Utente 891XXX
buongiorno ho bisogno di chiarimenti prima di imbarcarmi in questa situazione che mi porterà via tanto denaro e sopratutto tanta ansia.siamo una coppia matura io ho 40 anni e mio marito 44, sposati da 14 anni ,sono rimasta incinta naturalmente 5 volte e tutte e 5 ho avuto aborti di cui 3 spontanei e 2 con raschiamento.ci siamo dunque rivolti ad un centro per l infertilita convenzionato ma dopo tutti gli esami fatti nn si è arrivato a capo di nulla e anche a causa di problemi gravi di salute di mia mamma affetta da parkinson e demenenza senile di cui mi occupo per circa tre anni nn abbiamo più considerato la gravidanza con annessi problemi. ora come ultima spiaggia ci siamo rivolti ad un centro privato vicino a noi ,abbiamo fatto tutti gli esami e si è evinto che mio marito a una prostatite conclamata ormai da anni per cui ha molti spermini ma scarssissima mobilità i miei esami sono effetteuati al 4 giorno del ciclo:
tsh 2,96
fsh10.30
lh 7.75
17 beta estraidiolo 5.0 riferimento donne fase follicolare 20-200
prolattinemia 5.34
amh 2,160
tutti gli altri esami sono negativi e nella norma
mi è stato fatta un ecografia 3d al 21 giorno del ciclo dove nn si è potuto fare la conta dei follicoli perchè nn se ne sono visti,quindi l esame è da ripetere con un costo molto esososo,cmq ci è stata consigliata l inseminazione in vistro con prima effettuato lo screening preimpianto visto i numerosi aborti
alla luce di tutta la mia storia clinica e dagli esami riportati è impossibile avere una gravidanza naturale?.
è regolare fare un ecografia x la conta follicoli al 21 giorno del ciclo o dovrebbe essere effettuato nei primi giorni del ciclo mestruale?
dagli esami effettuati è possibile capire la causa dei miei numerosi aborti?
visto i risultati degli esami e sopratutto del 17 beta estaidiolo cosi basso siamo dei buoni candidati per l inseminazione o è meglio pensare ad altro, tipo un ovodonazione o spermodonazione?
insomma ho molti timori e sono onesta nn sono affatto serena nell affrontare tutto cio visto anche la mia situazione famigliare ed economica nn vorrei buttar via tempo e denaro xche già so che peserebbe molto pscologicamente su me stessa.grazie mille a chi mi aiuterà a chiarirmi un pò

[#1] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Carissima Signora,
Innanzitutto sappia che esistono oltre ai centri privati convenzionati anche i centri pubblici di sterilità. Per quanto riguarda le problematiche da lei esposte bisogna considerare la sua abortivita ripetuta che potrebbe far fallire, con un ulteriore aborto, qualsiasi procedura di PMA. Per quanto riguarda le condizioni dello sperma di suo marito, se ha avuto 5 aborti vuol dire anche che è rimasta incinta almeno 5 volte in modo naturale, anche se attualmente c'è da osservare che il suo Valore di FSH di 10,5 ed il 17 estradiolo di 5 assieme alla scarsezza di follicoli depongono per una certa resistenza ovarica, ciò non ostante, a mio giudizio, sarebbe l possibile farla ovulare con un adeguata stimolazione ovarica, è tutto sommato si potrebbe fare anche qualcosa per migliorare lo sperma di suo marito, il tutto, a mio giudizio, anche senza ricorrere alla PMA. Solo che se non si trova e si risolve la causa della abortivita ripetuta si potrà ottenere una gravidanza ma poi si rischia un ulteriore aborto. La diagnosi preimpianto che le hanno proposto purtoppo non previene affatto un ulteriore aborto perché le cause di abortivita ripetuta non sono solo embrionali ma ci sono anche tante cause materne che la diagnosi preompianto non vede. Concludendo,
In base alla mia esperienza pluriennale di ex responsabile di centro pubblico di sterilità, le
Consiglio di indagare prima di ogni altra cosa, sulle cause della sua abortivita ripetuta, e poi una volta trovata è risolta la causa, lei potra tentare una gravidanza senza necessariamente ricorrere alla PMA come accennavo prima.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#2] dopo  
Utente 891XXX

grazie dottore x l esaustiva risposta. so dell esistenza dei centri pubblici infatti ci siamo rivolti prima ad uno di questi ma con scarsi risultati nel senso che le risposte erano sempre molto vaghe prima la causa dei miei aborti era il seme di mio marito e questa prostatite che ha (ma solo da circa 4/ 5 ANNI ) negli esami fatti in precedenza in concomitanza di alcune mie gravidanze era tutto ok....poi il problema era il mio peso ( 1,65 x 98 kg circa a cui x altro sto provvedendo con alimentazione e sport) e la mia situazione metabolica fatta poi controllare da un endocrinologo che quasi mi ha riso in faccia perchè nn riscontrava gli stessi problemi a parte ovviamente la perdita di peso consigliatami.purtroppo sembra che anche il dolore del mignolo del piede sia dovuto al peso ogni cosa nn viene approfondita.a questo punto ho fatto esami di tiroide di glicemia isteroscopia isterosalpingofragia,,fibrosi cistica toxoplasma,rosolia,citomegalovirus,anticorpi anti hcv anticorpi hb elettroforisi dell emoglobina tampone vaginale,prolattina elettroforesi cariotipo di entrambi e sul camione embrionale estratto dal raschiamento si evince :esaminate 14 metafasi da 4 cloni e da 2 culture indipendenti ,cariotipo femminile normale.a questo punte le chiedo quali sono questi esami che dovrei fare x cercare la causa dei miei aborti? può indirizzarmi cortesemente su cosa chiedere cosi da nn perdere altro tempo e denaro? grazie mille aspetto fiduciosa la sua risposta

[#3] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
Carissima Sig.ra
Se bastasse un elenco di esami per risolvere ogni caso di sterilità, allora sarebbe sufficiente un impiegato della asl, che fornisce un foglio con l'elenco di tutti gli esami da fare ed ogni caso di sterilità sarebbe magicamente risolto.
Purtoppo non è cosi.
Intanto gli esami hanno un costo sia per il paziente che per la sanità pubblica pertanto occorre selezionare solo quelli realmente utili.
Gli esami che lei ha fatto, in linea di massima sono quelli giusti, può aggiungere, se vuole, un eco 3d dell'utero, e un batteriologico vaginale ricerca germi comuni, compreso lo streptococco ed un tampone cervicale per chlamydia e mycoplasmi. Tuttavia tenga sempre presente poi ci va uno specialista attento e capace che sappia interpretare questi esami orientandosi nella giusta maniera su come procedere.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868

[#4] dopo  
Utente 891XXX

gentile dottor Petrone oggi sono stata al centro pma che mi segue mi hanno sottoposta ad un altra eco 3d dalla quale si sono visti 5 follicoli( ho solo un ovaio il sinistro ed il destro è stato tolto per una ciste dermoide) uno dei quali sembra essere una ciste dermoide di 3,5 cm. mi è stato detto che le possibilità di riuscita sono scarse ,di procedere cmq con una stimolazione x vedere la risposta e poi procedere con un intervento x eliminare la ciste.da stasera devo assumere una compressa di primolut nor.sono veramente tanto demoralizzata ....cosa ne pensa?

[#5] dopo  
409935

Cancellato nel 2018
A parte il problema della cisti dermoide che, come se non bastasse, risulta essere un ulteriore complicazione, Rimane sempre il problema che se non si trova e si risolve la causa della abortivita ripetuta, si potrà anche ottenere una gravidanza, ma poi si rischia un ulteriore aborto.
Dr. Floriano Petrone Chirurgo Ginecologo, Centro Medico Iknos, Milano 347 8330868