Utente
Buongiorno dottori,
scusate il disturbo...volevo il Vostro importante parere.


ANNO 2017: PAP TEST di screening Regione Puglia = NEGATIVO
ANNO 2018: positiva a un hpv BASSO rischio ceppo 42 (ad oggi ormai da 2 anni a questa parte!).
Ho sempre fatto colposcopia pap e hpv test ogni 6 mesi come follow up.


MAGGIO 2019: Pap test=Paracheratosi con presenza di squame cornee;
Colposcopia eseguita da lei: Minuta area di ANZT a ore 6

DICEMBRE 2019: Il PAP TEST negativo con nelle note: modesta paracheratosi con presenza di squame cornee.
(HPV test positivo a ceppo 42).

DICEMBRE 2019: La BIOPSIA diagnosticava: minutissimo lembo di epitelio cilindrico con focolai di metaplasia pavimentosa.
(la colposcopia repertava piccola area micropapillare intragiunzionale ore 7).


SETTEMBRE 2020: Oggi ho avuto il seguente esito del PAP TEST eseguito circa 2 settimane fa con lo screening della Regione Puglia (prima volta che ho un esito del genere): ASC H
HPV test è sempre positivo al ceppo 42 basso rischio.


- Può un hpv a basso rischio produrre ASC H o CIN 2/3?

- Come fa questo ceppo a basso rischio a "correre" così velocemente da dicembre ad oggi?


Dappertutto leggo che solo gli hpv oncogeni ad alto rischio provocano il cancro della cervice... non sarebbe meglio rivedere queste affermazioni
a livello globale e comunicativo dato che nel caso di mia moglie un basso rischio sta provocando displasie precancerose?

Siamo ora in attesa di fare la colposcopia.

Grazie per la disponibilità, spero che mi darete risposte riguardanti la mia situazione.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi casi è importante eliminare il dubbio di una infezione batterica , micotica o protozoaria (coltura di tampone vaginale o esame a fresco del secreto vaginale) , ripetere il PAP TEST ed eseguire una COLPOSCOPIA.
La biopsia è indicativa di benignità e non corrisponde all'esito della citologia (PAPTEST) , c'è discordanza .
La biopsia è stata eseguita sull'area eventualmente implicata? Non ho altri elementi per poter esprimere un mio parere adeguato.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI