Utente 639XXX
Come potete leggere dalle mie due richieste di consulto dall'11 ottobre che ho avuto una contrattura cervicale a seguito di alcuni esercizi in palestra che ancora oggi mi sta arrecando problemi di mal di testa e tensione ai muscoli anche del viso, visto che la cosa comunque non si risolveva nonostante 3 sedute di tecar e varie pomate oltre che impacchi caldi, dopo aver effettuato una rx cervicale da cui si evidenzia rettilineazzazione e inizio di spondilosi ma con spazi vertebrali conservati, mi sono recata il 12 novembre dal neurologo il quale mi ha prescritto configurando una cefalea muscolo - tensiva aggravata da uno stato di ansia - chiaramente provocatomi dal fatto che dopo un mese continuo ad avere dolori - : 6 gocce di xanax la mattina - 1 lyrica a pranzo - e laroxyl partendo da 2 gocce sino ad arrivare a 5, adesso è dal 16.11 che prendo 5 gocce di laroxyl quindi 9 giorni a dose piena. I mal di testa si sono affievoliti ma non scomparsi sento soprattutto la mattina appena mi sveglio la sensazione di qualcosa che tira che si accentua ai movimenti soprattutto sul lato dx dove ho avuto la contrattura e dolore come di livido alla tempia e sopracciglio. Ho notato che quando prendo il Lyrica queste sensazioni diminuiscono sensibilmente mentre il Laroxyl non mi sembra produrre grandi effetti benefici finora sinceramente mi sembrano solo effetti collaterali (bocca secca, sonno, stordimento). E' possibile che il Laroxyl ancora non faccia effetto o per me ormai è inutile continuarlo a prendere? Possibile che dopo 1 mese e mezzo ancora ho questi dolori? Questi farmaci sono solo sintomatici o anche curativi? Possibile non esista qualcosa (punture, ecc) che mi faccia guarire definitivamente? Posso prendere insieme alla terapia suddetta qualche antidolorifico tipo ketodol?Chiedo cortesemente un vs. parere e Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

nove giorni di terapia sono ancora del tutto insufficienti per vedere dei benefici significativi, anche se mi pare inizi a vedere qualcosa.
Non si aspetti un miglioramento dopo ogni singola assunzione del farmaco, come può succedere con gli antidolorifici, in quanto il miglioramento in questi casi è graduale.
Per quanto riguarda l'assunzione di antidolorifici al bisogno deve rivolgersi al medico curante in quanto on line non si possono consigliare farmaci.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 639XXX

Quindi lei pensa che la terapia che sto seguendo sia giusta per i sintomi da me riferiti? Quando pensa che potrò vedere completamente gli effetti benefici? e come chiedevo prima i farmaci che assumo sono solo sintomatici o curativi? E' possibile che una contrattura cervicale provochi dolori anche alle tempie ed ai muscoli del viso?Grazie per i consigli e chiarimenti che vorrà darmi, apprezzo da sempre la vs. disponibilità che mi ha da sempre aiutato nell'affrontare i vari problemi di salute di cui soffro.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia è congrua per la sintomatologia riferita e per la diagnosi che ha avuto. Tale terapia non si può considerare sintomatica.
I benefici si potranno vedere dopo 3-4 settimane ma prima sono pure frequenti miglioramenti significativi.
Sì, una contrattura muscolare cervicale può provocare cefalea.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 639XXX

Gentile Dott. Ferraloro, stante il perdurare dei sintomi aggravati da un mal di testa abbastanza forte, mi sono recata dal mio medico curante e mi ha detto di integrare la terapia con feldene fast (1 dopo Pranzo) ed un muscoril 8 mg.orodispersibile la sera per 6 giorni.
Quindi la terapia che dovrei seguire per questi 6 giorni è la seguente:
1 peptazol da 20 la mattina a digiuno lo assumo regolarmente sarebbe opportuno incrementarlo a 40 ?- dopo un'ora colazione ed a seguire 1 lyrica da 75 mg -dopo pranzo 1 feldene fast - durante la cena 1 muscoril 8 mg. orodispersibile e prima di dormire 5 gocce di laroxyl.

Tutti questi farmaci mi possono creare ulteriori problemi? o pensa che possano risolvere il problema? Chiedo un suo gentile parere

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sono farmaci che dovrebbero concorrere a risolvere il Suo problema.
Il feldene fast va preso se è necessario, non come cura continuativa ma in caso di dolore di una certa entità.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 639XXX

Gentile Dott. Ferraloro, eccomi di nuovo qui oggi è il 6° giorno che insieme al lyrica e al laroxyl assumo il muscoril sinceramente va meglio ma ancora avverto una leggera tensione ai muscoli del viso come se fossero spasmi un qualcosa che tira dalle tempie per spiegarmi meglio, il feldene come da lei consigliatomi l'ho assunto un solo giorno anche perchè non ho avuto dolori forti. Secondo una sua opinione è opportuno che continui ad assumere il muscoril ancora per qualche giorno, magari per altre 3 - 4 sere?
Ringrazio per la sua disponibilità e per il servizio che rende a tutti noi.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

personalmente il muscoril lo continuerei ad assumere ancora per alcuni giorni, è un farmaco dagli scarsi effetti collaterali, spesso senza.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 639XXX

Grazie ancora e rinnovo la stima, fossero tutti i medici come lei!!!!

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, grazie a Lei per avere scelto Medicitalia.it!

Buona continuazione di domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 639XXX

Caro Dott. Ferraloro, sono qui a chiedere di nuovo un suo personale parere, il mio medico ha detto che siccome i benefici gli ho avuti assumendo il muscoril è il caso di sospendere il laroxyl e il lyrica e mi ha detto di sospenderlo senza scalare visto che comunque sto assumendo la terapia da poco tempo. Lei che ne pensa?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Da quanto tempo ha iniziato i farmaci in questione?
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 639XXX

DAL 12 NOVEMBRE

[#13] dopo  
Utente 639XXX

Dal 12 novembre e dal 16 la dose piena di 5 gocce di laroxyl che ho assunto fino a ieri sera, ma ho notato che la mattina mi alzo con il viso tirato e più gonfio così come le palpebre potrebbero essere effetti collaterali del laroxyl?
La prego attendo una sua risposta

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente si può smettere senza una graduale riduzione, personalmente sarei dell'idea di ridurre gradualmente ma questa è una mia convinzione personale.
I sintomi che cita potrebbero essere effetti collaterali del farmaco.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 639XXX

Eccomi di nuovo qui a seguito del perdurare dei sintomi sopra descritti mi sono sottoposta a una rm senza contrasto encefalo e rachide cervicale con il seguente referto:
ENCEFALO: non alterazioni dell'intensità di segnale dei tessuti dell'encefalo - quarto ventricolo normale ed in sede. il sistema ventricolare sovratentoriale è di normale morfologia e dimensioni ed in asse rispetto alla linea mediana.
Nella norma gli spazi subaracnoidei della base e della volta.
CERVICALE:
Ridotto grado della fisiologica lordosi con tendenza alla rettilineazzazione in clinostatistimo. quadro di patologia degenerativa delle unità disco - somatiche, con dischi intersomatici che appaiono ipointensi in T2 in relazione a fenomeni di disadratazione degnerativa. Rilievo di ernia dicale posteriore in c5 e c6 a sede mediana e paramediana sn con impronta sul sacco durale. A livello C6 C7 si segnala minima protrusione discale posteriore ad ampio raggio. Canale vertebrale di dimensioni nei limiti della norma. Corda midollare in fisiologica posizione senza sicure immagini di alterazione di segnale RM. (cosa significa questa ultima frase?)

Quanto riportato nel referto può essere la causa di tutti i miei sintomi soprattutto del male alle tempie e dei dolori al viso, ci può essere un coinvolgimento del trigemino?

Mi hanno dato come terapia 1 Lyrica 75 e deltacortene da 25 successivamente da scalare potrà funzionare? E' prospettabile un intervento?

Ringrazio per la gentile opinione e porgo i migliori Auguri di Buon Anno!!!!

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Corda midollare in fisiologica posizione senza sicure immagini di alterazione di segnale RM. (cosa significa questa ultima frase?)>> significa che non è stato riscontrato nulla di patologico.

Qualche alterazione riscontrata alla colonna cervicale può giustificare la sintomatologia riferita, riterrei possa essere utile anche un miorilassante, magari più efficace del muscoril, considerata la tendenza alla rettilineizzazione della colonna cervicale causata da contrattura muscolare. La terapia prescritta mi sembra corretta.
Da ciò che si legge nel referto non ci sono indicazioni per intervento chirurgico.
Faccia visionare le immagini della RM al medico che La sta seguendo.

Buon anno anche a Lei!

Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 639XXX

Eccomi di nuovo qui ho terminato la cura durata 15 giorni di cortisone e muscoril purtroppo i dolori si sono solo affievoliti nel frattempo sono andata a visita da un neurochirurgo che mi ha prescritto il collare e fisioterapia. Ho effettuato anche due sedute da un osteopata. I miglioramenti sono però molto leggeri un giorno sembro stare meglio ed un giorno peggio.

Penso che non uscirò più da questo calvario, mi domando possibile che nel 2014 una persona debba soffrire così per una patologia?
Possibile non ci sia una terapia efficace?
Ho sentito di Qualcuno che per le ernie cervicali ha effettuato delle infiltrazioni, lei che ne pensa?

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ogni tipo di terapia va personalizzata in base alle caratteristiche proprie di ogni alterazione, non è possibile in tal senso dare un consiglio a distanza senza conoscere approfonditamente il caso.
Veda i benefici della cura prescritta dal neurochirurgo, poi eventualmente può consultare uno specialista in terapia del dolore.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 639XXX

Quindi lei pensa che comunque questi sintomi non sono riconducibili alle ernie cervicali? Nemmeno l'intervento sarebbe risolutivo?

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sempre l'intervento chirurgico è indicato, mi pare che il neurochirurgo abbia optato per una terapia conservativa, questo significa che non c'è l'indicazione all'intervento.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro