo troppo breve per parlare di sterilità

Le allego questo link che potrà esserle utile

http://www.marcellosergio.it/articoli/sterilita-la-diagnosi-iniziale/

Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
210344

dal 2013
Dottore, grazie per il link che mi ha inviato.
Nell'ultimo post le avevo scritto che non avevo intenzione di usare gli stick urinari per l'individuazione dell'ovulazione....però, poi, ho cambiato idea....!!!!!
Il problema nasce dal fatto, che fino ad oggi (16 giorno del ciclo, ultima mestruazione 5 febbraio ) non ho ancora individuato il picco....è normale?
Premetto che io e mio marito stiamo avendo rapporti giornalieri dal 12 giorno indipendentemente dallo stick, però questa cosa mi fa pensare e soprattutto mi insinua qualche dubbio....Comunque sono già due tre giorni che noto un muco trasparente ed elastico (muco che tra l'altro noto tutti i mesi) , ma non mi è ben chiara una cosa: questo muco indica il fatto che l'ovulazione deve ancora avvenire?
Grazie mille dottore, mi scuso se la disturbo continuamente, ma avere un punto di riferimento per me è davvero molto importante.
buona giornata.

[#7] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il picco dell'LH si verifica 14g prima del ciclo successivo
Il muco cervicale assume caratteristiche peculiari in prossimità dell'ovulazione e si mantiene tale anche subito dopo (quindi ha queste caratteristiche in tutto il periodo periovulatorio)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#8] dopo  
210344

dal 2013
Dottore la ringrazio nuovamente per la sua risposta. Non vorrei abusare troppo della sua disponibilità, però, se fosse possibile, vorrei che lei mi chiarisse un altro dubbio. Lo stick non ancora è positivo (oggi sono al 17 giorno del ciclo); io, invece, continuo ad avvertire la presenza di muco e ad avere la sensazione di bagnato (mi scuso se mi prolungo nei particolari, però penso che questo sia l'unico modo per spiegarmi meglio). Sono molto confusa: devo dare più "importanza" al muco oppure alla positività dello stick? Nel senso che se lo stick non si positivizza significa che non c'è ovulazione oppure devo considerare i segnali del mio corpo (muco e qualche doloretto)? E' possibile che lo stick non positivizzi e invece ci sia comunque ovulazione? E poi è normale che io abbia questo muco per tutti questi giorni? Grazie per il tempo a me dedicato !!!!!! Buon pomeriggio.

[#9] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono entrambe importanti, sia lo stick che il muco. Tuttavia la certezza che ovuli si ha solo con il monitoraggio follicolare ecografico
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#10] dopo  
210344

dal 2013
Dottore sono qui a disturbarla ancora una volta. Allora vorrei farle presente il mio problema: ho continuato ad utilizzare gli stick fino al 17 giorno e questo non si è mai positivizzato (non lo so, forse ho ovulato più tardi....considerando il fatto che ho un ciclo che oscilla dai 29 ai 34 giorni). Ho comunque avuto muco in tutti questi giorni (una settimana circa)...e ieri e l'altro ieri ( 19 e 20 giorno del ciclo) ho avvertito dei dolori simili a quelli mestruali.
Oggi (21 pm), però, ho ancora sensazione di bagnato, ho perdite simili ad acqua (cosa che non mi è mai successa). La cosa, in realtà, un pò mi preoccupa...addirittura oggi pomeriggio tornando a casa da lavoro ho visto che avevo tutto lo slip bagnato (mi scuso ancora per questi particolari, ma è per spiegargli meglio la questione).
A questo punto vorrei farle delle domande perché ho dei piccoli dubbi:
- lei cosa pensa di questa cosa, pensa che possa essere normale?
- i dolori che ho avvertito sono sintomi di ovulazione secondo lei? In caso affermativo, come mai io avverto questi dolori per così tanto tempo (per due giorni, ma anche gli altri mesi è così)?
- le perdite acquose sono normali subito dopo l'ovulazione? Io, in genere, dopo l'ovulazione ho perdite bianche (anche sullo slip), invece adesso ho ancora sensazione di bagnato e perdite acquose.
- è possibile che io non abbia ancora ovulato oppure può trattarsi di un'infezione? Ho fatto il pap test il mese scorso, ma tutto risultava nella norma.
Mi scuso se mi sono dilungata troppo, però, sono un pò preoccupata.
Grazie per la disponibilità.
buon pomeriggio.

[#11] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le perdite così prolungate non sono normali, sarebbe opportuno escludere una vaginite sebentrata di recente.
Riguardo l'ovulazione, ripeto la necessità di eseguire un monitoraggio follicolare per capire se effettivamente ovula
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#12] dopo  
210344

dal 2013
Gentilissimo dottore, mi scuso se la disturbo ancora una volta. Nell'ultimo messaggio le avevo scritto che avevo paura di aver contratto un'infezione viste le mie perdite (trasparenti ed elastiche) prolungate. In realtà avevo sbagliato a calcolare i tempi dell'ovulazione, in quanto facendo uno stick ho visto che si è positivizzato molto tardi e cioè al 22 pm (quindi le perdite erano precedenti all'ovulazione).
E' proprio questo il problema: secondo lei è normale che un mese ovulo al 15 giorno (stick positivo) e un altro mese ovulo al 22 giorno (stick positivo)? la mia ovulazione non è per niente regolare....ho fatto un 'ecografia interna a dicembre e non è risultato niente di anomalo. (cercare una gravidanza in queste condizioni per me è molto difficile...)
Ho sentito parlare di inositolo...l'assunzione dello stesso potrebbe regolarizzare un pò la mia ovulazione?
Io sono abbastanza tranquilla, lo so che cercare una gravidanza non è semplicissimo, però a volte mi faccio prendere dall'ansia e penso a tante cose negative.....spero di riuscire anch' io a diventare mamma.
Grazie per l'attenzione e buon pomeriggio !!!!

[#13] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L'ovulazione in periodi così irregolari rende difficile il concepimento, è normale se ha cicli irregolari
L'inositolo può migliorare la funzione ovarica, quindi può provare
Continui ad utilizzare gli stick, avendo rapporti nei successivi 3 gg dopo la positività
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#14] dopo  
210344

dal 2013
grazie dottore per la veloce risposta. Per quanto riguarda l'inositolo potrebbe suggerirmi cosa comprare? Ho sentito parlare di Inofolic, Inofert....e soprattutto potrebbe dirmi qualcosa riguardo le modalità di assunzione?
grazie mille !!!!

[#15] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Entrambe i prodotti vanno bene, la dose è 1 al giorno
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#16] dopo  
210344

dal 2013
Dottore, volevo dirle che ho comprato Inofolic e che sto assumendo una bustina al giorno. Intanto il ciclo è arrivato lunedì 11 marzo (questo mese il ciclo è stato di 34 giorni), ma sapevo già che sarebbe arrivato perché io e mio marito non abbiamo avuto rapporti nei giorni in cui lo stick persona si è positivizzato (stick positivo al 22 giorno).
Vorrei chiederle un parere sull'andamento del mio ciclo: ho notato che il mio ciclo un mese è di 30/31 giorni, il mese successivo di 34, poi di nuovo 30/31, poi di nuovo 34....secondo lei è normale?
Poi un'altra cosa: io e mio marito abbiamo in genere rapporti costanti per tutto il mese (circa 3 rapporti a settimana,)....ora ai fini del concepimento secondo lei sarebbe più "opportuno" astenersi per qualche giorno e concentrarsi soprattutto nel periodo ovulatorio (quando lo stick è positivo) oppure non cambia niente?
Vorrei inoltre chiederle un'ultima cosa: a metà mese, avverto sempre forti dolori (simili a quelli mestruali, dolori che però durano un giorno, massimo due)....io credo che questi dolori sia riconducibili all'ovulazione. Lei cosa ne pensa? E soprattutto questi dolori sono precedenti o successivi allo scoppio del follicolo?
grazie mille dottore, e scusi per le tante domande che ogni volta le faccio.
buona giornata !

[#17] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L'andamento del ciclo può considerarsi normale se mantiene la cadenza che riferisce (anche se vi è in realtà un ritardo di qualche gg)
Conviene concentrare i rapporti nei gg successivi alla positività dello stick
I dolori possono essere relativi all'ovulazione e possono sia precedere che essere immediatamente successivi ad essa
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#18] dopo  
210344

dal 2013
Salve dottore, la ricontatto dopo un pò di tempo perchè vorrei aggiornarla un pò sulla mia situazione. Allora ho avuto il ciclo l'11 marzo e ieri (16 giorno del ciclo) ho fatto uno stick persona per il calcolo dell'ovulazione. Nella lettura dello stick ho notato che c'erano entrambe le linee di uguale intensità, oggi invece lo stick è ritornato negativo (linea sinistra maggiore della destra). Volevo chiederle se secondo lei, le due linee di uguale intensità possono comunque essere interpretate positivamente, e quindi se posso considerare lo stick come positivo (nonostante io non sia riuscita a trovare sullo stick linea destra maggiore della sinistra).
Spero di essere stata chiara.
Grazie mille e buon pomeriggio.

[#19] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certamente, da come riferisce può considerare lo stick positivo, quindi deve avere rapporti nei 3-4gg successivi
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#20] dopo  
210344

dal 2013
salve dottore,
la ricontatto dopo un mesetto per comunicarle che ieri 17 aprile ho fatto un test di gravidanza ed è risultato positivo.
stamattina sono andata in un laboratorio di analisi per effettuare il dosaggio delle beta ed il risultato è stato di 427.
cosa ne pensa?
ultima mestruazione : 11 marzo 2013
I miei cicli non sono stati mai regolarissimi (oscillano tra i 29 e i 35 giorni)...l'ultimo ciclo è stato di 35 giorni.
questo valore cosa significa? Non so che cosa fare ! quando posso prenotare una visita dal ginecologo?
E soprattutto è normale avere un indolenzimento generale della zona pelvica e in alcuni momenti della giornata avere dolori mestruali?
grazie mille

[#21] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il test è positivo e normale per una gravidanza in fase molto iniziale, lo ripeta tra 1 sett
Può prenotare già una visita con il suo ginecologo ed un'ecografia intorno alla 7 sett
E' normale avere alcuni "doloretti" in sede pelvica
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#22] dopo  
210344

dal 2013
salve dottore, ho bisogno del suo aiuto....ieri sono andata dal ginecologo per fare l'ecografia, e il dottore mi ha detto che si vedeva soltanto la camera gestazionale e il sacco vitellino. Mi ha anche rassicurata dicendomi che molto probabilmente era presto perché i miei cicli sono lunghi (anche di 35 - 36 giorni) e che forse avevo avuto un'ovulazione tardiva....
io sono molto preoccupata, anche perché non ho nessun sintomo !!!!
Mi ha detto di ritornare non prima di quindici giorni, e non mi ha prescritto nessuna analisi o quant'altro.
Io ho avuto l'ultimo ciclo l'11 marzo....secondo lei è normale che a questa fase della gravidanza non si veda ancora l'embrione e non si percepisca il battito? secondo lei è opportuno che io ripeta i dosaggi Beta anche se non mi sono stati prescritto? (le ricordo che io ho fatto le beta il 18 aprile e il risultato era di 427).
Volevo anche dirle che ieri sera ho avuto delle piccole perdite di sangue (durate pochissimo); mi devo allarmare?
mi scusi se le ho fatto tantissime domande, ma sono alla mia prima gravidanza ed ho molta ansia...
buona giornata e ancora grazie !

[#23] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Embrione ebattito sono visibili dalla 6 7 set
puo' ripetere le beta dopo 7gg
se ha perdite di sangue deve osservare il riposo

Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#24] dopo  
210344

dal 2013
Dottore mi scusi se la disturbo di nuovo !
Le faccio un riepilogo della mia situazione : Ultimo ciclo 11 marzo 2013 (cicli lunghi 33 - 36 giorni); test di gravidanza positivo il 17 aprile; Dosaggio beta (18 aprile) 427.
Sono andata dal ginecologo il 23 aprile e dall'eco si è vista solo la camera gestazionale e un abbozzo di sacco vitellino. Mi ha detto di ritornare dopo 15 giorni ed infatti farò una nuova visita lunedì 6 maggio (ho tanta paura !).
A questo punto volevo chiederle alcune informazioni, se fosse possibile:
- come si calcolano le settimane di gravidanza, soprattutto nel mio caso in cui non ho un'ovulazione regolare? Io penso di aver ovulato intorno al 3 aprile, dopo circa 24 giorni dall'ultimo ciclo....
- negli ultimi giorni trovo sugli slip sempre delle perdite bianche e a volte del muco giallino; secondo lei è normale?
- nel corso della giornata mi capita di avere dolori mestruali che però durano pochissimo e poi spariscono; sono dolori normali in gravidanza?
- sempre negli ultimi giorni sono molto stanca e soprattutto ho nel corso della giornata frequenti mal di stomaco (però la mattina sto benissimo, è soprattutto durante il pomeriggio che mi prende questo malessere ); questi "sintomi " possono essere interpretati come dei segnali positivi per una gravidanza evolutiva?
grazie mille dottore, mi scuso per le troppe domande, ma sono alla mia primissima gravidanza e veramente ho tanti dubbi e perplessità.
buona giornata !!!

[#25] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le sett si calcolano dal 1 g dell'ultima mestruazione. Nel suo caso bisognerà misurare l'embrione (CRL) alla 1 ecografia
E' normale avere perdite bianche e doloretti
La stanchezza, come anche nausea, tensione mammaria sono segni positivi
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#26] dopo  
210344

dal 2013
Salve dottore,
mi riallaccio ad una vecchia conversazione perché, se fosse possibile, avrei bisogno di alcune informazioni.
Sono in attesa di una bimba che nascerà a dicembre ( attualmente sono alla 30 settimana di gravidanza) e qualche giorno fa, durante un normale controllo ecografico dal mio ginecologo di fiducia è stata riscontrata una lieve dilatazione dei bacinetti renali. Sulla scheda della gravidanza il ginecologo ha scritto "lieve dilatazione calico pielica, bilaterale". Il ginecologo mi ha tranquillizzata dicendomi che si tratta di una cosa lieve, mi ha detto di non preoccuparmi e mi ha fissato il prossimo controllo a metà novembre.
E' inutile negare che io sono molto preoccupata anche perché non ho capito bene di che cosa si tratta e quali sono le conseguenze di questa "piccola anomalia". La mia ansia è aumentata ancora di più quando leggendo su internet varie testimonianze, ho letto che questa anomalia è più frequente nei feti maschi che in quelli femmina e che addirittura può essere collegato alla sindrome di down...
Potrebbe un po' spiegarmi meglio la cosa? Ma si tratta veramente di qualcosa così grave?
Confido in una sua risposta e la ringrazio in anticipo per il tempo a me dedicato.
grazie mille!!!!!!

[#27] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Spesso di tratta di un rilievo occasionale, potrebbe non essere presente al prossimo controllo e quasi sempre non indicativo di patologia, quindi concordo con quanto detto dal suo ginecologo. Esegua un controllo ecografico tra 3-4 sett
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#28] dopo  
210344

dal 2013
grazie mille dottore,
un'ultima informazione: questo "problemino" può effettivamente essere considerato come un "indizio" della sindrome di down? E poi, come mai dall'ecografia morfologica eseguita alla 21 settimana non è emerso niente?
La ringrazio di nuovo, ma sono veramente in ansia, forse perchè il grande giorno si sta avvicinando!!!!
Saluti

[#29] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No, non è specifico della s. di Down. Non è comparso alla morfologica proprio perchè può essere un reperto occasionale (come da precedente replica)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#30] dopo  
210344

dal 2013
Dottore la ringrazio nuovamente per la veloce risposta,
ma purtroppo questa storia dei bacinetti renali dilatati mi fa stare troppo in ansia e razionalmente mi rendo conto che sto esagerando.
Su internet purtroppo si leggono notizie che a volte mi mandano nello sconforto più totale (dilatazione bacinetti renali bilaterale soft marker della sindrome di down)...mi riprometto di non leggere niente, ma poi alla fine ricado sempre nella stessa trappola.
Volevo avere da lei un parere sugli esami che ho eseguito nei mesi precedenti.

Nel primo trimestre di gravidanza ho eseguito l'esame della translucenza nucale con bitest con questi risultati:

Età materna: 31 anni
Epoca gestazionale: 12 settimane + 1 giorni da CRL
Frequenza cardiaca FETALE: 164 bpm
CRL: 55, 7 mm
Translucenza nucale: 1, 7 mm
Commenti: osso nasale visualizzato

Poi ho fatto anche il bitest e questi sono stati i risultati finali:

trisomia 21 1: 10902
trisomia 18 1: 25568
trisomia 13 1: 80489

Alla 21 settimana di gestazione ho effettuato l'ecografia morfologica....tutto nella norma e per quanto riguarda la valutazione ecografica per la s. di Down sono stati analizzati i seguenti fattori:

falange media quinto dito della mano 4 mm
plica nucale 2 mm
Rapporto BPD/FL regolare
angolo iliaco regolare

Commenti: tali reperti NON danno luogo a sospetti di cromosopatia.

Cosa ne pensa? E' un quadro rassicurante, nonostante questa dilatazione calico pielica scoperta alla 30 settimana di gestazione?

La ringrazio in anticipo e mi scuso se approfitto della sua disponibilità, ma in questo momento mi sento veramente molto confusa e demoralizzata.
Dovrei vivere questi ultimi due mesi con serenità, ma non ci riesco proprio !
Cordiali saluti.

[#31] dopo  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il quadro clinico è rassicurante, sarà importante il controllo ecografico tra qualche sett
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"