Utente
Buonasera,
ho utilizzato il cerotto Evra per circa sei mesi, dopodiché ho deciso di interromperlo bruscamente: precisamente ho fatto la settimana di sospensione, in seguito ho applicato il cerotto numero uno (31 ottobre) del nuovo ciclo, e il 7 novembre anziché indossare il secondo cerotto ho interrotto l'assunzione. Il 15 novembre, ovvero dopo una settimana e un giorno dall'interruzione dell'anticoncezionale, mi è tornato il ciclo. A questo punto non so se sia il ciclo oppure un'emorragia da sospensione.
Quindi a questo punto mi chiedo se sia normale dopo una sola settimana dall'interruzione (e soprattutto dopo aver avuto la normale emorragia da sospensione due settimane prima) che io abbia avuto il ciclo o l'emorragia da sospensione.
Inoltre nella settimana in cui avrei dovuto applicare il cerotto numero due ho avuto rapporti non protetti, credendo che il mio corpo necessitasse di più tempo per recuperare le normali funzioni riproduttive.
Ricapitolando, ho fatto: sospensione, cerotto 1, interruzione.
Domande: è il normale ciclo mestruale oppure emorragia da sospensione? Corro un rischio molto alto in merito all'instaurarsi di una gravidanza?

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente ha commesso una serie di errori .
Secondo le linee guida è a rischio per una gravidanza indesiderata, secondo il mio parere deve sottoporsi ad un test di gravidanza (dosaggio beta HCG).
Non riesco a comprendere il perchè di questo " uso anomalo " del cerotto EVRA, oltretutto dannoso al ritmo mestruale .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto dottor Blasi la ringrazio moltissimo per la risposta.
Prometto che nei mesi precedenti ho applicato il cerotto seguendo alla lettera tutte le indicazioni, rispettando rigorosamente il giorno di sostituzione e la settimana di sospensione (tranne una volta che ho protratto l'uso sino al cerotto 5) e che purtroppo nella mia vita ho sempre avuto un ciclo irregolare (lungo periodo di amenorrea tre anni fa e nel restante periodo irregolarità costante).
Sinceramente non so spiegare nemmeno io il motivo di questi miei errori: ho applicato il cerotto al solo scopo anticoncezionale e di conseguenza pochi giorni dopo la "fine" della relazione con il mio compagno ho deciso di smettere con Evra, credendo inutile l'assunzione di ormoni non avendo più rapporti sessuali quotidiani. Il problema è che nella realtà poi, le prospettive che avevo in mente quando ho deciso di interrompere Evra non si sono "prospettate"... E così si sono susseguite una serie di stupidaggini una dietro l'altra, che purtroppo ormai ho commesso e non posso cancellare.

Effettivamente nel foglietto illustrativo c'è scritto che dopo 72 ore dalla non applicazione del cerotto l'effetto anticoncezionale cessa, ma poi leggendo qua è là ho trovato informazioni molto discordanti: da un lato c'è chi dice che nel periodo post interruzione di contraccettivi la donna sia più fertile, dall'altro lato al contrario ci sono donne alle quali occorrono molti mesi per ricominciare ad avere il ciclo mestruale e la normale ripresa di tutte le funzioni riproduttive.
A questo proposito mi chiedo: qual'è la corrente di pensiero più corretta?
Mi perdoni se mi dilungo troppo, dottor Blasi, ma ho un'ultima domanda: le perdite ematiche che si protraggono ormai da sabato cosa sono, normale ciclo mestruale oppure emorragia da sospensione?

La ringrazio ancora per la risposta
e vorrei inoltre complimentarmi per l'ottimo servizio che ogni giorno lei e i suoi colleghi offrite.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Buonasera cari dottori,
Torno di nuovo a chiedere lumi in questa pagina: quando devo considerare l'ultima mestruazione e quindi quando dovrei iniziare a considerare un eventuale ritardo?
Quella avuta nella settimana dal 27 al 31 ottobre oppure quella avuta dal 15 novembre (posto che: la prima sono sicura del fatto che sia stata l'emorragia da sospensione, la seconda non saprei come definirla).
Per evitarvi di rileggere i post precedenti, faccio un breve riassunto: ho utilizzato i cerotti Evra per circa sei mesi, dopodiché ho fatto la classica settimana di interruzione, il 31 ottobre ho messo il cerotto numero 1 del nuovo ciclo, e il 7 novembre anziché applicare il cerotto numero 2 ho deciso di interrompere bruscamente. Il 15 novembre (dopo una settimana e un giorno dall'interruzione) ho avuto delle perdite ematiche per quattro giorni del tutto simili ad una mestruazione vera e propria.
Nei giorni successivi all'interruzione di Evra ho avuto rapporti non protetti.

Cordiali saluti


[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve partire dal 15 novembre , anche se insisto nell'esecuzione immediata di un test di gravidanza.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Caro dottor Blasi, la ringrazio per la risposta.
Il problema è che ho fatto due test di gravidanza: uno positivo e l'altro negativo.
E così volevo aspettare un eventuale ritardo per fare il terzo test di gravidanza.

La ringrazio
Cordiali saluti