Utente 397XXX
Buongiorno, grazie per l'attenzione. Le sottopongo il mio quesito perché sono molto in ansia.
In data 24/09 ho fatto un embriotransfer da congelati di due embrioni (ho fatto icsi). Come terapia di supporto prendo proginova e promettium. Faccio le beta e al 12 pt sono 270, mentre al 19 pt arrivano a4700. A 5+6 prima eco in cui si vedono due camere, di cui una vuota e una con embrione con probabile battito. Dopo 10 giorni seconda eco da cui si vede una camera più piccola vuota e una più grande con embrione con battito.
A 9+5 altra eco e non si vede più il battito e il dottore mi dice che la gravidanza si è fermata all'ottava settimana. Una settimana dopo faccio il raschiamento.
Dopo 15 giorni effettuo un eco di controllo dove si vede del materiale ancora in utero (secondo il medico coaguli di sangue) e un follicolo pronto a scoppiare nell'ovaio destro. Mi dice anche che l'endometrii è di 8mm e tra una decina di giorni mi arriverà il ciclo.
L'istologico dice:"materiale abortivo costituito da viili coriali del primo trimestre con marcata variabilità dimensionale, di aspetto idropico, con stroma basofilo,con iperplasia trofoblastica polare, con occasionale formazione di cisterne e pseudocisterne con capillari contenti emazie nucleare. Concomitanza endometrio gravidico e lembi necrotici di decidua di impianto con diffusa arteriopatia deciduale gravidica".
Il reperto osservato è sospetto per mola parziale.
Il ginecologo che mi consegna il referto dice che probabilmente è una bolla di sapone.
Il mio ginecologo dice che i villi idropici possono coesistere in una condizione di aborto.
Ho letto molto sulla mola parziale e sono preoccupata... Domani farò le beta per vedere il valore, anche se in questi giorni per provare a stare più tranquilla ho fatto due test sulle urine a distanza di due giorni e sono risultati positivi ma con una linea molto lieve e nel secondo più chiara che nel primo.
Sono molto in ansia, posso stare tranquilla come mi ha detto il medico?
Mi sa spiegare cosa significa l'istologico?
Grazie mille per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il monitoraggio di una "mola" parziale (patologia benigna del trofoblasto gestazionale) si esegue con dosaggio ematico della gonadotropina corionica (betaHCG) settimanale , fino a tre dosaggi negativi consecutivi ; successivamente il dosaggio è ripetuto mensilmente per 6 mesi in caso di mola parziale e per 12 mesi nel caso di mola completa.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI