Utente
Gentili dottori vi chiedo consulto relativamente alla gravidanza della mia compagna:

il periodo di concepimento è da collocarsi intorno al 15-16 Marzo, l'ultima mestruazione risale al 28 Febbraio (mestruazioni ogni 28-30 gg).
Il giorno 13 Aprile le beta segnano un valore pari a 2268.
Il giorno 16 Aprile il ginecologo alla prima visita prescrive acido folico e varie analisi segnalandoci già la presenza del battito ma di un valore beta contenuto.
Il giorno 17 Aprile le beta segnano un valore pari a 2490.
Il giorno 22 Aprile le beta segnano un valore pari a 2680.

Allarmati da questi valori il giorno 22 Aprile ci rechiamo dal ginecologo, il quale dopo aver appurato la presenza del battito, ci ha riferito che il valore delle beta così basso è dovuto alla camera gestazione piuttosto piccola pari a 8.3 mm (il gg 16 Aprile era 7.7mm).
Il ginecologo ha infine prescritto progesterone e cardioaspirina, riferendoci che le possibilità di proseguire la gravidanza non sono molte.

Qual è il vostro consiglio?

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

mi dispiace per l'ansia che questa situazione vi sta creando.
La situazione non sembra brillante, ma non è detta l'ultima parola. Solo un controllo eco a distanza sarà in grado di dirimere il dubbio.
Mi tenga aggiornata sul proseguo, se vuole.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottoressa questo pomeriggio di comune accordo abbiamo deciso di consultare un altro ginecolo, quest'ultimo dopo aver analizzato i valori delle beta nei vari esami effettuati, ci ha riferito che (visto lo scarso aumento delle beta) potevamo essere dinanzi ad un aborto ritenuto.
Lo stesso ha poi proceduto con una ecografia transvaginale, dalla quale si è evidenzato che la gravidanza è inconfutabile data la presenza del battito.
Il ginecologo ha anche misurato la camera che a distanza di due giorni (8.3 mm) risulta essere pari a 11.1 mm.
Lui quindi sostiene quindi che si tratti di una gravidanza assolutamente normale (vista la presenza di embrione e attività cardiaca) affermando inoltre che le misure ridotte della camera gestazionale sono dovute probabilmente al fatto che la gravidanza sia partita in ritardo.
Egli ha infine messo in discussione la correttezza delle beta, invitandoci a non ripeterle più.
Ci ha inoltre consigliato la sospensione del progesterone e cardioasprina, confermando l'acido folico.

Qual è il suo parere?

La ringrazio.

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

non avendovi vista personalmente non posso dare nessun parere di tipo diagnostico.
Bisognerebbe capire se le beta sono corrette, nel senso che il laboratorio è affidabile e sono state fatte sempre nello stesso posto.

Ripeterei un controllo eco dopo 2 settimane.

Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottoressa, il ginecologo di fiducia purtroppo ha constatato che nonostante sia alla 8a settimana la sacca gestazionale e su per giù pari all'embrione (c.ca 1.1 cm - eco di venerdì 26), il che non fa ben pensare (ripeterà comunque beta ed eco il giorno 2 Maggio).
Lui ci ha spiegato che quasi sicuramente ci sarà un aborto, ma il fatto che il cuoricino batta benissimo non ci fa perdere tutte le speranze.

Lei cosa suggerisce al riguardo?

Distinti saluti.

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Consideri che spesso è difficile fare previsioni, a volte le cose sembrano andare benissimo, e poi la gravidanza si ferma, mentre in altri casi le beta vanno a rilento, ma la gravidanza procede.
Finchè c'è il battito, la gravidanza è regolare.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi