Utente 108XXX
buongiorno, scusandomi per il disturbo sono a chiedere un consulto su una questione che e' da un po' di tempo che mi lascia perplesso. nel 2003 mi e' stato diagnosticato un sarcoma di terzo livello al quale e' seguito un intervento chirurgico che ha visto l' asportazione per intero del muscolo psoas ( lato destro ) e la resezione di cm. 13 del nervo femorale ( sempre lato dx ) dall' anca al ginocchio. dopo l' operzione sono stato sottoposto a 5 cicli di chemioterapia ad alto dosaggio e finita la chemioterapia sono stato successivamente sottoposto alla radioterapia. ora a distanza di 6 anni abbondanti era il luglio 2003 le cose sembrano andare bene anche se l' intervento a cui sono stato sottoposto mi ha lasciato l' impossibilita' di usare a pieno la gamba destra ( scarso equilibrio con conseguenti cadute e la non possibilita' di eseguire certi lavori oltre che zoppicare in maniera evidente ). ora, in data odierna, sono stato chiamato dall' inps per la visita di controllo per il rinnovo del relativo assegno. assegno che a mio parere, nonostante riesca ancora a lavorare anche se dopo l' intervento ho dovuto modificare totalmente il mio lavoro ( infatti prima ero produttore di serramenti in legno dopo l' intervento data l' impossibilita' di reggere grandi pesi e di stare per ore in piedi vicino alle attrezzature per produrli, mi limito a comprarli e a rivenderli senza neanche piu' occuparmi della posa in opera visto che non riesco nelle mie condizini ad andare in cantiere )e' di una cifra ridicola per quello che ho passato ed e' di 77 euro al mese. ora sono a chiedere, dato che sono passati gia 6 anni abbondanti senza il ripresentarsi della malattia e' possibile che anche questi 77 euro mi vengano tolti e se non mi venissero tolti il procedimento per poter avere qualcosa in piu'. si' deve tenere presente ( anche se non so se possa contare qualcosa ) che io ho 34 anni ed e' dall' eta di 2 anni e mezzo che entro eed esco dagli ospedali. dall' eta' di 2 anni e mezzo fino a 14 ho sofferto di una forte nefrosi hai reni per la quale sono stato sottoposto a cicli di cortisone e leukeran piu' altre medicine che mi hanno devastato e lasciato strascici. fra cui una crescita dentaria non normale per la quale sono stato operato ed ho dovuto portare appositi supporti e una miopia elevata per la quale sono stato operato nel 2000 piu' altri disturbi vari. senza dimenticare che ho la neurofibromatosi la quale e' stata causa della malattia alla quale sono stato operato nel 2003. per concludere, cosa che non ho ancora fatto, mi e' stato consigliato di sottopormi a visita per invalidita' civile per conoscere il punteggio ed avere eventuali benefici ( anche se ora, dopo l' operazione, dispongo dello 048 ) cosa che mi hanno detto che dal 1° gennaio sara' l' inps a farla e non piu' l' asl.
ringrazio tutti coloro che mi vorranno dare un' esauriente risposta per indirizzarmi al meglio.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

l'assegno d'invalidità INPS è proporzionato ai contributi versati, per questo il suo assegno è così basso.
Ho sempre sostenuto, fin da quando entrò in vigore la Legge 222/84, che si trattava di una legge che mirava soltanto al bilancio dell'INPS e non alla tutela del vero invalido. Solo la pensione di inabilità INPS rappresenta une vera tutela, ma è rapportata ad un requisito medico-legale assai rigoroso, ovvero ad una assoluta impossibilità ad espletare qualsiasi attività lavorativa.

L'assegno è temporaneo, dura 3 anni e scade automaticamente, come lei ben sa, e può essere rinnovato solo dietro presentazione di una nuova domanda.
Può anche non essere rinnovato, se la patologia che lo ha determinato regredisce o migliora.

Il codice 048 non c'entra con l'invalidità civile, ma riguarda l'esenzione ticket per la sua patologia specifica.

E' suo diritto fare domanda anche di invalidità civile, ma bisogna vedere solo quali sono i motivi che la interessano, ovvero quali benefici si aspetta; con una invalidità minima del 74% si può godere di un assegno mensile di circa 255 € solo se il reddito annuo non supera la somma di circa 4.400 €.

Vi sono anche alcuni benefici della Legge 104/92, che consistono, per esempio, nel caso che venga conosciuta una invalidità particolarmente grave, in alcune agevolazioni fiscali per l'autovettura e per i lavoratori dipendenti di permessi lavorativi o di avvicinamento a sedi di lavoro più vicine alla propria residenza.

Per ulteriori informazioni:
invalidità civile
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=86486
http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_104.html

invalidità inps
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=89898
http://www.medico-legale.it/invalidita'_inps.html

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it