Condilomi all' interno delle piccole labbra e cistite

Salve,
ho 26 anni e ormai è un anno e mezzo che ho cistiti ogni mese , e i vari tamponi in cui risultavano si ureaplasma o urinoculture dove risultavano E. Coli o enterococcus faecalis sono stati debellati con vari cicli di antibiotici ... anche perchè li prendo ogni mese da un anno e mezzo .
Ma questa "cistite" continua a tornare puntuale ogni mese .
Io nella zona genitale ho un altro problema che mi porto dietro da tanto tempo ed e un condiloma proprio dentro il clitoride che ho tolto quando ho tolto anche l' hpv ma oltre a questo intorno anzi proprio sulle piccole labbbra mi si e formata una parte arrossata con delle crestoline cioe delle pretuberanze di pelle tipo cresta quindi a onda e che mi fanno molto male perche' e' pelle arrossata, e al tocco fa male anche se ormai la sento anche senza toccarle infatti anche quando ho rapporti mi da fastidio che il partner mi tocca..cosa anomala perch' dovrebbe essere un punto di piacere.
ho notato che quando mi viene la cistite anche questa zona mi si gonfia e le labbra mi si gonfiano e fanno ancora piu' male!! La mia domanda è la seguente :
potrebbe avere una correlazione con la mia cistite atipica? potrebbe questa infiammazione aver infiammato le vie urinarie predisponendomi con molto facilita ad attacchi di batteri anche batteri con una carica innoqua normalmente ma per me basta poco per infiammarmi?? il dottore dice che potrebbe essere ma non essendo uno specialista non lo sa , mentre la ginecologa dice che non centra niente ma io sento troppo questa correlazione perche non solo ho bruciore e male fortissimo ma mi sento bruciare quella zona li esterna oltre che si gonfia . anche perche' penso che non è una condizione normale avere la cistite ogni mese ! ! non ne posso piu che incubo . grazie in anticipo
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
É importante in questi casi escludere la presenza di una " vulvovaginite" con una accurata ricerca della causa batterica,micotica o virale ( HPV , Herpes) A volte anche irritativa o allergica.
Per le vie urinarie una urinocoltura é d'obbligo prima di definire la sintomatologia riferibile ad una cistite.
Mettendo insieme questi dettagli si potrebbe arrivare ad una diagnosi mirata.
Saluti

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve,
grazie mille per la risposta . ma quindi oltre i tamponi dove compariva ureaplasma ormai curato, poi ho fatto anche molte urinoculture dove risultava una volta E.coli e un altra volta Enterococcus . l ultima urinocultura invece era negativa . ora è tutto negativo ... ma la cistite si ripresenta sempre puntuale senza miglioramenti . Perche ogni mese sto male ma soprattutto com'è mai questi batteri che stanno nel nostro corpo abitualmente ogni mese danno una carica batterica cosi alta da far venire un infezione ? cosa potrebbe scaturire tutto questo non penso una semplice cistite
forse dovrei fare una vulvoscopia per sapere l' infiammazione esterna di che natura è e se è correlata con la cistite? o che esami dovrei fare?
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
bisogna accertarsi che tutte le volte che si manifestano i sintomi, si tratti effettivamente di una cistite con urinocoltura ed eventuale antibiogramma.
Il prelievo delle urine per l'urinocoltura è eseguito secondo i canoni?
SALUTI

La cistite è un'infiammazione della vescica che si avverte con frequente bisogno di urinare, con bruciore o dolore. Si può curare con farmaci o rimedi naturali.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test