Utente 253XXX
buonasera, è la terza volta che mi accade e via via peggiora che iniziando un rapporto sessuale compaia un mal di testa inizialmente solo lato destro alla nuca che si va irradiando per tutto il collo salendo per la testa. è localizzato solo dietro. nessuna pressione oculare nulla di nulla. passato l'orgasmo in 5 minuti svanisce. ho provato a fare altri sforzi tipo sollevare cose pesanti o piegamenti continui... e nulla. solo li, in quel caso. ho notato che negli ultimi periodi ( piu o meno coincide come temistica ) mi sento agitata senza motivo valido. vita normale, nesun eccesso nessuno stress particolare ( ok, chi non ne ha... )
vi sarei grata se qualcuno mi tranquillizzasse poiche temo un nuovo approccio al sesso considerando l'acutezza del dolore

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

un'ipotesi possibile è quella della cefalea primaria associata ad attività sessuale. Se ne distinguono due tipi, orgasmica e preorgasmica a seconda del periodo d'insorgenza. Questa cefalea ha un andamento capriccioso potendosi presentare consecutivamente per un periodo per poi regredire totalmente anche per diversi anni.
In ogni caso questa è solo un'ipotesi a distanza, se il problema dovesse persistere faccia una visita neurologica presso un neurologo esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Buonasera ho fatto una risonanza con contrasto e si è evidenziato un meningioma adeso al seno sagittale. Il neurochirurgo riferisce un impossibilita all'operazione poiche di poca rilevanza il meningioma ( circa 1,5 mm x 1,3 x9 ) ma troppo "vicina " a una vena importnte. cioe non toglie che mi riferisce che secondo lui non c'è alcun nesso con i miei dolori, che ad oggi sono diventati piu frequenti anche in caso di semplici arrabbiature.
ha ipotizzato un aneurisma ma il contrasto non ha dato segni importanti.....dice che semmai è inferiore ai 2mm pertanto non individuabile dalla semplice risonanza
resto cosi, appesa.... con un tumore benigno che non sapevo di avere ma senza alcuna risposta al perche di questi mal di testa POST emozione ....... Mi sa dare qualche indicazione?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nella maggiranza dei casi di cefalea la RM encefalica è nella norma, non viene riscontrata alcuna anomalia. Per il sospetto di aneurisma può effettuare un'Angio-RM dei vasi intracranici (se non è stata effettuata contestualmente alla RM) che per questa ricerca è certamente più indicata della RM classica.
Per la cefalea ne parli con un neurologo esperto in questo campo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 253XXX

Buonasera ho parlato con un neurologo e siamo ancora alle ipotesi... Intanto oggi ho fatto una nuova risonanza del tratto cervicale poiché fra le varie ipotesi c'era qualcosa che aveva a che fare con la cerniera cervicale.... Ma da un primo sguardo il radiologo dice che nulla non risulta nella norma a parte una piccola ernia, che comunque anche secondo lui non c'entra con i miei dolori. Esclusa anche questa mi suggerisce il neurologo una cura farmacologica per una eventuale infezione meningea, ma mi chiedo se on dovrebbe dare segni costanti e non solo sotto sforzo.... Altra ipotesi e' il nervo di arnold. Io dottore inizio a demoralizzarmi, sono tutte ipotesi, i buchi sul mio braccio e le ore passate in ospedale aumentano senza che nessuno mi abbia ancora detto cos'abbia... Lei può esprimere una sua opinione magari in considerazione a casi simili che ha incontrato nella sua attività.... Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la mia ipotesi on line, a distanza, l'avevo fatta nella mia prima risposta.
L'ipotesi meningea mi sembra alquanto improbabile.
Le consiglierei, dopo avere avuto il referto della RM, di rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee o presso un centro cefalee.
La cefalea continua a manifestarsi soltanto in fase orgasmica?
In caso affermativo, il neurologo (considerato che ha fatto solo ipotesi) non ha ipotizzato anche una cefalea primaria associata ad attività sessuale?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 253XXX

Grazie dottore per la risposta. Non ho più avuto rapporti, pero ha cominciato a manifestarsi anche in seguito a grandi sforzi e nei momenti di ira per esempio. Sinceramente sto seguendo le indicazioni dell'ospedale ossia 30 gocce en al di per restare calma, niente sforzi o emozioni particolari in attesa appunto di capire cosa sia. Ma da come può leggere in pratica sto "vegetando" e non mi piace affatto non sapere!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la cefalea subentra dopo uno sforzo un'altra ipotesi è appunto quella della cefalea da sforzo, non rara a minifestarsi. Si è rivolta ad un centro cefalee o ad un neurologo esperto in cefalee?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 253XXX

Buonassra ho inviato ora una nuova richiesta e mi sono accorta di non aver risposto all'ultimo post. credo possa essere utile per altri casi assimilabili al mio... mi sono recata presso un neurologo esperto in cefalee e mi ha prescritto un antidepressivo LAROXYL utilizzato in piccole dosi appunto per prevenire i mal di testa. il risultato è stato ottenuto poiche non si sono piu presentati fenomeni violenti ma alla sospensione dopo un trimestre del medicinale tutto è ricominciato. ho ricominciato dunque la cura associando laroxyl a xanax per ulteriori 3 mesi e ad oggi ( dopo 6 mesi che non assumo farmaci) la situazione è rientrata nella normalita. Grazie per l'attenzione ricevuta, spero di ottenere un'altrettanto valido aiuto nella nuova domanda posta. Buon lavoro

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La ringrazio per avere espresso la Sua testimonianza in modo che anche altri utenti con lo stesso problema possano leggere e non cadere nello sconforto o pensare patologie importanti.
Una raccomandazione: non fare automedicazione in base ai farmaci sopra indicati, deve essere sempre il medico a prescriverli.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro