Utente 396XXX
Gentili dottori,
Ho 39 anni e sono incinta alla 24 settimana tramite ICSI (ho fatto ben 4 ICSI in un anno,le prime tre negative e la 4 finalmente positiva).
Sono stata ricoverata a luglio,all11 post transfer, per iper stimolazione grave e sono stata trattata con eparina, flebo di albumina e 2 flebo di antibiotico (Zariviz) al giorno per quasi 20 giorni.
Durante tutto ilperiodo di ricovero ho anche avuto perdite ematiche.
Fortunatamente ora la gravidanza evolve in maniera regolare.
Il problema si presenta ogni mese, con l'esame delle urine e urinocultura:mentre l'esame delle urine e'perfetto ( non c'è presenza di leucociti, emazie, proteine e i valori rientrano tutti nella norma) da urinocultura risulta ogni volta un batterio diverso:

Agosto : escherichia coli...trattato con antibiotico
Settembre:klebsiella pneumoniae ....trattato con Augumentin
Ottobre:escherichia coli.....trattata con Cystoman protection (la mia ginecologa preferisce non farmi prendere di nuovo antibiotico, considerando che dall'inizio della gravidanza ne ho presi in grande quantità )
Novembre: enterococcus faecalis.... Sto trattando di nuovo con Cystoman protection.

Chiedo come possa essere possibile che io abbia sempre l'urinocultura positiva e ogni volta con un batterio diverso e se mi devo preoccupare per la,salute del mio bambino.

Preciso anche che da un po' di tempo avverto una sensazione come di indolenzimento proprio nelle parti intime esterne.

Grazie mille.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante capire come esegue il prelievo per URINOCOLTURA .
Le regole di detergersi prima della minzione , di prelevare il secondo mitto (getto) , di evitare il contatto dei bordi del contenitore sterile sono importanti per evitare inquinamenti che potrebbero portare a FALSI POSITIVI.
In seconda battuta un esame batteriologico fresco del fluor vaginale potrebbe essere utile per escludere una VAGINOSI batterica o una VAGINITE AEROBIA
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore,
Il prelievo avviene come da Lei indicato.
Provvederò d eseguire l'esame da Lei indicato.
Grazie mille per lo splendido servizio che effettuate.
Cordiali saluti.