Gliosi ed epilessia

Buongiorno,
la figlia diciottenne della mia compagnia, sofferente di epilessia dalla nascita, si è sottoposta ad una RM che ha dato il seguente esito:
"L’esame è stato eseguito utilizzando sequenze pesate in DP e T2 anche con tecnica FLAIR secondo piani di scansione assiali, con sequenze T1 pesate in sagittale e T2 pesate in coronale. L’indagine ha documentato la presenza di alcune circoscritte aree di alterata intensità di segnale, iperintense in DP e T2, localizzate nella sostanza bianca periventricolare posteriore bilateralmente riferibili a circoscritte zone di gliosi di significato aspecifico."
Abbiamo già fissato un appuntamento con il neurologo, ma vista la comprensibile preoccupazione che stiamo vivendo, vorremmo capire se si può escludere a priori la formazione di tumori o sclerosi.
Grazie anticipato per la risposta
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

tranquillizzatevi subito, le aree gliotiche sono come delle "cicatrici", di natura assolutamente benigna. Rappresentano l'esito, nella maggioranza dei casi, di piccoli problemi vascolari avvenuti in passato.
La ragazza soffre di emicrania?
In ogni caso considerata la giovane età sarebbe opportuno risalire alla causa di questa gliosi che, ripeto, di per sè è assolutamente benigna e di nessun significato patologico.
E' chiaro che le immagini dovrà visionarle il neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dr. Ferraloro,
il neurologo ha confermato esattamente le sue parole.
La ringrazio infinitamente per averci permesso di vivere questi giorni con maggiore tranquillità
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

La ringrazio per l'aggiornamento.

Mi fa piacere di essere stato di una qualche utilità.

Buon fine settimana

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test