Utente
gentili dottori, salve.
ho cercato e cercato su tantissimi siti, ma non sono proprio riuscita a trovare una risposta chiara alla mia domanda.

ho 25 anni, sono all'ottava settimana di gravidanza.
alla 6w+4 ho avuto una minaccia d'aborto con perdite (non abbondantissime, ma rosso vivo) di sangue.
al pronto soccorso hanno dovuto "cercare" a lungo (2 eco transvaginali + speculum) per trovare la causa. mi è poi stato detto che ho un piccolo distacco.
due giorni dopo il mio ginecologo mi ha rivisitata, ma solo con l'eco interna, senza "cercare" troppo, in quanto, ha detto, se il distacco già l'avevano visto all'ospedale, era inutile e potenzialmente dannoso insistere ancora.ha però rilevato il battito dicendomi che l'embrione stava bene.

al momento le indicazioni che mi hanno dato sono:
risposto assoluto, a letto o seduta (posso camminare solo per andare in bagno), e ovuli vaginali di progesterone PROGEFFIK 2 volte al giorno, 400 mg totale.
questo per un mese, poi ricontrolleremo.
chiaramente mi hanno VIETATO i rapporti.

io mi sento benissimo, non ho nè crampi, nè fitte, nè tanto meno ho avuto altre perdite.

perciò mi chiedevo...

i rapporti vietati, comprendono anche la masturbazione esterna, se questa porta all'orgasmo?

possono le contrazioni dell'orgasmo causare ulteriori danni? ho letto che l'orgasmo può far contrarre l'utero fino a 2 ore dopo esso.. ma non so se è vero o se è una "leggenda".

vi ringrazio davvero di cuore per le eventuali risposte!!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'orgasmo nella donna porta anche a contrazioni uterine,che con la terapia si tenta di bloccare.
Pertanto tutto quello che porta a far contrarre l'utero è dannoso in caso di "MINACCIA D'ABORTO".
Sono stato chiaro?
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
certo dottore, è stato chiarissimo.

la mia frase "non sono proprio riuscita a trovare una risposta chiara alla mia domanda" si riferiva al fatto che in rete non sono riuscita a trovare i due argomenti collegati (minaccia d'aborto e orgasmo), leggendo solo di rapporti vietati, senza riferimento all'orgasmo, e dall'altra parte il "bene psicologico" che l'orgasmo provoca.

sono molto contenta di aver ricevuto una risposta precisa.
la ringrazio e le auguro buona giornata.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
GRAZIE!! E in bocca al lupo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
salve, riprendo in mano questa mia vecchia discussione per avvisarvi che il distacco si è totalmente risolto, l'ultima eco che ho fatto (19 luglio) a 10w+4d era perfetta, e il ginecologo al quale mi rivolgo mi ha detto che posso riprendere ritmi di vita normali, ovviamente senza fare sforzi, e continuando il progeffik 200mg 2 volte al dì, ma solo in via precauzionale.

vi volevo inoltre chiedere un'altra cosa, che forse vi potrà sembrare stupida, ma che mi sta mettendo molto in ansia.

ho acquistato un piccolo oggetto, che funziona come le ecografie, cioè applicandomi sul ventre il gel per ecografie, e posizionando "la macchinetta" nel punto giusto, dovrei riuscire a sentire i suoni prodotti dal bambino dentro l'utero: battito cardiaco, soffio della placenta, calcetti, singhiozzi.

al momento io sento solo echi dei MIEI suoni, l'eco del mio respiro, e l'eco del mio battito cardiaco.
sono sicura di posizionarlo nella giusta posizione, in quanto questi suoni li sento solo a sinistra e poco più in basso rispetto all'ombelico, dove il ginecologo mi ha detto che il bambino è attaccato.
inoltre mi è impossibile sentire questi suoni in qualunque altro posto del ventre.
non mi preoccupa non sentire i suoni del bambino, in quanto sono ancora di poche settimane (sto entrando ora nella 13w), e sono anche obesa.

volevo però sapere se il sentire questi suoni è almeno un segno positivo.
li sento perchè il bambino è vivo, o li sentirei anche se non lo fosse più? sono significativi, o non ci devo dare alcun peso?
anni fa ho avuto un aborto interno, e purtroppo so sulla mia pelle che dentro può andare tutto male, e fuori non avere nessun sintomo di questo.

conoscete questi suoni e potete dirmi qualcosa a riguardo?
nel caso, vi ringrazio tanto già da adesso.

ps. aggiungo che sul web ho trovato questo:
"Soffio placentare (placenta puff): soffio sincrono alla pulsazione materna, dovuto probabilmente al flusso vorticoso del sangue nel circolo placentare, che si avverte ascoltando in corrispondenza della sede d’inserzione placentare."
nel caso mi fossi spiegata malissimo! ho tanta ansia, e non so se ero stata chiara, così almeno ora è chiaro di quale rumore stavo parlando!

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tenga presente che l'attività cardiaca fetale ha una frequenza quasi il doppio della nostra.
E' chiaro, per chi non ha esperienza,risulta difficoltoso evidenziare l'attività cardiaca.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
dottore, innanzitutto grazie per avermi risposto in così breve tempo!
le volevo dire che non è la mancata rilevazione del battito che mi preoccupa.
sono di poche settimane, obesa, e già questo renderebbe difficoltoso l'ascolto del BCF, inoltre, come giustamente lei fa notare, non dev'essere uno scherzo rilevare un suono così delicato.

quello che vorrei sapere è se il "soffio placentare" è indicativo di vita del feto, o se lo sentirei anche se la gravidanza si fosse fermata.

grazie di cuore!

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il soffio placentare non è sinonimo di sicura attività fetale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI