Ipossia perinatale

Gentilissimi neurologi,vorrei una delucidazione. Un neurologo mi ha riscontrato un tremore essenziale. Ma prima di questa diagnosi,un'altra collega per indagare mi aveva preiscritto una risonanza magnetica all'encefalo per escludere possibili altre malattie,anche perchè all'eon aveva riscontrato i riflessi vivaci ad arti inferiori e superiori.

Alla rm ,sono state documentate delle millimetriche focalità iperintense nella sostanza bianca temporo mesiale di destra,ed altre lesioni nella sostanza bianca bilaterale,aspecifice. Ho portato questa risonanza all'ultimo neurologo che mi ha visitato,e mi ha detto che sono lesioni ipossiche perinatali,premetto che io ho 21 anni.

Per quanto riguarda la presunta ipossia perinatale,,mia madre mi racconta che ho avuto difficoltà nel nascere,nel senso che ci ho impiegato un bel po,fino a quando poi è stata effettuata episiotomia,per agevolare la nascita. Gravidanza di 41 settimane,liquido amniotico tinto di meconio,e poi è stata fatta profilassi antibiotica.

Lei esperto,crede che possa essersi causato uno stato ipossico anche lieve? perchè se cosi fosse non dovrei preoccuparmi piu di tanto, visto e considerato che le lesioni congenite non dovrebbero aumentare e rimanere tali.

ho un cartoncino,dove c'è scritto : 1 gravidanza alla 41,1 w di amenorrea.
Travaglio di parto per il vertrice in OISA. FEto vivo e vitale,
terapia ;episiotomia assistenza al parto spontaneo episiorrafia immunoprofilassi antitetanica.

E POI UN ALTRO FOGLIO CON scritto liquido amniotico tinto di meconio,è stata effettuata profilassi antibiotica. (mia madre mi ha detto che mi hanno fatto una puntura nel piede) I Miei parenti riferiscono che io da neonato mostravo dei piccoli scatti e anche tremori,scatti che assomigliano a quelli di una persona che sente un rumore e si spaventa,,
[#1]
Dr. Vincenzo Rossi Neurologo 100 1 20
Gentile Utente,le conseguenze di una ipossia perinatale importante sono ben altre che il riscontro di millimetriche lesioni alla RM e consistono in deficit neurologici e delle funzioni mentali.Dalla sua descrizione emerge invece solo una vivacità dei riflessi che,se non associata ad altri segni neurologici,non riveste sicuro valore patologico.Penso che un ulteriore consulto con il Collega che Le ha richiesto la RM potrà tranquillizzarla ulteriormente.
Cordialmente

Prof. VINCENZO ROSSI

[#2]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
RM ENCEFALO E TRONCO ENCEF.(SENZA CONTRASTO)
INDAGINE ESEGUITA IN TECNICA SE,FSE T1 E T2 PESATA,NEI PIANI ASSIALE,CONORALE E SAGITTALE,FLAIR,DW1 E 3D FIESTA A STRATO SOTTILE,MIRATA ALL ANGOLO PONTO.CEREBELLARE.

IV ventricolo,mediano nei limiti. Ampliamento similcistico della cisterna magna in sede paramediana sinistra. Non lesioni focali tronco-encefaliche e cerebellari. All'esame rm di base ,libere le cisterne dell'angolo ponto-cerebellare;liberi i condotti uditivi interni.Normorappresentati bilateralmente il V,IL VII e l' VIII NERVO CRANICO.
sistema ventricolare sovratentoriale nei limiti,in asse. Normoespansi gli spazi subaracnoidei della convessità.
Millimetrica focalità iperintensa nelle sequenze a TR Lungo si apprezza nella sostanza bianca temporale mesiale destra di non univoca interpretazione;utile consulenza specialistica.
Minute focalità iperintensa nelle sequenze a TR lungo si apprezza nella sostanza bianca parietale bilaterale,aspecifiche.
Corpo calloso nei limiti.
Quale reperto accessorio,multiple cisti da ritenzione nei seni mascellari. DEVIAZIONE SINISTRO-CONVESSA DEL SETTO NASALE.


RM CERVICALE SENZA CONTRASTO
indagine eseguita in tecnica FSE E T2 E T1 PESATA,NEI PIANI SAGITTALE E ASSIELE E STIR SAGITTALE.

rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale con conservato allineamento dei metameri sul piano sagittale. Canale rachideo nei limiti.
A C4-C5: DISCO INTERSOMATIO RIDOTTO DI INTENSITà DI SEGNALE IN T2 COME PER INIZIALI FENOMENI DISIDRATATIVI,PRESENTA UNA MODESTA SILENZA DISCALE POSTERIORE MEDIANA CON LIEVE IMPRONTA SULLO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
A C5-C6 :MODESTA PROTUSIONE DISCALE POSTERIORE PARAMEDIANA DESTRA CHE IMPRONTA LO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
a C6.C7 modica salienza discale posteriore mediana-paramediana sinistra che impronta lo spazio subaracnoideo antteriore. Di regolare intensità di segnale e calibro il midollo preso in esame . questo è l'esito della risonanza che il neurologo mi fece fare per il tremore(comparso anni fa)e il riscontro dell'ipereflessia. Lui mi disse di fare dopo un anno la risonanza,e che probabilmente con quelle lesioni ci sono gia nato,solo che io ho paura che sia una malattia demielinizzante.
[#3]
Dr. Vincenzo Rossi Neurologo 100 1 20
Gentile Utente,la diagnosi di malattia demielinizzante si fonda su criteri clinici precisi integrati da indagini quali la RM,i potenziali evocati e in alcuni casi l'esame del liquor.Secondo tali criteri è possibile distinguere le forme definite da quelle probabili o possibili o escludere del tutto la diagnosi.Come vede la diagnosi oggi può essere raggiunta con criteri assolutamente obiettivi.Nel suo caso i sintomi mi sembrano piuttosto vaghi e non è precisato nella sua descrizione se le lesioni della sostanza bianca assumono o no il mezzo di contrasto(se è stato fatto il mezzo di contrasto).La situazione sembrerebbe tranquilla ma ritengo comunque necessario che il Collega che le ha richiesto le indagini la visiti di nuovo.
Cordialmente
[#4]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Gentilissimo Dottore,la risonanza è stata fatta senza gadolino.
Il neuroradiologo terminato l'esame ,mi ha detto addirittura che non era ultile un completamento con mdc.
Io adesso sono in cura col secondo neurologo,la prima neurologa purtroppo non lavora piu.
Lui mi ha detto che a volte le lesioni possono essere congenite,e che solo per sicurezza dovrei monitorarle nel tempo... In questi giorni sono molto in ansia,e da quando ho pensato alla sclerosi,ho cominciato a sentire parestesie alle braccia,e soprattutto una sensazione di bruciore mentre cammino.. Alcuni sintomi mi hanno detto che potrebbero anche essere causati dalla mia malocclusione..a settembre dovrò rifare la risonanza,sperando che il quadro rimanga invariato.. Se solo penso che dovessi fare l'esame del liquor,comincio già a tremare dalla paura!
[#5]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Una volta ho richiesto un parere ad un secondo neurologo,che urlando mi ha detto che queste lesioni le hanno tutti,è che la sclerosi multipla è tutta 1 altra cosal..
[#6]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Dottore io ho un tremore agli arti fin dalla giovane età.. ho chiesto al neurologo se questi tremori fossero correlati con le alterazioni della sostanza bianca,e mi disse di no perchè non c'è coinvolgimento cerebellare. Per quanto riguarda il tremore,ho un cugino che trema,e uno zio,per cui il neurologo lo ha definito "tremore essenziale"
Tremore che aumenta dopo lo sforzo fisico,e con l'emotivita.'
In questi ultimi giorni sento formicolii sulle mani,e poi quando cammino sento come delle bruciature sulle gambe.
A settembre rifarò la risonanza...Mi creda dottore ho molta paura,in casa ho mia mamma cieca,mio padre con problemi di salute...se dovessi star male anche io sarei rovinato.
[#7]
Dr. Vincenzo Rossi Neurologo 100 1 20
Gentile Utente,preciso che non ho mai detto che Lei debba fare l'esame del liquor.Il comportamento del Collega che la segue mi sembra ineccepibile e penso sinceramente,pur avendola visitata,che Lei possa essere assolutamente tranquillo(del resto anche io Le ho scritto che la sclerosi multipla è ben altra cosa rispetto alla sua situazione).
Cordialmente
[#8]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Grazie mille,cordiali saluti.
[#9]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Dottore,volevo fare una domanda per quanto riguarda una persona a me cara.
Le è stata fatta diagnosi di sm,placche di demienilizzazione alla rm,potenziali evocati alterati,ma si rifiuta per scelta personale di fare l'esame del liquor. Questo influirà sul piano teraupetico?Nel senso che non gli verrà data una cura ?
[#10]
Dr. Vincenzo Rossi Neurologo 100 1 20
Gentile Utente,sarebbe eticamente e deontologicamente scorretto rispondere a quesiti non formulati direttamente dalla persona interessata.
Cordialmente
[#11]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Mi scusi dottore,la terrò informato per quanto riguarda i controlli futuri che dovrò effettuale in ambito neurologico. Buona serata
[#12]
dopo
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Gentilissimo dottore,le riporto l'esito della rmn di controllo:
IV ventricolo,di volume nella norma,in asse.
Lieve ed assimmetrico ampliamento della cisterna magna in sede paramediana sinistra.
Non lesioni focali del tronco encefalico e del cervelletto.
Sistema ventricolare sovratentoriale nei limiti,in asse.
Normoespansi gli spazi subaracnoidei delle convessità emisferiche.
Rispetto all'esame precedente del 29.08.2012 ,invariati sia il piccolo focolaio tenuemente iperintenso evidenziabile nelle sequenze a TR lungo alla sostanza bianca temporale mesiale di destra;immodificate anche le millimetriche focalità iperintense della sostanza bianca parietale bilaterale.
Corpo calloso di spessore nella norma,di regolare morfologia.
Alcune cisti da ritenzione mucosa ad entrambi i seni mascellari.
Da circa due mesi sto vivendo una situazione terribile.
Sento ogni giorno una strana sensazione di dondolamento,mi sento come se foss in una barca,mi sembra di camminare su un pavimento molle,avevo fatto una visita fisiatrica,e mi è stato detto che dipende dalla cervicale,ma nel frattempo ho anche prenotato una visita orl.
Ho parlato col medico di famiglia e mi ha detto che questa sintomatologia non è collegata con le alterazioni encefaliche,sia per la loro localizzazzione e sia per le dimensioni,lei cosa ne pensa?
e poi ho sempre fascicolazoni dffuse. per quanto riguarda la cervicale,l'anno scorso feci una rmn che dice: rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale con conservato allineamento dei metameri sul piano sagittale. Canale rachideo nei limiti.
A C4-C5: DISCO INTERSOMATIO RIDOTTO DI INTENSITà DI SEGNALE IN T2 COME PER INIZIALI FENOMENI DISIDRATATIVI,PRESENTA UNA MODESTA SILENZA DISCALE POSTERIORE MEDIANA CON LIEVE IMPRONTA SULLO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
A C5-C6 :MODESTA PROTUSIONE DISCALE POSTERIORE PARAMEDIANA DESTRA CHE IMPRONTA LO SPAZIO SUBARACNOIDEO ANTERIORE.
a C6.C7 modica salienza discale posteriore mediana-paramediana sinistra che impronta lo spazio subaracnoideo antteriore. Di regolare intensità di segnale e calibro il midollo preso in esame.
[#13]
Dr. Vincenzo Rossi Neurologo 100 1 20
Gentile Utente:
-condivido quanto le ha detto il suo Medico Curante
-la RM cervicale non evidenzia segni di patologia
-Torni a controllo dal suo Neurologo che visionando la RM e rivisitandola la tranquillizzerà spero in maniera definitiva

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test