Utente 244XXX
Gentili Dottori,
scrivo per chiedere un vostro parere sulla mia situazione. Ho 36 anni e sono alla seconda gravidanza dopo un AS. Ho un ciclo regolare di 28 giorni ma non so con esattezza il periodo in cui ho avuto l'ovulazione.
Fin da subito questa volta ho avuto perdite abbondanti, liquide e trasparenti, mai ematiche. Le mie beta erano: 3742 a 5+4 e, quattro giorni più tardi, a 6+1 erano ferme a 7884.
Alla 5+6 mi sono sottoposta ad un’ecografia che ha rivelato quanto segue: sg in utero diam 0.8x0.5 cm. Non ancora visualizzati sacco vitellino ed embrione. Corpo luteo a sinistra.
Secondo voi c’è qualche speranza per la prosecuzione della gravidanza o si tratta probabilmente di un uovo chiaro? Grazie in anticipo per la schietta risposta che vorrete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante stabilire all'incirca il periodo ovulatorio , perchè in casi di irregolarità dei cicli ovarici può esserci un ritardo della ovulazione e di conseguenza una partenza ritardata della gravidanza .
Quindi monitorando il dosaggio delle beta HCG e la crescita della camera ovulare si potrà fare diagnosi di gravidanza anembrionata ( uovo chiaro)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 244XXX

Grazie Dottore per la velocissima risposta! L'andamento delle beta che le ho indicato non è quindi già sufficiente per effettuare la diagnosi di uovo chiaro? C'è ancora speranza, anche se i miei cicli sono regolari e non ho quindi motivo di supporre una partenza ritardata della gravidanza?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
BISOGNA ESSERE CERTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI