Utente 293XXX
Gentili dottori, scrivo per una vostra opinione. Ad ottobre mi sono sottoposta ad una inseminazione intrauterina (infertilità inspiegata) e ho iniziato una gravidanza che sembrava procedere molto bene, ma purtroppo all'inizio del quarto mese ho avuto un aborto per un problema cromosomico del feto. Il dottore mi ha consigliato, vista la mia età, di riprovare subito con un'altra iui e così, alle prime mestruazioni -avute circa 40gg dopo l'aborto- ho ripreso la stimolazione. Le mestruazioni, però, sono state lunghissime (ca. 14 gg.) e abbondantissime e non ho risposto molto bene alla stimolazione, diversamente da quanto accaduto in passato. Il dottore mi ha consigliato di aspettare un ciclo prima della prossima inseminazione, ma mi ha detto che potevo cercare comunque una gravidanza. Le mestruazioni, questa volta, sono state normali per abbondanza, ma ancora un po' lunghe (ca. 10 gg). Usando gli stick per riconoscere il picco di lh ho visto che non l'ho avuto (ormai sono 3 settimane dal primo giorno del ciclo) e sono un po' preoccupata, temo possa dipendere dall'approssimarsi della menopausa. Il dottore mi ha detto solo di aspettare. Potrebbe anche essere un fenomeno transitorio legato agli scombussolamenti ormonali dovuti alla gravidanza? E quanto è bene aspettare senza far nulla?
Sono un po' in ansia. Ringrazio fin d'ora chi mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
FIRENZE (FI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
Capisco i suoi timori , ma per verificare la riserva ovarica esistono degli esami che possono dare chiaramente un idea della propria situazione . Discuta con il suo medico di riferimento la possibilità di dosare l'FSH e l'AMH ( ormone antimulleriano) : l'esito di questi esami darà un indicazione sulla sua riserva ovocitaria. La mancanza del picco di LH potrebbe essere dovuta ad un ciclo non ovulatorio, ad un ritardo dell'ovulazione oppure ad un errore tecnico o legato alla scarsa sensibilità di uno stick.
Un saluto cordiale
Elisabetta Chelo
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 293XXX

Gentilissima dottoressa,
la ringrazio molto per la sua risposta. Vedrò il dottore la prossima settimana, secondo lui è poco probabile che questi ultimi problemi siano legati all'approssimarsi della menopausa, visto che ho iniziato una gravidanza pochi mesi fa. Tuttavia, mi farebbe piacere eseguire gli esami da lei suggeriti, per avere un'indicazione certa sulla situazione e mettermi il cuore in pace.
Ho capito che l'assenza del picco di lh potrebbe dipendere anche da altri fattori. Vorrei approfittare della sua disponibilità per chiederle se può capitare di avere più di un ciclo anovulatorio dopo un aborto, oppure se è una condizione assai infrequente.
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Elisabetta Chelo

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
FIRENZE (FI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
dopo un aborto ci vuole qualche tempo , variabile da donna a donna, perchè il ciclo riprenda la sua regolarità, quindi è possibile che dopo un aborto ci siano dei mesi con irregolarità mestruali.
Un saluto cordiale
Elisabetta Chelo
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 293XXX

Gentilissima dottoressa,
grazie mille per la risposta.
Da ecografia e valori di progesterone è risultato che l'ovulazione è avvenuta. Le mestruazioni successive, un po' in ritardo, sono state normali per la prima volta dopo l'aborto. Rispetto ai cicli prima dell'aborto è cambiato il valore dell' lh: prima, tra il 4 e 5 giorno del ciclo (medicato), era circa 1, mentre, nello stesso periodo, al primo ciclo post aborto era 5,80 ed ora 4,70 (cicli medicati). Non so se ciò abbia o meno un significato.
Ho iniziato una nuova stimolazione per iui: al 5 giorno ho già un follicolo enorme di 18mm ed altri quattro di 11-10mm. Se ho ben capito, il più grande non è una cisti residua del ciclo precedente, ma è proprio un follicolo(forse vuoto) che è cresciuto in pochissimo tempo. Non mi sembra vada molto bene. Da quel che ho capito, il dottore crede non sia il caso di fare gli esami per valutare la riserva ovarica perché anche se questa si stesse esaurendo, bisognerebbe comunque tentare con le stimolazioni. Io invece preferireri fare gli esami e, in caso di riserva ovarica ridotta, rivalutare la situazione.
Ancora grazie

[#5] dopo  
Utente 293XXX

Gent.ma dottoressa,
scrivo soprattutto per ringraziarla per i suoi consigli. Nonostante il mio dottore mi abbia consigliato di continuare con le IUI, ho preferito fare le analisi che lei mi ha suggerito, rivolgendomi ed un centro pubblico noto per il trattamento dell'infertilità. E' risultato che ho un AMH bassissimo e l'FSH alto (17 mUI/ml). So che con questi valori è molto difficile rispondere bene alle stimolazioni, per cui ho deciso di non insistere e di seguire un'altra strada.
I suoi consigli sono stati molto preziosi, ancora grazie!