Utente
Buongiorno a tutti Dottori, e grazie per l'attenzione.


Ho cercato molto di informarmi sul rischio di fallimento del preservativo come contraccettivo, si parla ovunque di un indice di Pearl dello 0.2-2% se l'uso è perfetto e dello 2-15% se l'uso è quello tipico.


Quello che mi chiedo è come sia possibile quel 2% se l'uso è perfetto??
?

Quando ho dei rapporti, rigorosamente lo uso dall'inizio alla fine del rapporto, lo tengo sempre in posti senza sbalzi di temperatura, rispetto la data di scadenza e mi lavo le mani sia prima di metterlo che dopo per essere sicuro di non contaminare nulla, poi avendo paura di possibile rotture preferisco concludere sempre esternamente e controllo se il preservativo si è rotto prima di gettarlo.


Se comunque c'è un rischio seppure minimo, visto che quel 2% sono i casi di gravidanza su un campione di 100 persone che per un anno hanno rapporti sessuali, come è comunque possibile?


Non credo gli spermatozoi riescono a passare attraverso il lattice, l'errore in quel 2% è comunque umano, cioè in qualche modo c'è stata una trasmissione del liquido seminale...

Grazie tante e buona giornata

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In quel 2% ci sono varie possibilità : rottura accidentale del preservativo (inavvertita!!) , uso di lubrificanti oleosi che danneggiano i preservativi , l'involontario sfilarsi durante il rapporto .
Se tutto ciò non accade ci troviamo di fronte al massimo della sicurezza.
Naturalmente partendo dall'uso all'inizio del rapporto .
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Quindi da quello che mi dice in pratica nel 2% il fallimento accade perchè statisticamente anche se una persona ne fa un uso perfetto ci sono errori/cause involontari come una rottura anche se è stato utilizzato rispettando le scadenze e tutto il resto.


grazie è stato gentilissimo