Utente 248XXX
Convivo da molti anni con una forte emicrania a destra che si manifesta dapprima da dietro il collo e poi mi prende il cranio, sopracciglio ed inorno all'occhio. Mi sento tirare anche spalla braccio e gamba, sempre tutto a destra. Soffro 5 giorni su 7. La risonanza dice protusione discale senza impronta tra la 5 e la 6 cerv (sospesa per claustrofobia). Ho provato fisioterapia, chiropratica, osteopatia ma tutti questi metodi hanno peggiorato la situazione poichè dopo ogni seduta si scatenava il mal di testa. La qualità della vita ne risente tanto e pure l'umore. Sono rassegnato ad ingurgitare oki, aulin e muscoril che fanno effetto solo se il dolore è nella fase iniziale quindi debole, quando mi arriva al sopracciglio è la fine. Il sonno spesso mi ha tolto il mal di testa anche se è rimasto il dolore al collo. Che posso fare? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Christian Brogna

40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
La protrusione discale non ha nessun rapporto con l'emicrania di cui lei soffre. Le consiglio di consultare un centro per la cura delle cefalee.
Dr. Christian Brogna, MD, PhD
Neurochirurgo


[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, fra i vari specialisti consultati mi sembra manchi il dentista-gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare. Questi problemi, infatti, si accompagnano spesso a cefalee ribelli ai trattamenti.
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che vi possa riscontrare qualche elemento di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.


• La cefalea che viene dalla bocca

https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#3] dopo  
Utente 248XXX

Dr Brogna la ringrazio per la risposta. Mi rivolgerò ad un centro per la cura delle cefalee. A dire il vero stavo cercando di trovare una soluzione che escludesse l'uso di farmaci ecco perchè mi sono rivolto agli specialisti che ho detto prima. Ma se poi considero che non ho risolto il problema e che comunque faccio largo uso di analgesici, a questo punto mi pare opportuno fare quanto da lei consigliatomi.

Dr. Bernkopf la ringrazio per la risposta. Proprio ieri ho finito le cure dal dentista per carie al 35° ma il problema da lei descritto non è stato affrontato, sebbene il dentista fosse al corrente dei mal di testa. Due settimane fa l'osteopata mi ha praticato la correzione dell'Atlante pregandomi di riferirgli se il dentista facesse modifiche significative ai denti. Mi rimangono da fare 3 estrazioni di ottavi inclusi.

Vorrei evidenziarvi una cosa in merito alla mia patologia: quando dici "mal di testa" non si sa mai a chi rivolgersi con certezza e comincia il balletto degli specialisti fino a che ad un certo punto mi prende lo sconforto.

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, dal suo racconto si evince che non ha MAI consultato un dentista -gnatologo esperto in problemin dell'Articolazioner Temporo Mandibolare.
Anche il messaggio dell'Osteopata é discreto ma chiaro: quale é stata la sua risposta?
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Utente 248XXX

Grazie Dr. Bernkopf, il mio racconto è stato ovviamente riassunto.
Ho notato che lo stress o il nervosismo mi mettono in tensione e mi irrigidiscono le parti che ho descritto in precedenza (sedute di bio feedback) ma ho cercato di risolvere il problema con tecniche che escludessero l'ausilio di farmaci e psicofarmaci (ho anche l'epatite C). Le sedute dall'osteopata sono state interrotte poichè su internet si sollevano molti dubbi sulla professionalità dello stesso, che non abbia titoli di studio, che non risulti iscritto all'albo e che eserciti queste pratiche in maniera impropria.
Terrò sicuramente in considerazione il suo consiglio ed è grave che mai nessuno mi abbia esplicitato in modo così evidente questa problematica dell'articolazione temporo mandibolare ma mi trovo attualmente orientato a sentire il parere di un centro cefalee, sia per una necessità di risoluzione in tempi brevi (ripercussioni sul sociale, lavoro..)sia perchè soffro troppo e da troppo tempo pertanto sento la necessità in primis di intervenire sul dolore e conseguentemente sulla risoluzione della causa.
La ringrazio.

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, l'osteopatia e la chiropratica sono professioni serie, che nei paesi anglosassoni, in Francia e in molti altri prevedono un percorso formativo molto severo. In Italia queste professioni non sono state istituite, probabilmente per gelosie degli ambienti accademici che dovrebbero istituirle, e questo fa si che da un lato il nostro Paese sia una Mecca per professionisti stranieri, che qui non hanno concorrenza, dall'altro che proliferino soluzioni "all'italiana", cioè corsi privati non sempre seri, frequentati per lo più da fisioterapisti che vengono così promossi "dottori osteopati" . E' quindi giusto essere prudenti, ma non bisogna generalizzare e accettare critiche generiche: ci sono ottimi osteopati, anche italiani, che hanno surrogato con l'impegno personale alle lacune del nostro Legislatore.
Ovviamente le auguro di trovare in un Centro Cefalee, la soluzione dei suoi problemi, ma se per caso l'ipotesi che ho fatto, a posteriori risultasse azzeccata, consideri che l'unico ad avergliene accennato é stato l'osteopata, al quale , mi pare , il suo dentista non ha risposto.
Infine, quanto allo" stress o il nervosismo mi mettono in tensione e mi irrigidiscono le parti che ho descritto in precedenza" tenga conto che lo stringere la bocca é uno dei più frequenti fenomeni di accompagnamento di stress e nervosismo, il che aggrava eventuali difetti della masticazione e dell'Articolazione Temporo Mandfbolare.
Se crede , mi faccia sapere la diagnosi e la terapia che riceverà al Centro Cefalee.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente 248XXX

Gentile Dottore,
è da qualche giorno che finalmente ho ripreso a masticare da entrambi i lati, inoltre, a distanza di un mese e mezzo dalla correzione dell'Atlante praticatami dall'osteopata, è da 10gg che sto molto meglio. I mal di testa sono diminuiti sensibilmente sia come durata che come intensità. Il dolore al sopracciglio è sparito. Continuo ad accusare dolori al collo e spalla dx ma mi pare di poco conto rispetto a prima. Spero che questa situazione sia definitiva: ho assunto solo una bustina di Oki in 2 settimane (prima 3 o 4 al dì 5/7gg) il mio umore è migliorato e pertanto anche lavoro, vita sociale, e faccio lunghe passeggiate tutti i giorni che sento che mi aiutano ad abbassare la tensione.
Ovviamente cercherò di non trascurarmi e di seguire i Suoi consigli.
La ringrazio davvero tanto per il tempo che mio ha dedicato.
Cordiali saluti

[#8] dopo  
Utente 248XXX

La situazione è peggiorata. Mal di testa aumentati, in diverse parti della testa e del collo e di diverso tipo ed intensità. Non ci sto capendo più nulla.

[#9] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, mi pare che non abbia seguito il mio consiglio: se la mia ipotesi è giusta, è evidente che la situazione, fra alti e bassi, non si possa risolvere.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#10] dopo  
Utente 248XXX

C'è qualcun altro che vuole darmi un consiglio?

[#11] dopo  
Dr. Alessandro Fedi

24% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentilissimo , la sua storia è "suggestiva" di una problematica mente-corpo, in cui la relazione emozioni-salute potrebbe essere compiutamente analizzata. Le implicazioni gnatologiche potrebbero essere compresenti, non importa se causative o adattative e, se presenti, andrebbero comunque affrontate. Mi scuso per l'uso di tanti condizionali ma gli elementi a disposizione per una diagnosi sono davvero solo suggestivi. Le consiglio quindi una visita gnatologico-posturale piuttosto che solo gnatologica per via dei sintomi che ha descritto e un buon ascolto psicologico. In caso di conferma d'ambo i lati le terapie esistono e danno ottimi risultati se eseguite in armonia.
I miei più cari saluti
Dr.Alessandro Fedi Spec.Odontostomatologia Spec.Ortognatodonzia Gnatologo Psicoterapeuta Ipnosi www.guardachesorriso.com www.ipnosiodontoiatrica.it

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#13] dopo  
Utente 248XXX

Non è un problema odonto-gnatologico poichè con l'arrivo della bella stagione il problema si manifesta molto meno. GRAZIE

[#14] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, un eventuale problema gnatologico non è la CAUSA della maggior parte sintomi collegati, ma una importante predisposizione, che risente di concause altrettanto predisponenti come , ad esempio, il clima, o di concause scatenanti, come sforzi , traumi, o momenti di stress. Molte malattie sono prevalentemente invernali , e altre favorite dal caldo.
E' possibile, ovviamente, che il suo problema non sia gnatologico, ma non in quanto prevalentemente ( e nemmeno esclusivamente) stagionale.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#15] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Lei l'anno scorso scrive:

"Ho notato che lo stress o il nervosismo mi mettono in tensione e mi irrigidiscono le parti che ho descritto in precedenza".

In questi giorni la situazione sembra peggiorata.
Il dr. Carpinteri le ha, giustamente parlato, di una relazione mente-corpo che andrebbe analizzata meglio, e ha centrato il nucleo del problema.
Questa relazione mente-corpo si traduce spesso nel fenomeno conosciuto come bruxismo .
I bruxismo si manifesta o con digrignamento dei denti, o con serramento dei denti.
La conseguenza è la tensione muscolare che lei descrive.

Il fatto che con la bella stagione si manifesta meno, non ha rilevanza.
Qui trova altre informazioni sul bruxismo:
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf

Ora ha in mano altri elementi per fare le sue valutazioni.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)