Utente

Buongiorno dottori di Medicitalia,
vi contatto in quanto avrei un quesito da porvi.
Può un violento trauma cranico (avuto durante un incidente stradale) accompagnato da temporanea perdita di memoria e colpo di frusta causare delle lesioni iperintese alla sostanza bianca (rilevate con RM encefalo)?
Cordiali saluti.
Vi ringrazio in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la domanda contiene pochi elementi per potere dare delle risposte attendibili.
Teoricamente l'eventualità che menziona è possibile.
Dovrebbe copiare il referto della RM e riferire dopo quanto tempo dal trauma è stata effettuata la Risonanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Ferraloro,
la ringrazio per la celere risposta.
Le copio qui di seguito il referto della RM da me effettuata circa 4 anni fa.
RM ENCEFALO E TRONCO ENCEFALICO CON M.D.C. (incluso relativo distretto vascolare).
Esame eseguito con tecnica SE, utilizzando sequenze T1 e T2-W, in DP e FLAIR secondo piani di scansione assiali e sagittali.
L’esame è stato completato con l’acquisizione di immagini T1-W assiali post-contrasto.
Presenza di multiple aree di ipersegnale nelle immagini a TR lungo, per lo più di piccole dimensioni, distribuite in corrispondenza della sostanza bianca periventricolare, delle corone radiate e dei centri semiovali; scarso il coinvolgimento del corpo calloso e del distretto sottotentoriale, limitato alla regione paraventricolare; due minute lesioni, quasi speculari, interessano i peduncoli cerebrali; diverse piccole lesioni sono presenti in sede nucleo-capsulare bilateralmente.
Un’unica lesione situata in sede sottocorticale parieto-occipitale ds, si presenta spiccatamente iperintensa nelle immagini FLAIR e assume il mezzo di contrasto. La maggior parte delle lesioni, per sede, morfologia, e caratteristiche di segnale, hanno l’aspetto delle lesioni demielinizzanti; parte di esse, e tra queste quelle situate in corrispondenza dei peduncoli cerebrali, sono preferenzialmente di natura gliotica post-vascolare. Normale rappresentazione delle cisterne della base, degli spazi subaracnoidei e delle cavità ventricolari.
RM RACHIDE CERVICALE CON M.D.C.
Esame eseguito con tecnica SE e GE, utilizzando sequenze T1 e T2-W secondo piani di scansione sagittali ed assiali, le immagini T1-W sono post-contrasto.
Presenza di artefatti da movimento della paziente.
Con tale limite si evidenziano almeno due lesioni, con l’aspetto delle aree di demielinizzazione, nei settori postero-laterali di sn del midollo all’altezza rispettivamente di C2-C3 e C5-C6. Non evidenza di aree di ipercaptazione patologica del mezzo di contrasto.
Iniziali alterazioni di tipo degenerativo-artrosico a carico del rachide cervicale nel tratto C5-C7.
RM RACHIDE TORACICO (DORSALE) CON M.D.C..
Esame eseguito con tecnica SE, utilizzando sequenza T1 e T2-W, secondo piani di scansione sagittali; le immagini T1-W sono post-contrasto.
Presenza di multiple sporgenze discali posteriori nel tratto dorsale medio. Non evidenza di franche aree di alterato segnale nell’ambito del midollo spinale.

Preciso che mi è stata fatta una diagnosi di SM R-R e attualmente sono in cura con il Copaxone.
L'incidente automobilistico risale a trent'anni fa. Come le dicevo sopra, ho subito un violento trauma cranico (precisamente nella zona frontale del cranio) che mi ha causato una perdita di memoria temporanea e un colpo di frusta (che credo sia in parte, la causa dell'artrosi cervicale di cui soffro da più di vent'anni).
In seguito all'incidente ricordo che mi sono state fatte delle TAC al capo per scoprire eventuali emorragie (che fortunatamente non sono state trovate). Per sapere qualche cosa in più dovrei richiedere la cartella clinica.
Quello che vorrei chiederle è: le lesioni riscontrate nel referto sono tutte causate dalla SM che mi hanno diagnosticato (e in parte anche dalle piccole ischemie che ho avuto) o è possibile che alcune di esse possano essere provocate anche dal trauma cranico subito?
La ringrazio ancora per la risposta.
Cordiali saluti e buona domenica.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le lesioni di natura vascolare di tipo gliotico possono teoricamente essere state causate dal trauma cranico, quelle demielinizzanti no.
L'età è quella dichiarata all'atto dell'iscrizione al sito?

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Ferraloro,

La ringrazio per la sua risposta.
Sì, la mia età è quella dichiarata all'atto dell'iscrizione al sito.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche l'età, anche se certamente non è avanzata, può avere un ruolo nel determinismo delle alterazioni vascolari.
Ne parli col neurologo che La segue per vedere se possa essere indicata una terapia antiaggregante.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro