Utente 321XXX
Buonasera,
ho 32 anni e sono alla 15 settimana della mia terza gravidanza. Ho deciso di non fare il bitest ma, non so perchè, in questi giorni mi sta prendendo un po' di angoscia..premetto che la seconda gravidanza è andata male:ho avuto un aborto interno a circa 8 settimane e la problematica è derivata dalla placenta risultata malformata nei villi coriali.. Deduco che tutte queste paure derivino da questo precedente aborto. Anche del primo figlio, concepito a 25 anni, ho deciso di non fare il bitest ma, sarà l'età, sarà che ancora non era accaduto l'aborto, ora ho il pallino che il bimbo possa non essere sano..da persona credente so che non riuscirei ad abortire in ogni caso, ma l'idea che il bambino possa avere qualcosa e che io non lo sappia mi angoscia proprio.. Ho fatto dare una controllata al gine a 13+6 alla plica nucale ed una prima rilevazione era di 1.5 mm ed una seconda 2.3 mm..mi ha insospettita una tale differenza..In piu' il bimbo non si faceva mai vedere bene di profilo, presentava sempre la schiena, ma in un momento propizio il dottore è riuscito a misurare un osso nasale e misurava 3.8 mm.Tant'è che ha detto a mio figlio "hai il fratellino nasone!" Io pero', non so perchè, piu' provo a rassicurarmi che tutto va bene piu' ho paura che qualcosa non vada.. Non so nemmeno bene cosa sto chiedendo:magari delucidazioni circa le due misurazioni della plica cos' diverse tra loro, e se la rilevazione di uno solo delle ossa nasali (l'altro visto che era girato penso fosse impossibile da vedere..) possa già essere un buon indizio di buona salute del feto.. Non credo che il gine abbia, diciamo, cercato di rasserenarmi senza averne gli indizi..
Distinti saluti,
Azzurra

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Facciamo una precisazione: la misurazione della translucenza nucale del feto + dosaggio della PAPP-A e Free-beta nel sangue materno , cioè il BI-test è un ESAME DI SCREENING, non un esame diagnostico come la villocentesi o l'amniocentesi .
La indicazione ad esami invasivi come l'amniocentesi si da in caso di età superiore ai 35 anni o in caso di patologie genetiche familiari accertate, fattori non presenti nel suo caso.
L'evidenza dell'osso nasale è un buon segno predittivo.
Deve attendere serenamente la ecografia morfologica della 21^ settimana.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 321XXX

Grazie mille per la Sua risposta, mi sono molto rasserenata :)