Utente
Salve,sono un ragazzo di 18 anni,la scrivo perchè da marzo ho iniziato ad avere astenia fisica ed ora credo mentale.è successo tutto progressivamente,penso ad una neuroastenia,vedo sbiadito,l'oculista dice che è lo stress,ho gravi amnesie,non ricordo cosa ho fatto ieri ed è come se il cervello fosse in stand-by,non riesco a concentrarmi,a stare attivo,attento.Ho fatto analasi del sangue,della tiroide,RM,EEC,ma non risulta niente.Sono perso perchè nessuno mi crede e nessun medico mi prende sul serio rimandandomi a casa dicendo che è lo stress.All'inizio pensavo a depressione ed una psichiatra mi ha dato il sereupin per 1 mese con l'esito che mi èsolo passata la tachicardia che ho avuto per 2 settimane,ma poi ho smesso gradualmente perchè la voglia di vivere cel'ho e sia il neurologo dell'eec che la psicoterapeuta non mi vedono in depressione altrimenti non chiederei nemmeno aiuto vorrei solo sapere cosa ho perchè non riesco più a vivere perchè a livello cognitivo sono penalizzato.è come se il cervello ha dimenticato i movimenti che devo compiere per fare una cosa,a volte non mi sento le mani,è come se gli impulsi nervosi sono scarsi,non provo sensazioni esterne che possano agitarmi in qualche modo,mi sento rallentato di molto ed anche imponendomi di essere sveglio o di memorizzare è come se fosse il cervello a rifiutare,come se non funzionasse.Ho perso lucidità mentale ed apparte del mio problema che mi trascino dietro da 3 mesi ormai senza miglioramenti,anzi,peggioro soltanto,non riesco a fare altri tipi di ragionamenti.Spesso sto zitto in presenza d'altri perchè è come se il cervello non stesse pensando a niente.è possibile che ho avuto una mancanza di ossigeno o di sangue al cervello?magari d'inverno con i termosifoni accesi,tutto chiuso,la casa piccola e con la finestra chiusa,a volte dopo il sonno mi svegliavo stordito con la testa pesante. Ho spesso mal di testa in vari punti della testa,se leggo molto o sforzo gli occhi mi fanno male,ho sempre mal di schiena.Cosa è successo secondo lei?è possibile ci sia qualche batterio che danneggia la sinapsi cerebrale o che abbia un reumatismo alla testa visto che vivo in affitto per studio in una casa buia e umida?a volte mi sento talmente pesante da non riuscire a stare in piedi,ho sempre le gambe indolenzite,non riesco a rilassarmi,è come se i nervi sono tesi,la mattina mi sveglio sempre verso le 6,faccio fatica a capire dialoghi e non riesco nemmeno a seguire un film,non riesco più a studiare e penso di essere bocciato all'esame,non riesco a prepararmi anche se fino a marzo avevo tutti 7 e 8,eppure non ho avuto eventi o traumi in quel mese.Mangio e sono subito pieno,Sto facendo psicoterapia ma le chiacchiere non hanno funzionato visto che dimentico anche ciò che mi dice la psicoterapeuta.Ho fatto anche ecocardio ecc..Nessun medico mi prende sul serio,sono stati finora tutti superficiali,a spero in un consiglio per tornare padrone di me stesso chiedendo per favore,aiuto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

questo tipo di sintomi alla Sua giovanissima età sono quasi sempre dovuti a fattori ansiosi o, in generale, di stress.
Per quanto riguarda la terapia col sereupin, a parte il fatto che dopo un mese non ha senso sospenderla anche se non si sono ancora avuti i benefici sperati, Le ricordo che questo non è un farmaco che si utilizza soltanto nei disturbi depressivi, a dispetto del nome della categoria (antidepressivi), ma in molte altre situazioni cliniche a cominciare dai disturbi d'ansia.
Pertanto il mio consiglio è quello di rivolgersi nuovamente al Suo psichiatra di fiducia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,mi sono rivolto in neurologia perchè ultimamente è come se avessi il sistema nervoso in tilt.Sembra che gli impulsi nervosi siano rallentati,che non riesco a dare comandi alle mani,poi provo fastidi all'interno degli occhi,come se provenisse qualcosa dal nervo ottico,non riesco a controllarmi perchè per quanto mi impegno non riesco ad apprendere o a ricordare.Non ho lucidità mentale e riflessi,sembra che in questo momento abbia un ritardo mentale.Vorrei chiedere se è possibile che abbia subito un danno all'ipotalamo,magari anche dovuto agli ormoni causati dallo stress,e se è reversibile o permanente.Ho raggiunto questo stato e non ci sono momenti in cui sto meglio,indifferentemente dalle situazioni esterne.Può considerarsi esaurimento nervoso o neuroastenia?Inoltre ho sempre mal di schiena,e spesso,in presenza di altri,sto zitto,ma non parlo perchè il cervello non pensa a niente.Vorrei escludere patologie prima di pensare che fossero somatizzazioni,quali esami potrei fare?inoltre da una settimana ho riscontrato anche impotenza,secondo lei,cosa mi è successo?dovrei sospettare di fibromialgia vista l'eccessiva umidità dell'abitazione dove ho vissuto per un anno?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ha fatto la RM encefalica e l'EEG, entrambi con esito negativo, pertanto escluderei patologie primarie squisitamente neurologiche.
Per quanto riguarda la fibromialgia, questa è una patologia le cui cause sono sconosciute anche se i fattori ambientali potrebbero avere un ruolo aggravante il disturbo. Ovviamente in Rete non è possibile stabilirlo.
Comunque i sintomi descritti indirizzano verso una componente psichica del problema in la cui figura di riferimento resta lo psichiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
secondo lei,sono io che in questo stato non riesco a ricordare o la memoria l ho proprio persa?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipotesi più probabile è ovviamente la prima. Le rinnovo l'invito di rivolgersi allo psichiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore,v i scrivo perchè lunedi mattina,inaspettatamente,senza motivo,facevo fatica a respirare,mi mancava l''aria tanto da non riuscire a parlare,mi tremavano le mani con un formicolio forte che sembrava come se il sangue pulsasse troppo velocemente,non riuscivo a stare in piedi,mi sentivo svenire ed avevo le gambe indolenzite.poi sono uscito da scuola ed andato dal medico e dopo 20 minuti mi è passato pian piano.il medico poi mi ha prescritto astenix,memovit b12.comunque ritrovo molti sintomi nella fibromialgia e visto che mi manca l''aria se sono in luoghi come in macchina,e faccio fatica a respirare da non riuscire a correre torno a pensare che la causa sia la casa piena di microrganismi e che io sia loro preda visto che lasciando un''arancia intera,non senza buccia per 4 giorni sul tavolo,diventa tutta verde,all''interno si sgonfia e ci sono bollicine in rilievo.ogni tanto noto che si muovono da sole le dita,ieri ad esempio il mignolo ha fatto uno scatto involontario..

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non escluderei nemmeno che si sia trattato di un attacco di panico. Pertanto Le confermo di effettuare la visita psichiatrica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
tornerò da uno psichiatra,ma prima vorrei accertarmi di non aver subito un intossicazione dalle muffe che respirate per intere notti,ho visto che quelle che producono tossine,respirandole,attraverso le mucose provocano danni al sistema immunitario e nervoso,portando a perdita di memoria,difficoltà respiratorie,demenza,inoltre ho le gambe indolenzite,i polsi,la schiena, e faccio fatica a respirare durante tutto l arco della giornata inoltre dopo ciò che è successo lunedì mi sento ancora più stanco e abbattuto.non per essere ipocondriaco ma non credo sia da sottovalutare l idea di analisi batteriologiche,o sentire un reumatologo ed un endocrinologo,senza tralasciare il fatto che sembra che io abbia raggiunto un ritardo mentale,inoltre la mattina quando mi sveglio,non si respira nella casa,mi alzo con il naso tappato,chissà quindi se la notte vado pure in apnea e ho avuto mancanza di ossigeno al cervello,visto che mi si è quasi azzerata la memoria?in attesa di consulto le porgo cordiali saluti.grazie

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le Sue ipotesi, mi consenta, mi sembrano poco probabili. Comunque ne parli direttamente col Suo medico curante e con lo psichiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro