Utente 324XXX
Buongiorno gentile dottore,
da più di un anno avverto delle punture di spillo a braccia e gambe (compreso la pianta dei piedi) con un forte indolenzimento misto a bruciore interno o ad una sensazione di freddo. Essendo sintomi così eterogenei e saltuari non gli ho dato peso per diversi mesi, poi per scrupolo il mio medico di base mi ha prescritto una risonanza magnetica encefalica ma non è emerso nulla di particolare e mi sono tranquillizzata pensando (mi dica lei se giustamente) di non avere comunque malattie importanti.
Ultimamente però i sintomi hanno una frequenza maggiore. Prima li avevo solo di notte e sporadicamente; da due mesi circa, arrivano ogni settimana per diversi giorni anche appena sveglia e sfociano in un dolore abbastanza intenso alle gambe o alle braccia, a seconda della zona da cui partono queste punture di spillo.
Ho prenotato una visita neurologica che non avevo mai fatto in precendenza.
Volevo capire se sto seguendo un percorso medico corretto o ritiene che sarebbe meglio eseguire altri accertamenti.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è certamente corretto effettuare la visita neurologica, così come considero giusta la decisione del medico curante riguardo la prescrizione della RM encefalica. Una sola annotazione, ne parli col neurologo per vedere se è d'accordo nell'estendere la RM anche al midollo spinale in toto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Dottore grazie tante per la celere risposta. Ho questa visita la prossima settimana e se posso vorrei poi riferire l'esito. Potrebbe però dirmi se nonostante una rm encefalica nella norma, per la diagnosi di malattie importanti e' necessaria anche quella al midollo spinale? Purtroppo so che viene consigliata per scongiurare la sclerosi multipla e credevo dopo quella encefalica di poterla escludere!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con la RM encefalica nella norma si possono escludere molte malattie neurologiche importanti, a volte serve, per maggiore certezza, anche la RM midollare. Stia comunque tranquilla.
Certamente, può farmi sapere l'esito della visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 324XXX

Gentile Dottore,
Le riporto l'esito della visita neurologica per avere un Suo cortese parere.

Visita neurologica:
"In anamnesi pregressa tiroidite in terapia con eutirox ed emicrania senza aura in età adolescenziale. Lamenta comparsa di parestesie trafittive a sede migrante con regressione spontanea. Eseguita rm encefalica senza mdc (ndr).
L'esame obiettivo ha rilevato: lievi scosse di Ny nello sguardo lateralizzato, tremore posturale e telecinetico alla IN bilaterale, lievi oscillazioni in Romberg.
Si consiglia: rmn encefalo e cervicale con mdc; pess ai 4 arti; emg con vcm e vcs ai 4 arti. Rivalutazione dopo gli esami".

La dottoressa che mi ha visitata prima di darmi il referto mi ha detto che la visita non era andata male (poi però ho letto quelle cose nel referto) e che mi consigliava gli ulteriori esami perchè una rm senza mezzo di contrasto non era completa. Eppure mi avevano assicurato che anche questo esame, seppur senza mezzo di contrasto, è già utile per scongiurare malattie gravi.
Ha cercato di non allarmarmi ma alla luce del referto e degli esami consigliati, mi sono un pò scoraggiata.
Cosa ne pensa?
Grazie davvero.


[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i segni riscontrati all'esame neurologico non sono da considerare specifici per una determinata malattia. Potrebbero anche non assumere significato clinico.
L'importante è considerarli nel complesso della visita anche in accordo ad altri segni che evidentemente sono risultati nella norma.
La RM encefalica con mezzo di contrasto, a mio avviso, è stata richiesta per eccesso di prudenza che, a volte, non guasta.
Stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 324XXX

La ringrazio per la sua disponibilità.
Volevo chiederLe, da ultimo, un consiglio sulla necessità di effettuare questa rm con il mezzo di contrasto in quanto anche parlando con il mio medico generico per le ricette, (pur sapendo che non può sostituirsi ad uno specialista), ha ritenuto gli esami prescritti assolutamente eccessivi e inopportuni in mancanza di sintomi evidenti e più gravi, invitandomi a pensarci bene dal sottopormi senza una reale necessità ad essi.
Mi ha suggerito di assumere vitamina b e integratori come il nicetile e poi riparlarne. Cosa ne pensa?
Grazie.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisce bene che al "buio" non possiamo sbilanciarci e prendere una netta posizione verso l'uno o l'altro dei medici che Le hanno consigliato due cose opposte.
Dico soltanto che personalmente opterei per il parere dello specialista.
Per quanto riguarda i farmaci citati, se il problema dovesse essere organico, a volte danno discreti benefici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro