Utente 291XXX
Gent. dott, ho 50 a. A luglio mi sono recata dal medico per sintomi urinari: bruciore all’uretra prima e dopo minzione (qualche volta anche senza minzioni), prurito, bruciore vag. dopo e durante minzione, stimolo a mingere anche con poca urina, (spesso però la quantità è normale perché bevo circa 2 L/die) dolore all’uretra. Il gettito è meno forte del passato ma questo lo avevo notato negli ultimi anni già prima di questo episodio. Il dottore mi prescrisse Monuril, ne ho preso una busta sola perché, fino a sera, non notai miglioramento. Prescrisse una uro-coltura con antibiog. (risultato neg. ma tenere presente che l’ho eseguito il giorno dopo Monuril) e ecopelvi, visita ginec. Responso visita e ecot.: corpo uterino con ecostruttura, dimensioni e contorni irregolari. Presenze di diversi nodi intramurali e sottomucosi. Il magg. è 28x 20 mm.
Endom. lineare, spessore mm 8. Ovaio sx una “formazione ecodensa di 3,4 cm per 2,2, negativa all’eco doppler…Ovaio dx plurifollicolare. Ha prescritto i marcatori ca 199 e 125 (entrambi negativi), ciproxin e travercort per i sintomi urinari (migliorati dopo la terapia ma non scomparsi e fra l’altro ho scoperto che forse non era corretto il dosaggio: una cp die da 500 mg per 5 gg) e controllo fra 6 mesi, pap test esito: “infiammazione”. Il dottore ha detto che potrebbe essere endometriosi…
Avendo avvertito l’incertezza del medico ed essendo preoccupata ho consultato un altro gine che ha ripetuto l’ecotr. Responso: utero regolare; diametri: long mm 102,4 antero post mm50,5 latero laterale mm 61,5. Endom. spessore 7,4 regolare (ma ha messo una freccia verso irregolare). Ovaio dx diametri: long mm 30,1 antero post mm 34,8 latero laterale mm 27,1. Ovaio sx diametri: long mm 35. Formazione follicolare 6,7 (da notare che è il contrario di quanto sostenuto nella precedente eco). Commento diagnostico: mioma intramurale della parete posteriore, dimensioni di 21,0 mm. Mioma sottomucoso della parete anteriore corpo-fondo dimensioni 16,5 mm. Cisti di Naboth parete anteriore e posteriore del collo dimensioni 11,6 11,4 mm. Si consiglia prelievo secreto vaginale con coltura (tamp. vag.); prelievo endocyte di frustoli endom. per es. istologico.
Avverto dolorini e indolenzimenti all’addome (lato sinistro), in basso in corrispondenza dell’ovaio sx e in alto più aria nell’intestino e borborigmi. Due settimane fa ho ripetuto l’esame urine con uro-coltura ma era tutto negativo tranne “LEUCOCITI”: rari, ben conservati. PH: 5; valore normale da 5 a 7.5. Per endometriosi secondo lui non si tratta di ciò poichè l’esame dei due CA sono neg. Sono nel climaterio,ultimo mestruo ad aprile ma da sett. ho saltato qualche ciclo. Poiché continuavano i disturbi urinari e dal giorno 18 c.m. ho perdite sangue ho chiamato il medico per riferirgli che c'è ancora sangue, mi ha detto di provare con Tranex 3 giorni e poi fare endocyte, eventuale raschiamento. Sapevo che endoc. non si può fare se c'è sangue..non capisco a chi dare ascolto. GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nel referto ecografico viene diagnosticato un MIOMA SOTTOMUCOSO che potrebbe essere la causa delle sue perdite ematiche irregolari .
La revisione strumentale della cavità uterina (RASCHIAMENTO) non risolverebbe il problema, e per questo motivo le consiglio di sottoporsi ad una ISTEROSCOPIA diagnostica (si esegue ambulatorialmente) per eliminare qualsiasi dubbio diagnostico (mioma? polipo? iperplasia endometriale?)
La urinocoltura deve ripeterla dopo 7 giorni dalla fine di una qualsiasi terapia antibiotica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI