Minipillola o spirale medicalizzata in presenza di alopecia androgenetica

Salve,
ho partorito a metà agosto e il mio medico mi ha suggerito come metodi contraccettivi la minipillola Desogestrel Aristo o la spirale medicalizzata Kyleena.
Ho letto che in entrambe la presenza di progestinico protrebbe peggiorare la caduta dei capelli.

Attualmente soffro di alopecia androgenetica e vorrei evitare di aggravare l'effluvio postpartum in quanto non posso assumere altri farmaci per la caduta visto che sto allattando.
Altrimenti dovrei optare per una normale spirale in rame, ma ho paura di avere cicli dolorosi e abbondanti ed è per questo che mi era stata proposta quella medicalizzata.
Quale metodo mi consigliate per minori effetti collaterali?
Ho anche paura di non perdere il peso post parto...
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
In allattamento è obbligata a non usare estrogeni quindi le due opzioni minipillola o IUS (sistema intrauterino con progestinico kyleena) sono le uniche possibili.
Importante associare una terapia antianemica per non peggiorare il defluvium .
Solo quando deciderà di smettere l'allattamento si potranno prendere in considerazione l'assunzione determinati ormoni anti-androgenici.
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott, la ringrazio per la risposta. Ma quindi sconsiglia l'utilizzo della normale spirale in rame perchè potrebbe portare ad anemia? Tra spirale medicalizzata e minipillola quale delle due darebbe meno effetti collaterali? Ho sempre cercato di evitare i contraccettivi ormonali per gli effetti collaterali da me mal tollerati (aumento di peso, calo dell'umore, candide, etc...).
[#3]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Lo IUD (spirale al rame e argento ) ) potrebbe rendere i flussi mestruali più abbondanti a differenza dello IUS ( sistema intrauterino medicalizzato ) .
Il progestinico in questo caso non passa nel circolo ematico.
La minipillola non contiene estrogeni , per questo consentita in allattamento, va assunta in continuo , e a volte porta ad amenorrea (assenza di mestruazioni) utile per il recupero del ferro (anemia)

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per il chiarimento.

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test