Dolori quotidiani

Buongiorno! ho bisogno di un parere!
Premetto che soffro di acufene pulsante all'orecchio dx, sento il mio battito in determinati momenti della giornata che si attenuano premendo la carotide e mi è stata diagnosticata dall'otorino e dall'osteopata una sindrome ATM.
Ho sempre sofferto di mal di testa che si sono modificati nel tempo... emicrania, cefalea muscolo tensiva... ecc ecc trattate con rizaliv e difmetre ma da mesi ormai sono sopraggiunti dei mal di testa quotidiani. Tutto è iniziato con delle fitte lancinanti dal lato sx sopra l'occhio. Dolori fortissimi che mi obbligavano a rannicchiarmi sul letto e urlare ad ogni fitta con fotofobia e fastidio per ogni odore Dopo mezz'ora circa mi passavano com'erano venuti lasciandomi spossata. ho fatto un RM ma non è emerso nulla e il neurologo mi ha detto che visto che gli attacchi erano pochi non potevamo fare nulla. Ho notato che questi attacchi sorgevano spesso con forti luci (cinema, sole negli occhi..).. e che mi dava sollievo iperventilare. da qualche mese non mi accadono più forse perchè credo di aver imparato gestirli: inizio a iperventilare se iniziano le fitte e questo pare lentamente fermarle. mi conferma che può c'entrare? Da 2 mesi invece ho un mal di testa al lato dx. Mi prende orecchio, occhio e fronte. Ho scoperto che ho male in un punto preciso della fronte durante gli attacchi, come se fosse un nervo sottopelle, può essere? aulin e difmetre non fanno nulla per questi attacchi, pare aiutare l'oki ma non del tutto.
Mi aiuti non so più cosa fare... mi sta rovinando la vita. mi sono fatta visitare da oculista e otorino e ho fatto impedenziometria e potenziali evocati uditivi, ecodoppler vasi sovraortici e tutto negativo. il medico di base mi dice che non sa come gestirlo.
L'ospetopata mi ha parlato di un eccesso di serotonina e mi sono ricordata che 2 anni fa in farmacia avevo fatto un test delle intolleranze ed era stato evidenziato il glutine e sto provando a toglierlo sperando che possa servire. Cosa ne pensa?
grazie! di cuore per il suo parere!
buona giornata!
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Sembrerebbe un caso di dolore cervico-cranio-facciale articolato.
Una compenente senza dubbio emicranica, una componente muscotensiva ed una di tipo nevralgico verosimilmente corretata alla disfunzione dell'ATM.

In sistesi iter diagnostico:
-valutazione clinica neurologica presso un esperto in terapia del dolore (veda e posti sulla nuova area dedicata alla "terapia del dolore"),
-eventuali esami strumentali dovessero rivelarsi indicati (es: RM encefalo con sequenze angiografiche, Stratigrafia dinamica delle ATM dx e sn, ecc).

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore della sua risposta! Ieri sera ho avuto un episodio dolorosissimo trattato con difmetre, Qs mattina sono andata dal mio medico il lacrime e mi ha fatto un impegnativa per una visita neurologica con bollino verde.
Dice che iniziare con una visita neurologica potrebbe essere il primo passo?
mi devo preoccupare?

grazie!!!



[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Gent.le
una preliminare valutazione clinica neurologica presso esperto in terapia del dolore (veda la nuova "area Terapia del Dolore" afferente a questo Blog Medicitalia tra qualche giorno e lo troverà ricco di informazioni ed aperture mentali) è quanto io stesso le ho consigliato come iniziale iter diagnostico nel precedente contatto.

La questione non mi sembra se si debba preoccupare o meno e per inciso nell'ambito di questo consulto a distanza sulla base di quanto ha espresso riterrei non vi sia una evidenza in tal senso.

Il suo disturbo per quanto articolato e complesso sembrerebbe essere una sindrome doloroso cronica di grado severo a genesi benigna.

La questione è formulare una ipotesi diagnostica corretta sulla quale pianificare un trattamento terapeutico.

Pertanto la giusta scelta (il neurologo) esperto in Terapia del Dolore ovverosia con una competenza specifica.

Con rinnovata cordialità.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, sono andata oggi da un nuovo neurologo! mi ha prescritto una terapia con Laroxyl... cosa ne pensa?

inoltre nel 2012 avevo eseguito una rm senza mdc che riporta come conclusioni (cito testualmente): l'indagine documenta unicamente alcune puntiformi alterazioni di segnale della sostanza bianca sottocorticale biemisferica di significato aspecifico, come si osserva frequentemente nei pazienti cefalalgici.

Oggi mi ha detto che sarebbe il caso di rifarla ma con il mezzo di contrasto. Io sono terrorizzata per il mdc, dice che è necessaria??
non posso farla senza mdc?

grazie!!!!!!

[#5]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Il Laroxyl è il farmaco di scelta nella cefalea muscolo-tensiva.
La affermazione "...alcune puntiformi alterazioni di segnale della sostanza bianca sottocorticale biemisferica di significato aspecifico, come si osserva frequentemente nei pazienti cefalalgici..." andrebbe corretta in "...come si osserva frequentemente nei pazienti emicranici...".
Non sono io il suo neurologo curante: le prescrizioni/indicazioni sulla tipologia e modalità degli esami da effettuare partono dal collega e non da me.
Non sarebbe corretto mi intromettessi.
[#6]
dopo
Utente
Utente
grazie! capisco perfettamente che lei non può dare terapie via web ma le chiedo se la conclusione a cui sono arrivata può essere corretta... se la rm non ha individuato nulla di cui preoccuparsi, perché rifarla a distanza di 2 anni?

grazie!
[#7]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
La domanda è pertinente, sarebbe da riformulare al suo neurologo. Immagino voglia sincerarsi che non vi sia un aumento del numero di "...puntiformi alterazioni di segnale della sostanza bianca sottocorticale biemisferica di significato aspecifico...".
[#8]
dopo
Utente
Utente
e la cosa sarebbe preoccupante?
[#9]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Sarebbe necessario individuarne la causa, non crede anche lei?
[#10]
dopo
Utente
Utente
Certo che si! mi hanno detto che l'emicrania non è curabile (ad oggi) quindi il dubbio è che la causa dei miei mal di testa potrebbe essere qualcos'altro?
[#11]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Gent.le
chi le scrive è specialista in neurologia da 25 anni e perfezionato in terapia del dolore (prevalentemente diagnosi e cura cefalee, emicranie e nevralgie cervico-cranio-facciali).
Sulla base di ciò e soprattutto supportato dalla IHS (International Headache Society) e dalle linee guida dalla medesima stilate sono in grado con assoluta certezza di poter affermare come la "emicrania" è un disturbo appartentente alla sfera del dolore cranio-facciale, cronico alle volte di grado severo, ma a genesi assolutamente benigna.
Sopratutto di emicrania si può anzi si deve guarire! Ciò allo stato delle attuali conoscenze e dottrina scientifica.
Esistono diversi approcci al problema:
-farmacologico preventivo/profilattico e non con analgesico al bisogno,
-mini-invasivo mediante blocchi antalgici dei nervi epicranici,
-metodiche bio-tecnologiche (es: scrambler therapy).
Pertanto chi le ha detto che "...l'emicrania non è curabile..." le ha detto, solo per essere gentile, una emerita sciocchezza.

Ciò non toglie la condivisibile richiesta del suo medico volta a ripetere a distanza di tempo una RM.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le sue delucidazioni!!! è stato decisamente chiarissimo!
Posso chiederle i rischi del mezzo di contrasto delle rm? ho molta molta paura!
Lei è davvero gentile e vorrei chiederle una cosa.... ho notato e l'ha notato anche mio marito che dopo aver fatto una visita i miei mal di testa sembrano svanire nel nulla per poi tornare a distanza di tempo...

la mia conclusione è che ci sia una grossa componente di ansia che vorrei gestire.... potrebbe essere cosi?
[#13]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
La osservazione è certe giusta. L'ansia gioca uruolo importante. Dopo una visita medica evidentemente si sente rassicurata.
[#14]
dopo
Utente
Utente
quindi vorrebbe dire che cercando di abbassare la mia soglia di ansia potrei stare meglio? e magari evitare la RM?
...

[#15]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
In teoria si ma, credo, entrambi sappiamo che Lei farà la RM richiesta dal suo medico: 1) perchè è giusto fare un controllo a distanza di tempo, e 2)perchè la sua ansia crescerebbe nuovamente nel non fare la RM alla domanda "ossessiva" cosa avrebbe evidenziato il nuovo esame?
Alla fine è solamente un esame RM, non è d'accordo?
[#16]
dopo
Utente
Utente
insomma sono in trappola... ;-)

mi potrebbe togliere una curiosità? ma cosa si dovrebbe evidenziare nella rm? cosa potrebbe significare se "alcune puntiformi alterazioni di segnale della sostanza bianca sottocorticale biemisferica di significato aspecifico, come si osserva frequentemente nei pazienti cefalalgici/emicranici" fossero aumentati?

certo anche se i timori del mezzo di contrasto rimangono... se fosse senza la farei senza problemi....
[#17]
dopo
Utente
Utente
cio'è.... con un referto come il mio della rm, lei avrebbe richiesto una seconda risonanza di controllo?
[#18]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Un eccessivo aumento di areole di gliosi nel tessuto cerebrale, seppu dovute solamente a crisi emicraniche, potrebbe alla lunga molto alla lunga essere causa o concausa di un declino delle funzioni mnesico-cognitive, sottolineando potrebbe.
[#19]
dopo
Utente
Utente
quindi mi sembra di capire che lei non l'avrebbe richiesta una seconda RM.... nel senso che non è cosi indispensabile nel mio caso... o sbaglio? ...

[#20]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Forse mi sono mal espresso.
E' sensato ed indicato un controllo RM a distanza di tempo ma non assolutamente indispensabile.
La linea di differenziazione è sottile ma importante ma mi fa comunque propendere per controllo RM: si.
[#21]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio tantissimo per le sue risposte! io pensavo di vedere ora come evolve il mio mal di testa e poi decidere cosa fare per la RM. Le sembra una risposta sensata?

le assicuro che poi non lo chiedo più... lei la farebbe con mezzo di contrasto?
[#22]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Il mio parere credo di averlo già fornito. Credo si sia compreso come io sia per la prevenzione.
In ogni caso fortunatamente l'essere umano è fornito di libero arbitrio.
[#23]
dopo
Utente
Utente
messaggio ricevuto! grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa