Utente 274XXX
Gentili Dottori,
ho assunto la pillola yaz per 5 anni e a novembre dell'anno scorso ho deciso di interromperla. Prima di assumere la pillola il mio ciclo è sempre stato molto regolare per cui mi ha stupito molto riscontrare ritardi molto lunghi. Il primo ciclo si è presentato con un ritardo di 25 giorni, il secondo con un ritardo di 45 giorni, ora attendo il terzo, che a giudicare dai sintomi dovrebbe essere a breve. Diciamo che il ritardo permane ma si sta lentamente riducendo. L'amenorrea, tuttavia, non è l'unico effetto collaterale riscontrato. Infatti, nel corso dei mesi si sono susseguiti diversi fastidi. In primis i capelli, che tipicamente sono sempre stati secchi, risultano unti e sporchi. La pelle, tendenzialmente secca, è essa stessa unta. Mi sono comparsi bubboni sulla schiena e sul viso che neanche nel fiore dell'età adolescenziale. Per non parlare poi del gonfiore addominale, l'aumento di peso e l'aumento del numero di peli. Particolarità molto interessante è che nonostante io sia bionda i nuovi peli sono neri. Ora, in linea generale alcuni di questi sintomi si stanno riducendo, vedasi la condizione della pelle e la quantità di brufoli, il gonfiore addominale, ho riscontrato anche miglioramenti per la psoriasi che mi accompagna ormai da anni.
In attesa di una visita ginecologica, che spero di poter fare a breve, vorrei chiedervi se tale condizione possa essere definita iperandrogenismo paradosso e con quali tempistiche tali sintomi scompariranno. Non per apparire un'esteta ma la cosa che mi "
"""preoccupa""" di più è la condizione peluria in quanto ho dei bellissimi baffetti neri mai avuti prima. Sono poco visibili ma se non c'è possibilità di regressione si renderà necessario un intervento estetico e date le condizioni della mia pelle sono un po' preoccupata. Per ora vi ringrazio della disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Voglio chiarire prima di tutto un concetto, tutto quello che le sta accadendo non è frutto della pillola che ha sospeso , ma del suo clima ormonale che ha ripreso a funzionare dopo la gestione della pillola.
In modo evidente la pillola Yaz è la pillola più adatta al suo clima ormonale , contenendo DROSPIRENONE che ha azione antiandrogenica, e quindi nel momento della sospensione è venuta a mancare questa azione e per questo ha avuto manifestazioni tipo, acne, peluria, capelli untuosi ect caratteristiche di un clima androgenico ( eccesso di testosterone)
La pillola Yaz le ha fatto bene
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 274XXX

Gentile Dott. Blasi,
innanzitutto grazie. Lei dice che è il mio clima ormonale che ha ripreso a lavorare e sono d'accordo. La mia paura è che ci sia però uno scompenso di qualche tipo ( che ripeto...andrò a controllare). Dalla sua risposta infatti mi sembra di capire che la mia situazione attuale è una regressione alla situazione di pre-assunzione della pillola. Tuttavia a me non sembra così. Qualora avessi tratto le conclusioni sbagliate dalla sua risposta la prego di scusarmi e di ignorare quanto segue.
Prima dell'assunzione della pillola non ho mai avuto le problematiche sopra riportate. Pelle e capelli grassi, acne e peluria abbondante non hanno mai costituito un problema per me in quanto non sussistenti. Ho sempre avuto la pelle estremamente secca, di brufoli ne ho visti davvero pochi durante tutto il periodo dell'adolescenza e finito quello ancora meno. Capelli e cuoio capelluto non si sono mai presentati come si presentano ora; addirittura potevo lavare i capelli 1-2 volte a settimana senza alcun problema. Mai avuto baffi biondi, figuriamoci neri e via dicendo. Vorrei anche sottolineare che ho riscontrato questi stessi sintomi i primi mesi di assunzione della pillola. Per questo motivo chiedevo consiglio sulla possibile reversibilità della cosa.
La ringrazio nuovamente per la disponibilità.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il messaggio che deve passare è quello che una pillola con effetto anti antiandrogenico, come può causare effetti di tipo androgenico ?
Dopo 24 ore dalla assunzione dell,ultima pillola l'effetto ormonale è già regredito , questo mi porta a pensare che bisogna indagare sulle cause di questa sua alterazione ormonale.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI