Rm cervicale

buonasera,allego una risposta di risonanzacervicale richiesta dal mio medico :
(la giunzione bulbo midollare e il midollo cervico-dorsale esaminati sono normali.
a C4-C5modesta protusione discale ad ampio raggio con lieve maggior focalità postero laterale destra.
a C5-C6 ulteriore protusione discale ad ampio raggio con lieve maggiore focalita postero laterale sinistra.
a C6-C7 bulging discale
a C7-D1 lieve antelistesi di C7 su D1 cui si associa pseudoprotrusione discale ad ampio raggio che impronta lo spazio liquorale prospiciente .
Il corpo vertebrale di D3 appare iperintenso nelle immagini T2 con aspetto a palizzata e disomogeneamente ipo-iperintenso il T1.Tale reperto è da riferire ad un angioma vertebrale .
Ulteriori angiomi sono presenti sul versante paramediano sinistro di D1 con estensione al relativo peduncolo ed in corrispondenza dei corpi vertebrali di C2, nel processo trasverso di C3 e C7.
Disitratazione di tutti i dischi intersomatici visualizzabili.
Si segnala nelle immagini sagitali un quadro di megadolico basilare che deforma il profilo bulbare.
Sono presenti infine nel contesto del globo tiroideo di destra alcune formazioni di aspetto similcistico che necessitano di verifica ecografica.)
Detto esame fu richiesto in quanto ho spesso capogiri che si originano da comuni movimenti del collo,in talluni casi si manifestano disturbi alla mano destra con formicolio,come pure anche se con minore frequenza situazioni di dolorabilità a volte anche intensa nell'area cervicale .Un altro fenomeno che il medico di fiducia ritiene causato dalla cervicale, è la visione distorta , ovvero la difficoltà quasi improvvisa a mettere a fuoco con sensazioni di presenza di sfaccettature luminose e geometriche , che mi costringono a chiudere gli occhi e mettermi a riposo fino a che dura il fenomeno , circa 15-20 min.(l'oculista non ha trovato nulla di anomalo ).Facci o presente che quando avevo 50 anni, ho avuto un bel colpo di frusta per il quale portai il collare per 2-3 mesi. Attualmente ho rimesso un collare , in quanto ho riscontrato un grosso beneficio specialmente come riduzione dei capogiri.Chiederei gentilmente di poter interpretare in parole povere l'esito dell'RM e un suggerimento per lo specialista da consultare .
Cordialmente ringrazio
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

alla RM sono state riscontrate delle protrusioni il cui grado deve essere valutato direttamente da uno specialista. Concordo con quanto detto dal medico curante ad eccezione del disturbo visivo che ha poche probabiltà, a mio avviso e con tutti i limiti del consulto a distanza, di essere causato da problemi cervicali, considerata la tipologia della manifestazione clinica e la sua durata.
Dopo il disturbo visivo (15-20 minuti di durata) accusa cefalea? Questo fenomeno è frequente?
Per quanto riguarda la RM la farei valutare ad un neurochirurgo, utile potrebbe essere anche un completamento con esame elettromiografico.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
buonasera dottore, inanzitutto la ringrazio per la Sua immediata disponibilità; non mi sarei mai aspettato una risposta così celere. Per ciò che riguarda l disturbi alla vista , possono passare tra un evento e l'altro anche mesi , a volte giorni( meno probabile ) ma in linea di massima non sono assolutamente frequenti . Il mal di testa , si è una condizione che spesso accompagna il disturbo durante e dopo il fatto. Non l'ho preso molto in considerazione perchè purtroppo ho anche altri disturbi che mi provocano ma di testa . dita delle mani e piedi doloranti , freddo intenso in tutto ilcorpo con le articolazioni inferiori completamente fredde che poi una volta ridotto il fenomeno diventano bollenti , senso di debolezza e spossatezza generale. il tutto il più delle volte inescato da un minimo abbassamento di temperatura . quando si verificano tali fatti sono costretto a mettermi a riposo coperto fino alla testa.Per detti disturbi a breve avrò una visi ta con il reumatologo . Mi scuso per avere deviato dallo scopo della mia richiesta ma, essendo Lei un neurologo mi sono permesso di farle conoscere anche questi fatti clinici . Dimenticavo, in merito ai disturbi della vista, nei 15- 20 ' di durata, se ad esempio sono a leggere non riesco più a distinguere le lettere perchè mi appaiono spezzetate e sovrapposte . Cordialmente ringrazio .
[#3]
dopo
Utente
Utente
+sono nel dubbio che le sia arrivata la replica risposta , se sì non consideri questa mia . cordialmente saluto.
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

il disturbo visivo, almeno da quello che si può cogliere a distanza, non è causato dai problemi cervcali riscontrati. E' molto probabile invece che si tratti di un'aura visiva che nel Suo caso si configurerebbe come "emicrania con aura", essendo seguita o accompagnata dal mal di testa. Nessun neurologo e nemmeno l'oculista Le hanno avanzato questa ipotesi?

Cordialmente
[#5]
dopo
Utente
Utente
almeno recentemente non ho fatto visite neurologiche. per ciò che riguarda l'oculista invece,ho fatto una visita recentemente e esposto il disturbo , ritiene che non abbia nessuna relazione con problemi di vista. Non sò se possa essere importante, in passato ho avuto contatti frequentissimi con il neurologo in quanto ero affetto dal piccolo male epilettico e sono stato in terapia specifica di controllo per parecchi anni ( circa 8- 10 anni) . Ora i fenomeni di svenimento sono completamente spariti , come pure tutti qui disturbi tipici che si associavano ai fatti di allora .

cordialmente ringrazio
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

infatti l'eventuale emicrania con aura non ha relazioni con problemi della vista, è determinata dal sistema nervoso centrale con un meccanismo di probabile tipo vascolare, o meglio neuro-vascolare.
Le consiglio di rivolgersi ad neurologo per una valutazione diretta del problema, ed eventuali accertamenti che lo specialista potrebbe richiedere, per es. RM encefalica con sequenze angio. L'età è quella dichiarata all'atto dell'iscizione al sito?

Cordialità
[#7]
dopo
Utente
Utente
si, sono ormai quasi sui 65 anni. cerco di inquadrare meglio la questione di emicrania con aura. Nel mio caso il disturbo sicuramente più invalidante è quello della vista , non posso parlare di vera e propria emicrania in senso lato, ma più che altro uno stato di pesantezza e torpore mentale non neccessariamente a destra o sinistra del capo. Sarà mia premura al prossimo attacco ( spero mai ) valutare in dettaglio i sintomi premonitori e il dopo. Riguardo lo specialista da consultare, è sufficiente rivolgersi a un neurologo o è neccessario che contatti anche un neurochirurgo per interpretare la RM cervicale ?

Cordilamente a saluto ringraziandola per la Sua disponibiltà.
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

all'inizio è sufficiente il neurologo, solo se dovessero esserci deficit neurologici sarebbe necessaria la consulenza neurochirurgica.
Il disturbo visivo è insorto da poco tempo o ha soffero anche negli anni passati?

Cordiali saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
provvederò a breve ad una visita neurologica. Il disturbo visivo non è cosa di questi giorni, risale a ca. 5-6 anni fà, con le stesse caratteristiche ma con episodi sicuramente più distanziati nel tempo;

ringraziamenti, le farò poi sapere l'esito della visita.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test