Utente 435XXX
Salve, vorrei un vostro parere..il 20 aprile ho avuto l ultima mestruazione, dopo un mese ho effettuato il test di gravidanza ed era positivo, ho fatto le prime beta il 21 maggio ed erano basse 49. Il giorno dopo sono stata al pronto soccorso per perdite marroncine ed erano salite a 70,quindi mi è stato detto che era un aborto biochimico e avrei avuto la mestruazione a breve. Cosi non è stato, il 27 le beta erano salite a 360 e il 2 giugno a 1175,dopodiché non sono più state dosate. Il 2 giugno all ecografia si vedeva la camera gestazionale di 3 mm, dopo tre giorni la camera era cresciuta a 6 mm. Ho continuato ad avere perdite marroncine solo sulla carta igienica, il ginecologo mi ha dato gli ovuli di progesterone e si sono bloccate. Poi ieri ho avuto due perdite rosse molto abbondanti, sono stata al pronto soccorso e mi hanno detto che la camera gestazionale da mercoledi è cresciuta solo di 1 mm, quindi sta a 7 mm e non è compatibile con l epoca di amenorrea per cui mi hanno fatto una diagnosi di aborto interno presumibilmente alla 5 settimana. Martedi devo fare il raschiamento. Dopo quelle perdite non ho più avuto niente.. Secondo voi è veramente necessario il raschiamento? Non può essere che ci sia stata un ovulazione tardiva?

[#1]  
Dr. Giampietro Gubbini

44% attività
20% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Il riscontro ecografico depone per una gravidanza interrotta!Se ciò non la convince ripeta a distanza di una settimana una nuova ecografia che confermera’la diagnosi e toglierà tutti i suoi dubbi!
Dr. Giampietro Gubbini