Emicrania-cefalea focolai

Uomo di 34 anni alto 170 cm peso 58 kg, esito dell'angio rm del distretto vascolare intracranico risonanza magnetica encefalo anno 2012 :
L'esame è stato eseguito con tecnica se,tse, e flair mediante scansioni orientate secondo il piano assiale E coronale dipendenti dal t1, dal t2 e dalla dp.
Nelle scansioni a tr lungo, e ancor meglio con tecnica flair, si documenta la presenza di diversi millimetrici focolai lesionali iperintensi, posti nel contesto della sostanza bianca sottocorticale, specie in regione fronto-temporale bilaterale, di verosimile natura gliotica.
Nil limiti della norma la morfo-volumetria del sistema ventricolare.
Regolare l'ampiezza degli spazi sub-aracnoidei della base e della convessità.
In asse le strutture della linea mediana.
Occasionalmente si segnala quota di tessuto, di probabile significato flogistico, posto nel contesto di diverse celle etmoidali, nel contesto di parte dei seni mascellari e del seno sferoidale.
Lo studio angio rm, eseguito con tecnica tof 3d mediante scansioni sorgente e orientate secondo il piano assiale e ricostruzioni mip, non mette in evidenza anomalie di decorso, di calibro e di flusso a carico delle strutture vascolari eaplorate (carotidi interne, vertebrali e vasi del poligono di Willis nei tratti esplorati). Per possibile valutare, tenendo conto dei limiti intrinseci della metodica, non sono in atto apprezzabili sicure immagini riferibili a malformazioni vascolari e/o aneurismi.
Esito ecocolordoppler transcranico anno 2012 :
L'esame, effettuato previa infusione di soluzione salina agitata e gelplex, non ha evidenziato passaggio di microbolle dopo manovra di valsalva nel circolo cerebrale.
Ett: lassità del setto interatriale. Assenza di shunt paradosso dopo somministrazione di mezzo di contrasto.

Chiedo se la situazione nella rm è preoccupante, se peggiorerà o se vado incontro a patologie neurogiche gravi o simili.
Dopo ciò ho effettuato terapia con laroxyl gocce per 4 mesi, le crisi di dolore non sono di molto cambiate, premetto che qualche anno prima avevo effettuato la stessa terapia ma con un buon risultato in termini di frequenza attacchi ed intensità del dolore. Oggi ho iniziato una terapia con topamax. Per le crisi di dolore assumo tachipirina 1000 e vista la frequenza degli attacchi la assumo di frequente, l'attuale antidolorifico è il difmetré che ancora non ho avuto occasione di provarlo, mentre altri farmaci come almogran, imigran, ecc, non mi danno benefici ma anzi provocano altri effetti collaterali quindi sospesi agli inizi.
Grazie
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
La emicrania è frequente causa di sofferenza encefalica che poi esita in focolai di gliosi a prevalente localizzazione sottocorticale.
Gli esami effettuati appaiono tranzuillizanti.
La profisallsi dell'emicrania con Topamax e Laroxyl mi sembra assolutamente adeguata, fermo restando come oni trattamento vada plasmato sul paziente.
Bene la risposta alla Tachipirina.
Il Difmetrè è un ottimo faraco con effetti indesiderati post assuzione/post emicrarnia quali astenia/spossatezza.
Per i triptani pazienti, fanno regredire il dolore ma possono far aumentare i focolai di gliosi encefalica.

Consiglierei una ripetizione della RM oramai datata 2 anni per seguire un eventuale progressione del dato di neuroimaging.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve, ripeteró spero la rm tra circa 2 mesi 1/2 in quanto saró fuori per lavoro, comunque le lesioni possono regredire o comunque ed è chiaro che progrediscano, il mio quesito è cosa provocano nel tempo? Malattie neurologiche, se si, quali?
L'ultima visita il medico mi disse che tali lesioni sono provocate anche dall'abuso di tachipirina, può essere? O sono soltanto i processi di riparazioni delle micro ischemie? Non capisco cosa voglia dire "natura gliotica".
Grazie.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Può essere che mezza compressa di topamax da 25 mg per tre giorni mi abbia abbassato i globuli bianchi di 1000? Grazie.
[#4]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Non rammento sia affato riportato in scheda tecnica approvata dall'AIFA.
Inoltre stiamo parlando di 12.5 mg di Topiramato per 3 giorni.
Semmai potrebbe essere imputato il Paracetamolo (Tachipirina) che come effetti indesiderati annovera problematiche sul sistema emolinfopoietico (globuli rossi, globuli bianchi e piastrine).
[#5]
dopo
Utente
Utente
È riportato sul foglio illustrativo, mentre la tachipirina non porta tali effetti collaterali (non riportato sul foglio illustrativo) e poi perdoni la mia ignoranza ma assumo tachipirina da quando avevo 10 anni per tale motivo, ad oggi non dovrei nemmeno esistere se avessi avuto abbassamenti di globuli bianchi cosi vistosi!?
[#6]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Forse una assunzione frequente e prolungata negli anni di Paracetamolo può aver provocato qualche danno al sistema emopietico.

http://www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/Tachipirina_10_Cpr_500_Mg.asp#axzz325izNRLK

Da scheda tecnica:
04.8 Effetti indesiderati

Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati del Paracetamolo... non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

"Patologie del sistema emolinfopoietico Trombocitopenia, leucopenia, anemia, agranulocitosi"

Disturbi del sistema immunitario Reazioni di ipersensibilità (orticaria, edema della laringe, angioedema, shock anafilattico)
Patologie del sistema nervoso Vertigini
Patologie gastrointestinali Reazione gastrointestinale
Patologie epatobiliari Funzionalità epatica anormale, epatite
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Eritema multiforme, Sindrome di Stevens Johnson, necrolisi epidermica, eruzione cutanea
Patologie renali ed urinarie Insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, anuria

Ma questa ovviamente è solamente una mia opinione.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Allo stesso sito che lei mi cita, Topamax "effetti indesiderati" "Tabella 1" "Patologie del sistema emolinfopoietico" mensiona Anemia, Leucopenia, Trombocitopenia, Linfadenopatia, eosinofilia, neutropenia. Quindi ci sarebbe il dubbio im questo caso ad entrambi i farmaci? Quale dei due potrebbe essere l'imputato? Per mia esprienza personale assumendo frequentemente la Tachipirina anche per piu giorni consecutivi e un giorno dei tanti andando a fare un emocromo non mi è mao successo (mai dire mai) il neurologo con cui sono on cura mi comunque sospeso ol Topamax per evitare ulteriori ed eventuali problemi, sarò da rivedere.
[#8]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Sic stantibus rebus: ritengo come sia indicato un consulto ematologico.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test