Utente 314XXX
Buonasera,
ho terminato ieri l'assunzione di augmentin per una tonsillite e da domenica ho il ciclo mestruale.
Da Lunedì ho prurito e sensibilità all'interno delle labbra vaginali, credo attribuibili all'uso dell'antibiotico, nonostante la concomitante assunzione di fermenti Yovis giornaliera.
Son due giorni che, nonostante il ciclo, la sera effettuo lavaggi con bicarbonato e inserisco ovuli di acidif, ma la situazioni non accenna a migliorare.
Ho acquistato la crema Ginocanesten (già usata con successo in passato), ma mi chiedo se posso già cominciare ad utilizzarla considerando che stanotte non ho sporcato di sangue l'assorbente, o se devo aspettare l'assenza completa delle mestruazioni (che prevedo tra 2/3 giorni).Chiedo a voi perché la ginecologa è in ferie.
Grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
gentile Signora,

l'uso di antibiotici può determinare uno squilibrio nella flora batterica vaginale, e in alcuni casi può far venire fuori una candidosi.
La terapia adatta al suo caso dovrà essere decisa dal suo medico (di base o ginecologo), come lei sicuramente sa, non è possibile fare prescrizioni online.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 314XXX

Salve,
a dire il vero ho parlato con il medico di base che mi ha detto che sia il ginocanesten per iniziare che i fermenti subito dopo vanno bene. Purtroppo, però, non mi è chiaro se posso iniziare a utilizzare già da stanotte la crema o se devo aspettare di non avere più il ciclo. In sostanza, il sangue mestruale al momento mi fuoriesce in misura ridotta durante il giorno, mentre la notte da sdraiata no, essendo leggero.
L'efficacia della crema è comunque valida a questo punto oppure anche poco sangue non fa assorbire il principio attivo?
grazie,

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Solitamente si iniziano le cure dopo il ciclo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 314XXX

Salve,
ieri sera ho provato ugualmente ad iniziare a mettere la crema perché avevo molto prurito. Dopo averla applicata ho sentito bruciore sulla pelle. E' normale?
Anche oggi, appena la passo esternamente brucia un po'.
Inoltre, sempre da ieri, ho male a livello del clitoride: è gonfio e mi dà fastidio anche solo sfiorandolo per pulirmi con la carta igienica.
Potrebbe essere tutto correlato?Devo metter la crema anche li?Grazie

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se la crema brucia potrebbe essere intollerante o allergica ad essa.
Sentirei quindi il parere del suo ginecologo di fiducia.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 314XXX

Salve,
poiché la sensazione di prurito e bruciore continuava, ho eseguito un tampone vaginale e cervicale con esito Stafilocco Epidermidis.
Purtroppo la ginecologa non è reperibile attualmente per poter aver la cura, ma so che è stato fatto anche un antibiogramma.
Quello che vorrei capire è: cosa sarebbe questo batterio?E' a causa di questo che ho prurito intimo e bruciore e posso averlo preso tramite rapporti sessuali?
Nel caso, è contagioso e il mio partner deve curarsi?
Grazie

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è un germe comune, che abita sulla cute e nell'intestino.
Sarà necessaria una cura antibiotica, solitamente non importa curare anche il partner, ma questo lo deciderà il suo medico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente 314XXX

Buonasera, la cura prescrittami e' di ciproxin. 250 ogni 12 ore per 5 giorni e un ovulo di normogim al giorno per 10 giorni.secondo lei e' appropriata?rendo noto che da ieri ho ricominciato ad avere prurito, e' possibile visto che sto facendo la cura da 2 giorni ormai?c'e' qualcosa che puo' lenire il prurito o la cura dovrebbe bastare col passare dei giorni?

[#9]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La cura è mirata per il germe. Per il prurito, si faccia consigliare una crema lenitiva dal suo farmacista di fiducia.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente 314XXX

Salve, ma quindi il prurito non e' causato dal germe?oggi sono al terzo giorno di antibiotico e francamente speravo che mi sarebbe passato con l'antibotico. Invece e' costante e ormai mi ha provocato anche un po di indolenzimento all'ingresso della vagina. Sto usando actigel come crema, ma il fastidio permane. se non e' il germe a questo punto dato che e' l'unica cosa emersa dal tampone, cosa puo' provocare il prurito?
Grazie per la disponibilita'

[#11] dopo  
Utente 314XXX

Buonasera,
mi permetto di disturbarla nuovamente perché sono davvero esasperata da questo prurito, che continuo ad avere. Oltretutto ieri ho avuto un rapporto protetto con mio marito, e la situazione sembra essersi aggravata (oltre ad avvertire bruciore alla pelle durante il rapporto stesso, adesso ho le mucose molto irritate e oltre ad avere prurito ho bruciore e sento le labbra all'ingresso della vagina indolenzite).
Non so più cosa fare, ho praticamente terminato la cura antibiotica e non ho visto alcun miglioramento, inoltre il Normogin sciogliendosi durante la notte mi da ancora più fastidio perché la sensazione di umido mi porta il prurito.
Ormai è un mese che vado avanti a fastidi/pruriti/bruciori e l'idea di non avere più rapporti tranquillamente mi turba davvero molto.

[#12]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
A volte può succedere che nonostante il germe venga eradicato, un pò di fastidio persista.
Farei una visita di controllo dal ginecologo, dicendogli che i sintomi non sono migliorati.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#13] dopo  
Utente 314XXX

Buongiorno dottoressa,
innanzitutto la ringrazio per l'estrema disponibilità.
Vorrei porle un'ulteriore quesito: la ginecologa mi ha dato ora una cura con Daktarin per 15 giorni (ovuli da 100), ma pur avendone messi già tre vedo che non miglioro.
Ieri, dopo un rapporto con mio marito ho addirittura avuto bruciore sulla pelle al passaggio dell'urina, come se avessi dei minuscoli taglietti (ad occhio non si vede nulla) e il prurito rimane.
Quello che vorrei chiederle è questo: ho ricevuto a casa l'esito del tampone e ho visto che oltre al germe isolato stafilococco epidermidis, per cui è stato fatto anche l'antibiogramma; è presente anche l'ureaplasma urealiticus; ma su questo non è stato fatto alcun antibiogramma. Secondo lei è normale?Non vorrei che sia questa la causa dei miei continui disturbi, e che non la stia trattando adeguatamente.
Grazie mille

[#14]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
E' possibile che sia l'ureaplasma la causa del suo disturbo. Senta il suo medico in merito.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#15] dopo  
Utente 314XXX

Salve dottoressa,
il mio medico di base ha detto che probabilmente l'antibiogramma non è stato fatto perché la carica batterica trovata non era elevata come nel caso dello stafilococco, per cui invece è stato eseguito correttamente.
La ginecologa, inoltre, ha aggiunto che l'ureaplasma è un saprofita e non dovrebbe darmi questo genere di disturbi; oltre al fatto che vive normalmente in vagina per cui è stato trovato per questo motivo. Oltretutto il ciproxin assunto per lo stafilococco dovrebbe aver agito anche su questo secondo il suo parere.
E' corretto tutto ciò?
Le aggiungo che da ieri ho acquistato in farmacia il Vea Lipogel e lo sto applicando sulla pelle, devo dire che i fastidi sono diminuiti un po'.
Inoltre, la ginecologa sostiene che i disturbi (pizzicore, pelle irritata, bruciori e prritio) potrebbero derivare anche dal ph alterato a causa delle cure che sto facendo, per cui al termine della confezione di daktarin devo prendere il normogin per 10 giorni.
Se poi persistessero i sintomi dovrò rifare il tampone.
lei cosa ne pensa?Devo dire che sono un po' agitata.

[#16]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il ciproxin solitamente copre anche l'ureaplasma, a meno di ceppi resistenti.
Per il resto, segua le indicazioni del suo medico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi