Utente
salve sono un uomo di 35 anni e da qualche anno soffro di cefalea con aura che,quando scoppia, mi costringe a recarmi al pronto soccorso per ricorrere alle flebo.Ora uno specialista mi ha dato la seguente cura:liposm forte fiale e samyr 200 da prendere a giorni alterni per 60 giorni;en gocce 4 goccie al mattino e sera per 90 giorni, e laroxyl gocce 4 gocce la sera.
Ora Vi chiedo se questa cura può andare bene e se potrebbe recarmi delle conseguenze in futuro.Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi scusi se per il momento Le rispondo con delle domande.
Quanti attacchi al mese di emicrania con aura si manifestano? La terapia è stata prescritta da un neurologo per questi attacchi emicranici o per altre indicazioni?
La diagnosi chi l'ha fatta?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
diciamo che in media ho un attacco ogni due mesi, la terapia è stata prescritta da un neurologo, responsabile di un centro cefalee, l'unico problema che ho sono questi attacchi.Nei tre mesi precedenti ho fatto un' altra cura:tript-oh 200 una cp dopo pranzo, e cinazyn la sera prima di andare a letto 4 gocce; la cura l'ho fatta per 20 gg poi ho staccato per 7 gg e poi ho ripreso e così via per 3 mesi.Nel II e III mese ho staccato per 10 gg, e puntualmente al decimo giorno mi è scoppiato il mal di testa

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una terapia di prevenzione in caso di un attacco emicranico ogni due mesi non è indicata, questa generalmente si prescrive quando la frequenza è superiore a 2-3 attacchi al mese.
Inoltre come terapia non è tra quelle più usate ma, a volte, l'esperienza dello specialista fa fare scelte di questo tipo.
Può assumere tranquillamente i farmaci prescritti anche se non esistono studi di provata efficacia in tal senso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore, il mio dubbio è che, leggendo info sui farmaci prescritti,ho dedotto che sono "ansiolitici/calmanti"e che alcuni creano addirittura dipendenza.Vorrei dei chiarimenti a tal riguardo.Il medico che mi ha prescritto questa cura ha dedotto che sono una persona molto attiva e che penso molto, forse troppo,e questo in fondo è vero,però sicuramente non sono un tipo da "psicofarmaci", non sò se ho reso l'idea....
mi chiedo inoltre se con la somministrazione di questi farmaci posso condurre una vita normale, nel senso posso guidare, correre, fare pesca sub etc.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

gli psicofarmaci a cui si riferisce sono il laroxyl e l'en, i loro dosaggi sono veramente bassi, per cui può fare qualsiasi attività, eventualmente un po' di sonnolenza potrebbe avvertirla nei primi giorni del trattamento, poi dovrebbe regredire.
Dei due farmaci quello che può creare dipendenza è l'en, per cui la somministrazione per 90 giorni non è indicata. L'uso di benzodiazepine si dovrebbe restringere ad alcune settimane (3-6) mediamente per poi ridurre gradualmente la dose fino alla sospensione. Ne parli col neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
il laroxyl l'ho già preso per 6 mesi circa, in un precedente ciclo di terapia,prescritta da un precedente medico,e non mi ha creato problemi,ero più preoccupato per l'en,ma se lei mi dice che che la dose è bassa(cosa che onestamente già avevo pensato)e che magari basterebbe diminuire il tempo di somministrazione,sono già più tranquillo,naturalmente da "ignorante"del settore mi ero preoccupato forse un pò troppo.
Grazie ancora per le dritte.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

infatti non ho parlato del laroxyl che possa creare dipendenza ma dell'en però, considerato il basso dosaggio, se non si protrae l'assunzione per lungo tempo, non creerà problemi.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro