Utente 118XXX
Cari medici,sono un ragazzo di 20 anni,ed ho davvero bisogno di un vostro appoggio o aiuto.
A 16 anni circa ho cominciato a notare un leggero tremolio delle mani,che si accentuava soprattutto con l'ansia e la caffeina.
Ho fatto notare il problema ai miei familiari,che continuavano a urlarmi dicendomi che mi fisso sulle malattie,e che il mio fosse solamente un problema di nervosismo.
Però io notavo che questo tremore non smetteva. Quindi dopo circa 6 mesi mi reco da una gentilissima neurologa,che mi visita,e mi disse che non si trattava di tremore essenziale perchè non c'è familiaretà,ed ha escluso anche il parkinson. Mi disse che la mia firma non era tremolante,quindi ha detto che era dovuto all'ansia.
Adesso nel 2012 questo tremore mi sembra un pochino peggiorato,non è solo alle mani,ma noto che se per esempio metto la gamba tesa,trema.
Giorno 26 di questo mese mi reco da un'altra neurologa della asl di palermo,e credetemi avrei preferito non esserci mai andato perchè mi ha messo una paura terribile. Dopo una seria di domande,dopo avermi fatto fare la prova indice naso,il martello sulle ginocchie,mi ha chiesto se me la sentivo di ricoverarmi,ha chiesto a mio papà se ci fosse qualcuno della famiglia che cammina con le stampelle(perchè lo ha chiesto?)dopo aver concluso tutto gli ho detto di cosa si tratta?è tremore essenziale?Mi dice no,non c'è familiaretà,pensa che sia una causa muscolare. e mi ha preiscritto di fare l'emg. Adesso io non vivo più,ho troppa paura perchè penso a quella domanda che ha fatto a mio padre,e soprattutto penso che abbia sospettato malattie come SM O DISTROFIA MUSCOLARE.
Cari medici,io adesso ho paura a fare questo emg,sono troppo ansioso e non so se riuscirei a sostenere questo esame,sono stanco di girare qua e la i medici. Il mio sogno è quello di avere le mani ferme. Aggiungo che a volte ho come la sensazione che il tremore alle mani fosse lieve,per esempio..prima di entrare dalla neurologa il tremore c'era,ma non forte...appena sono entrato li e mi ha chiesto di stendere le braccia e chiudere gli occhi,le mani tremavano terribilmente..3 anni fa facendo gli esami della tiroide usci il t3 a 4,9 quindi il medico mi fece fare una ecografia dov'è usci che c'è una tiroide perennemente disomogenea.Cosa mi consigliate di fare?scusate se sono troppo lungo,vi prego di ascoltarvi come se fossi vostro figlio.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

innanzitutto la familiarità non è un requisito indispensabile per fare diagnosi di tremore essenziale in quanto non sempre è presente. Le consiglierei di ripetere i dosaggi ormonali per valutare la funzionalità tiroidea (FT3, FT4 e TSH).
Poi mi rivolgerei presso un centro specializzato per i disturbi del movimento.
Consideri che esiste anche un tremore fisiologico accentuato dall'ansia e dagli stati emotivi.
L'ultima neurologa che l'ha vista cosa ha riscontrato alla visita (sempre che l'abbia detto)?
Si ressereni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 118XXX

dottore,la neurologa mi ha detto che potrebbe dipendere da fattori muscolari..solo che io ora ho paura a fare l'emg...comunque lei ha ragione nel dire che non sempre c'è familiaretà per quanto riguarda il tremore essenziale...dottore quindi lei pensa che non c'entri la distrofia muscolare?

[#3] dopo  
Utente 118XXX

dottore mi scusi se la disturbo e se sono pesante..ma secondo lei cosa c'entra il mio tremore col fatto che la neurologa ha chiesto a mio padre se in famiglia ci sono persone che camminano con le stampelle?

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a questa domanda non Le posso rispondere non sapendo cosa ha riscontrato la neurologa all'esame neurologico. Ovviamente non posso pensare nulla non conoscendo il caso. La inviterei ad approfondire il caso ma con serenità.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 118XXX

dottore io per adesso non me la sento di fare l'emg..aspetterò ancora..magari è una questione emotiva..è 3 anni che ho questo tremore e credo che se sarebbe stato qualcosa di serio sarebbe gia evoluto ..La ringrazio per la sua attenzioine

[#6] dopo  
Utente 118XXX

Gentilissimo dottor ferraloro,sto cercando di leggere il certificato della neurologa anche se mi è difficile per la calligrafia poco comprensibile.
Da circa tre anni tremore ai quarti arti,di solito posturale,che si accentua con l'emotività
EON: iperreflessia Rotulea a clono
Stato d'ansia
poi dottore c'è un'altra cosa che non riesco a leggere mi pare che fosse anche iperreflessia arti inf.
Sono preoccupatissimo perchè ho sempre sentito dire che l'iperreflessia è causata da brutte malattie,o potrebbe essere causata anche dall'ansia?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'iperreflessia può anche essere non patologica in quanto in alcuni soggetti è costituzionale e può essere accentuata dall'ansia. Ovviamente questa è solo una constatazione generale, non mi sto riferendo al Suo problema in quanto lo sconosco.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 118XXX

dottore io si ,sono un ragazzo molto ansioso...ora sto smettendo di prendere tutti quei caffè,e di smettere di fumare,perchè secondo me anche la nicotina fa tremare..sinceramente non me la sento di approfondire con altri accertamenti,dottore lei sa bene come funziona. Una persona va a controllare una cosa,e ne trovano 100 che non ne vanno bene,è stato sempre così per me. Dottore,nel tremore,è una cosa positiva il fatto che la calligrafia è perfetta?l'iperreflessia che ha riscontrata può anche essere dovuta che al momento della visita ero in forte stato di agitazione? LA NEUROLOGA DI 3 ANNI fa ricordo anche che mi fece togliere la maglia e mi disse che devo allenermi un pò.
POI c'è un'altro particolare,quando mi ha fatto fare la prova idice naso,il dito mi tremava terribilmente,adesso che lo faccio a casa il tremore è lievissimo..
Dottore io la ringrazio veramente,e volevo chiederle se è possibile che io venga a messina per essere visitato da lei?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì Lei è particolarmente ansioso e l'ansia, a volte, potrebbe non rendere particolarmente attendibile una visita medica, potrebbe creare problemi di interpretazione. Lei però dovrebbe aiutare il medico accettando eventuali esami diagnostici che Le potrebbero essere prescritti.
Per la visita non ci sono problemi, può contattarmi telefonicamente.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 118XXX

ok dottore,appena sarò libero la contatterò al telefono e vedremo il da farsi. Le mando un abbraccio

[#11] dopo  
Utente 118XXX

dottore sono stato da un altro neurologo,mi ha visitato,ha rinscontrato i rot vivaci,le clonie e il tremore. Mi ha detto di fare una rm del cervello e del tronco encefalico senza mdc. lei cosa ne pensa?tale esame ci sta in caso di tremore agli arti?

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

uno specialista quando prescrive degli esami diagnostici lo fa in modo mirato, in base ai riscontri della visita medica.
Considerati gli elementi riscontrati dal neurologo, ritengo condivisibile la prescrizione della RM encefalica. La effettui serenamente. Ha avuto qualche indicazione o orientamento diagnostico?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 118XXX

Dottore lei crede che senza contrasto la rm dia comunque informazioni dettagliate?La neurologa dopo la visita mi ha detto che in caso di negatività della rm,non mi farà fare nessun altro esame,mettendo in causa il tremore essenziale. Gli ho chiesto al dottore se le clonie e i riflessi vivaci possano essere dovuti ad una sclerosi multipla,mi ha detto che la sm da riflessi vivaci e clonie,ma non sempre...QUINDI anche con una rm senza contrasto dovrei escluderla,è cosi dottore?
Dottor ferraloro,il mio è un tremore c'è sempre in forma leggera,ma aumenta quando ho fatto uno sforzo,anche solo alzando un sacchetto pesate della spesa..O se mi metto in certe posizioni..Ha presente quando una persona ,usando un solo braccio,vuole mantenere una posizione?ecco,in quel caso il tremore si nota di più.Se da disteso,provo ad alzare le gambe in aria,le gambe tremano,e anche metà del busto.(mi è stato detto che questo può anche essere dovuto al fatto che non ho molta massa muscolare)e che potrebbe essere normale,fatto sta che molte persone mi hanno fatto notare che alzando le gambe,da disteso,non dovrebbero tremare. Comunque,il 22 agosto ho questa risonanza del cervello e del tronco encefalico senza contrasto,dell'emg non mi ha proprio parlato.

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una RM encefalica, anche senza contrasto, farebbe evidenziare lesioni demielinizzanti tipiche della SM, pertanto può stare tranquillo.
Sul tremore, a distanza e senza visionarlo, non è possibile darLe un parere attendibile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 118XXX

Gentile dott. Ferraloro,volevo informarla che l'altro ieri ho effettuato la rm del tronco encefalico e della rachide cervicale,senza mdc. Terminata la scansione il radiologo non mi ha detto nulla,quindi io per cercare di capire qualcosa gli ho chiesto se ci fosse la possibilità che avrei dovuto fare di nuovo una rm con contrasto,e mi ha detto che non c'è bisogno...Tra 4 giorni vado a prendere il referto. Secondo lei è una cosa positiva?Volevo inoltre chiederle se la rachide cervicale comprende anche il midollo,e se in caso di tremore essenziale la rm da qualche indicazione. Grazie mille per le sue delucidazioni.

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se Le è stato detto che non occorre approfondire l'esame col mezzo di contrasto in linea di massima è un segnale positivo.
Il rachide cervicale comprende la prima parte del midollo, quello appunto cervicale ma non gli altri tratti (dorsale e lombo-sacrale).
In caso di tremore essenziale la RM encefalica non dà nessuna indicazione, serve solo ad escludere eventuali altre patologie.
Mi faccia sapere l'esito della RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 118XXX

certo dottore,giovedì andrò a prendere il referto e glielo scriverò per intero. Spero col tutto il cuore che non si tratti di patologie neurologiche gravi,e soprattutto che non si tratti di sm,visto che ho solo 21 anni,anche se comunque mi è stato riferito che il tremore e i rot vivaci sono sintomi un pò aspefici per fare diagnosi di sm. Io alla neurologa,quella che mi aveva detto di fare l'emg,gli ho chiesto se si trattasse di parkison e mi ha detto di no..però non capisco su quali basi lo abbia detto..nel senso che durante la visita ha solo controllato i riflessi,fatto stendere le braccia e chiudere gli occhi per toccarmi il naso. il mio è un tremore delle mani,e delle gambe(solo se le metto in certe posizioni)beh comunque dottor ferraloro,la ringrazio veramente di cuore,perchè anche se tramite un pc,mi è stato molto d'aiuto,e la terrò ancora informata per il referto della rm.

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, aspetto l'esito.
Stia tranquillo.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 118XXX

dottore ho preso la rm:
RM ENCEFALO E TRONCO ENCEF.(SENZA CONTRASTO)
INDAGINE ESEGUITA IN TECNICA SE,FSE T1 E T2 PESATA,NEI PIANI ASSIALE,CONORALE E SAGITTALE,FLAIR,DW1 E 3D FIESTA A STRATO SOTTILE,MIRATA ALL ANGOLO PONTO.CEREBELLARE.

IV ventricolo,mediano nei limiti. Ampliamento similcistico della cisterna magna in sede paramediana sinistra. Non lesioni focali tronco-encefaliche e cerebellari. All'esame rm di base ,libere le cisterne dell'angolo ponto-cerebellare;liberi i condotti uditivi interni.Normorappresentati bilateralmente il V,IL VII e l' VIII NERVO CRANICO.
sistema ventricolare sovratentoriale nei limiti,in asse. Normoespansi gli spazi subaracnoidei della convessità.
Millimetrica focalità iperintensa nelle sequenze a TR Lungo si apprezza nella sostanza bianca temporale mesiale destra di non univoca interpretazione;utile consulenza specialistica.
Minute focalità iperintensa nelle sequenze a TR lungo si apprezza nella sostanza bianca parietale bilaterale,aspecifiche.
Corpo calloso nei limiti.
Quale reperto accessorio,multiple cisti da ritenzione nei seni mascellari. DEVIAZIONE SINISTRO-CONVESSA DEL SETTO NASALE.


RM CERVICALE SENZA CONTRASTO
indagine eseguita in tecnica FSE E T2 E T1 PESATA,NEI PIANI SAGITTALE E ASSIELE E STIR SAGITTALE.

rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale con conservato allineamento dei metameri sul piano sagittale. Canale rachideo nei limiti.
A C4-C5: DISCO INTERSOMATIO RIDOTTO DI INTENSITà DI SEGNALE IN T2 COME PER INIZIALI FENOMENI DISIDRATATIVI,PRESENTA UNA MODESTA SILENZA DISCALE POSTERIORE MEDIANA CON LIEVE IMPRONTA SULLO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
A C5-C6 :MODESTA PROTUSIONE DISCALE POSTERIORE PARAMEDIANA DESTRA CHE IMPRONTA LO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
a C6.C7 modica salienza discale posteriore mediana-paramediana sinistra che impronta lo spazio subaracnoideo antteriore. Di regolare intensità di segnale e calibro il midollo preso in esame. Cosa ne pensa?

[#20] dopo  
Utente 118XXX

dottore temo la sm..

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

al momento non pensi a nulla perchè non è possibile esprimersi. Faccia vedre le immagini al neurologo che ha richiesto la RM, potrebbe essere utile un completamento con mezzo di contrasto ma questo lo dirà lo specialista se lo riterrà opportuno oppure un controllo RM nel tempo, tra 6 mesi-un anno.
Stia sereno.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 118XXX

dottore ma se fossero state lesioni da sm non avrebbero richiesto un completamento con mdc?

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

infatti, il neuroradiologo non ha consigliato il completamento con mezzo di contrasto.
Vediamo cosa Le dice il neurologo, mi faccia sapere.
C'è anche la possibilità che siano millimetriche alterazioni senza significato patologico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 118XXX

va bene dottore,le farò sapere. Grazie mille

[#25] dopo  
Utente 118XXX

DOTTORE mercoledì ho la visita neurologica...io volevo solamente cercare di capire se potrebbe essere un eventuale sm..solitamente non ne fanno cenno nella rm dell'eventuale sospetto di malattia demilizzante?

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

solitamente l'ipotesi demielinizzante è descritta nei referti RM e se l'esame è stato effettuato senza mezzo di contrasto viene consigliato il completamento col contrasto.
Mi pare che a Lei sia stato detto a voce che questo non era necessario.
Questo particolare farebbe capire che questa ipotesi non sia stata presa in considerazione anche se l'alterazione riscontrata è stata ritenuta di non univoca interpretazione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 118XXX

Si quando effettuai la rm mi dissero anche a voce che non c'era bisogno di mdc.
L'alterazione di non univoca interpretazione vuol dire che non ci sono dubbi su ciò che è stato visto giusto?Dalle immagini del dc quindi si dovrebbe capire di cosa si tratta,il medico di famiglia non è riuscito a visualizzare il cd,mi ha solo detto che dal referto la dicitura ultile consulenza specialistica non sembra detta con un certo grado di severitò,e mi ha parlato di gliosi

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

al contrario, <<alterazione di non univoca interpretazione>> vuol dire che non ci sono elementi chiari per potere affermare con un certo grado di sicurazza il tipo di alterazione riscontrata.
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 118XXX

capisco,bè dottore,non posso che ringraziarla,mercoledi le farò sapere cosa mi dirà il neurologo. Buona serata e buon lavoro.

[#30] dopo  
Utente 118XXX

dottore ho eseguito poco fa la visita neuroloica che dice:Da circa tre mesi parestesia all'emivolto di destra. Da diversi anni riferito tremore. Su consiglio di altro specialista ha eseguito una rmn encefalo e colonna cervicale con esito pressocchè negativo(vedi referto)

EON:indifferente ad eccezzione di una ipereflessia diffusa.

Diagnosi: NERVOSI D'ANSIA
terapia consigliata:
INDERALE 40 MG
1/4 cpr ore 8-14-20

CIPRALEX CPR 10 MG
1/2 cpr ore 18 per 10 gg poi 1 cpr ore 18 a lungo termine

DENIBAN CPR
1/2 CPR ore 12 per 20 gg poi sospendere

alzapralom GTT
5 gtt ore 18-14
10 gtt ore 22

PROSSIMO CONTROLLO TRA 3 MESI logica che dice:

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la visita neurologica non ha evidenziato particolari alterazioni se si eccettua una iperreflessia ai 4 arti che può esere di origine ansiosa.
Faccia la terapia prescritta avendo cura però di non prolungare per molto tempo l'assunzione dell'alprazolam ma, quando Le dirà lo specialista, di ridurre gradualmente fino alla sospensione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 118XXX

OK dottore,quello che volevo chiederlo è questo...l'assunzione di questi farmaci può portare ad aumento di peso,o ad un'aspetto tipico di una persona che assume farmaci depressivi?nel senso...espressione spenta...o lentezza nei movimenti?

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

gli effetti collaterali di ogni farmaco sono individuali e non prevedibili a priori.
Nel Suo caso un aumento di peso potrebbe essere possibile, se dovesse avvenire lo combatta con una dieta adeguata e con attività fisica costante.
Gli altri sintomi e segni che menziona mi sentirei di escluderli, nel senso che nessuno si accorgerà della terapia che farà.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 118XXX

Dottore,la ringrazio per tutte le informazioni da lei fornite.
Il neurologo,al momento della visita,mi ha detto che il mio è una specie di tremore essenziale,o di origine ansiosa.
Le ho chiesto più volte se potesse essere un inizio di parkinson,e mi ha espressamente detto di no,sia per l'età,sia per le caratteristiche del tremore(che è per lo più evidente sotto sforzo e dopo sforzo)e poi mi ha anche detto che visitandomi avrebbe visto senza dubbio elementi che avrebbero far potuto sospettare il parkinson.
All'esame obbiettivo mostro solo i riflessi molto vivaci,ma lui mi ha detto che spesso le persone tese emotivamente hanno i riflessi vivaci.
Ho iniziato la cura da lui preiscritta e per il momento non si sono verificati effetti collatterali.
LA rm encefalica da lui è stata definita negativa,perchè mi ha detto che la zona di alterato segnale indica delle lesioni che possono essere presenti dalla nascita,per un qualsiasi altro motivo.
Volevo chiederle,c'è la possibilità che gli ansiolitici e gli antidepressivi vengano sospesi,e che io continui la cura solo col beta-bloccante inderal?

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è vero che con la visita neurologica per il sospetto di Parkinson esistono dei segni che si rilevano facilmente e poi questo tipo di diagnosi è essenzialmente clinica, cioè per mezzo della visita.
Per quanto riguarda la terapia con l'antidepressivo, questa va effettuata per molti mesi, mentre quella con l'ansiolitico andrebbe sospesa gradualmente dopo alcune settimane su indicazione del medico, non faccia di testa Sua.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 118XXX

Certo dottore non farò di testa mia..solo che ho dimenticato di chiedere alcune cose al medico...siccome la prima pillola e le gocce devo prenderle alle 8 del mattino...orario in cui mi sveglio. Posso far colazione,poi prendere un pò di caffè e poi prendere le medicine?non ho ancora capito se devo prenderle a digiuno,e se il caffè preso al mattino possa far male se dopo prendo le medicine..

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe chiedere allo specialista che ha prescritto la cura, comunque ritengo che non ci siano problemi ad assumerli dopo colazione ed il caffè.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 118XXX

Dottore,comunque,quando ho portato la rm al neurologo,ed ha visto le immagini,gli ho chiesto se si potesse trattare di sm e mi ha detto che sm non c'è n'è,è che probabilmente quelle alterazioni riscontrate nella rm probabilmente c'erano già dalla nascita e non sono pericolose. Volevo chiederle,le è mai successo un caso simile?lui mi ha detto che a volte capita durante alcuni periodi della vita,che per un qualsiasi motivo possono formarsi lesioni,anche trattenendo il respiro per un pò.
La sua diagnosi è stata nevrosi d'ansia,quindi lei pensa che posso stare tranquillo?vedendo le immagini credo che se avesse visto qualcosa mi avrebbe mandato a fare una rm con contrasto giusto?
La ringrazio

[#39] dopo  
Utente 118XXX

aggiungo che il medico ha anche detto che anche se i dosaggi ormonali sono nella norma(anche se tempo fa il t3 ERA 4,9)LA disomogenietà della tiroide che indica l'ecografia potrebbe,forse essere una causa di alcuni disturbi.

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, anche il neurologo l'ha rassicurata.
Di questi reperti RM se ne vedono tanti, non si preoccupi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 118XXX

Gentilissimo dottore vorrei gentilmente sapere il significato di Ampliamento similcistico della cisterna magna in sede paramediana sinistra

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare le immagini per dare un parere attendibile, in linea di massima l'ampliamento della cistarna magna non ha rilevanza clinica particolare. Comunque faccia vedere l'esame al Suo neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 118XXX

dottore il neurologo le immagini le ha gia viste,e la diagnosi è stata nevrosi d'ansia. Per quanto riguarda le millimetriche lesioni mi ha detto che sono congenite,lesioni ipossiche,siccome io quando sono nato ho ingerito il liquido amniotico tinto di meconio e mi è stata fatta una profilassi antibiotica,è possibile che questo abbia creato le lesioni?io ho paura che sia altro e che alla risonanza non si sia visto bene. le posso mandare le immagini della risonanza?si può?

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le linee guida del sito non permettono l'invio di esami diagnostici.
Comunque la spiegazione che Le ha dato il neurologo è possibile.
Ripeta la RM dopo circa sei mesi dalla prima.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 118XXX

Dottore la ringrazio per la sua cordialità.
Addirittura il neurologo che ha visto le immagini,mi ha detto che se voglio potrei anche non fare piu rm,o magari per scrupolo controllare le lesioni ogni 3-4 anni.
Io sinceramente sono consapevole del fatto che sono molto ansioso e ipocondriaco,ma purtroppo il referto della rm mi aveva preoccupato tantissimo.
Quello che le chiedo io è questo: IL neuroradiologo ha scritto:millimetrica focalità iperintensa si apprezza nella sostanza bianca temporale mesiale destra,di non univoca intrerpretazione. Ma però il neurologo,esperto,può saper interpretare una lesione che per il radiologo è di non univoca interpretazione?
all'esame obiettivo neurologico il medico ha evidenziato ipereflessia ai quattro arti.
poi dottore,si parla anche di minute focalità sempre nella sostanza bianca bilateralmente,definite aspeficiche,qui però non è stato scritto di fare consulenza specialistica.
Da quel che ho capito le lesioni tipiche della sclerosi sono posizionate in punti ben determinati,e poi dottore,la dicitura: non lesioni tronco encefaliche e cerebellari non è gia un dato importante per escludere la sclerosi?Dottore la prego di rispondermi,le prometto che non scriverò più.

[#46] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, un neurologo esperto riesce a distinguere una lesione demielinizzante da una che non lo è. Per quanto riguarda invece l'assenza di lesioni a livello del tronco encefalico e del cervelletto, questa non è sufficiente per l'esclusione di SM.
Comunque stia tranquillo perchè non ci sono evidenze in tal senso che potrebbero fare sospettare la temuta patologia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#47] dopo  
Utente 118XXX

Dottor ferraloro,visto che su medicitalia non si possono inviare immagini,lei ha una email privata ,cosi le invio le immagini?

[#48] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
antaloro@tin.it
Dr. Antonio Ferraloro

[#49] dopo  
Utente 118XXX

dottore le ho inviate

[#50] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per quanto è possibile visionare non mi sembra che ci siano problemi particolari, concordo col Suo neurologo che ha anche il vantaggio di averLa visitata.
Al massimo, per Sua sicurezza, tra 6 mesi-1 anno ripete l'esame.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#51] dopo  
Utente 118XXX

Grazie mille dottore,quindi niente lesioni demielinizzanti giusto?tra un mese la visita di controllo desiderei farla presso il suo studio. Saluti.

[#52] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la visita di controllo è opportuno farla dove ha effettuato la precedente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#53] dopo  
Utente 118XXX

Capisco.
Dottore quel che è stato diagnosticato in sede cervicale secondo lei necessità di attenzione da parte di un neurochirurgo?spesso ho delle parestesie alla mano destra,sensazione di intorpidimento,formicolio,e in questi ultimi giorni ho delle forti vertigini.
rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale con conservato allineamento dei metameri sul piano sagittale. Canale rachideo nei limiti.
A C4-C5: DISCO INTERSOMATIO RIDOTTO DI INTENSITà DI SEGNALE IN T2 COME PER INIZIALI FENOMENI DISIDRATATIVI,PRESENTA UNA MODESTA SILENZA DISCALE POSTERIORE MEDIANA CON LIEVE IMPRONTA SULLO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
A C5-C6 :MODESTA PROTUSIONE DISCALE POSTERIORE PARAMEDIANA DESTRA CHE IMPRONTA LO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
a C6.C7 modica salienza discale posteriore mediana-paramediana sinistra che impronta lo spazio subaracnoideo antteriore. Di regolare intensità di segnale e calibro il midollo preso in esame

[#54] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le alterazioni discali riscontrate non mi sembrano tali da farle attenzionare ad un neurochirurgo, probabilmente una visita presso un fisiatra sarebbe più indicata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#55] dopo  
Utente 118XXX

Quando ho portato la rm all'otorino ,per le cisti da ritenzione,ha scritto nel referto che dovrei fare consulenza neurochirurgica,quindi presumo che lo abbia scritto o per le discopatie cervicali,o per l'ampliamento della cisterna magna.

[#56] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

noi da questa postazione siamo al buio, pertanto faccia come Le ha dello l'otorino che ha valutato direttamente il caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#57] dopo  
Utente 118XXX

Certo dottore,ha ragione.
Domani ho la visita neurologica di controllo,al tel il dottore mi ha detto che vuole farmi fare un eeg,secondo lei è importante farlo,vista l'alterazione riscontrata alla rm?

[#58] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il neurologo Le ha parlato di EEG o EMG?
Dr. Antonio Ferraloro

[#59] dopo  
Utente 118XXX

elettroencefalogramma,cosi ha detto.

[#60] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a mio avviso l'EEG non può aggiungere altri elementi utili, oggi è un esame che si prescrive non più frequentemente come in passato quando si faceva effettuare anche per le cefalee. Comunque segua le indicazioni del neurologo che La conosce certamente meglio di me.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#61] dopo  
Utente 118XXX

domani andrò a fare la visita neurologica e questo eeg,le farò sapere l'esito. Telefonicamente abbiamo riparlato della rm,mi ha detto che il tremore agli arti che ho io,ha pochissime probabilità che sia collegato alla millimetrica focalità nella sostanza bianca.
Se invece la lesione sarebbe stata evidenziata al cervelletto,invece,l'alterazione nella rm avrebbe giustificato il quadro clinico.
Domani pomeriggio comunque mi farà una certificazione scritta,spiegando la natura dell'alterazione riscontrata.

[#62] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#63] dopo  
Utente 118XXX

Dottore,le riporto l'esito della visita neurologica effettuata oggi:

Già visitato in questo ambulatorio nel mese di settembre per parestesia all'emivolto di destra,torna per una ripuntualizzazione diagnostica.
Nella visita precedente aveva esibito una RMN encefalo che ha evidenziato una millimetrica focalità iperintensa nelle sequenza a tr lungo nella sostanza bianca mesiale destra e in quella parietale di ambo i lati.

EON: indifferente. eeg normale,vedi referto.
in atto il quadro clinico e sindromico non sono indicativi di alcuna patologia di ordine neurologica. Le lesioni riscontrare alla rmn sono di verosimile natura ipossica perinatale. Si consiglia fallow-up di rmn encefalo,tra 12 mesi.

elettroncefalogramma ESITO:
RITMO DI FONDO TIPO ALFA A 10 13 C/S A MORFOLOGIA FUSATA DI MEDIO VOLTAGGIO E SIMMETRICO. PRESENTE LA REAZIONE D'ARRESTO ALLA LUCE.
DURANTE LA REGISTRAZION E DI BASE RARI RITMI LENTI DI BANDA THETA SULLE DERIVAZIONI CENTRO POSTERIORI DI AMBO I LATI. l'ATTIVAZIONE CON IPERPRENA NON DETERMINA SOSTANZIALI MODIFICAZIONI DEL TRACCIATO DI BASE
Conclusioni: TRACCIATO PRIVO DI SIGNIFICATIVE ANOMALIE BIOELETTRICHE

[#64] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sia la visita neurologica che l'EEG sono nella norma, per quest'ultimo esame mi aspettavo questo esito.
Mi pare che siano state escluse patologie neurologiche. Adesso si tranquillizzi e viva normalmente la Sua vita.
Tra un anno, come indicato dal neurologo, rifarà un controllo RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#65] dopo  
Utente 118XXX

Grazie mille dottore,è stato molto gentile.
Le farò sapere tra un anno.

[#66] dopo  
Utente 118XXX

DOttore,torno a scriverle.
da ottobre sono iscritto al centro salute della mia zona ,la mia psichiatra mi ha diagnosticato un disturbo schizofrenico tipo schizoaffettivo con crisi di panico ricorrenti,per cui sto chiedendo un'invalidità(temporanea perchè verrò rivisto nel tempo)volevo chiederle ,posso anche presentare i certificati neurologici dove si attesta che io soffro di tremore e ipereflessia?

[#67] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nel certificato deve essere specificata la diagnosi in modo corretto, nel Suo caso il tipo di tremore. Inoltre l'iperreflessia non è una diagnosi ma un segno che il medico coglie durante la visita, pertanto non ha valore certificato in questo senso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro