Utente
Salve, sono nuovo del forum.
Da un mese (o poco più) a questa parte, quando sto per addormentarmi (letteralmente cadere nel sonno), di colpo mi sveglio con degli strani e brevissimi sussulti al braccio, alle gambe o alla testa. Altre volte questi sussulti non vi sono, ma continuo a svegliarmi sempre nel momento in cui sto per dormire. Inoltre ho delle leggere fascicolazioni visibili solo sottocute sparse (addome, braccio, mano, ecc). Queste fascicolazioni le ho avute sempre ma ocon maggiore frequenza in questo mese.
Qualche giorno dopo il primo episodio, ho notato una leggera perdita di forza al braccio. Ho fatto una Rmn cervicale: due "bulging" ed un'ernia tra c5 e c6 posteriore mediana/paramediana dx, con impronta sul midollo. Non apprezzabili alterazioni della struttura e del canale midollare".
Il neurochirurgo che mi ha visitato ha riscontrato leggera perdita di forza all'arto superiore dx con referto negativo. Ho effettuato anche Emg braccio dx con riscontro della lieve sofferenza neurologica al braccio.
A livello sintomatico, l' unico disturbo che ho attualmente (dopo 20 giorni di chiroterapia), sono delle lievi scosse alle ultime dita della mano destra,e raramente del piede destro, ma riesco a condurre una vita normale, SE NON FOSSE CHE NON RIESCO AD ADDORMENTARMI !
Il mio problema principale (non so se può essere legato all'ernia) è quello di non riuscire ad addormentarmi per via dei "sussulti/impulsi" che il mio cervello dà nel momento in cui mi lascio andare nel sonno. Questo succede da un mese, anche se cerco di dormire nel pomeriggio.
Una piccola mano d'aiuto me la dá Xanax da 0.25 prima di dormire; prendendo una compressa, i sintomi rimangano ma sono minori e,dopo che salto diverse volte, riesco quantomeno ad addormentarmi. Senza Xanax passo notti intere a cercare di addormentarmi senza risultati, pur avendo sonno.
A ciò aggiungo che la sensazione che ho è come se i rumori minimi fossero amplificati tanto da svegliarmi di colpo con tachicardia.
In sostanza, resto in dormiveglia, il che mi rende le giornate pessime.
Durante la giornata, a volte, ho come un senso di compressione e tensione nella zona superiore alla cervicale, sopra la nuca fino alla parte posteriore del cranio.
Il neurochirurgo che mi ha visitato ha detto di continuare con Xanax,aggiungendola anche la mattina da 0.25 e la sera assieme ad Halcion. Volendo evitare di prendere farmaci (anche perchè inizialmente mi bastavano 10 gocce di Xanax, ma dopo qualche giorno ho dovuto aumentare il dosaggio perchè non facevano più effetto), mi sono rivolto questa volta ad un neurologo. Visita negativa, mi ha confermato Xanax mattina e sera, dicendo che si tratta di parasonnia.
Il mio timore è quello di non esser certo di poter escludere qualcos'altro.
Inoltre ho effettuato analisi del sangue, soprattutto per cortisolo, tiroide ed enzimi muscolari; a breve avrò il secondo referto. L'emocromo è ok tranne Eosi leggermente alterata..
Secondo voi è necessaria ulteriore indagine ?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

per quanto riguarda il disturbo che insorge all'addormentamento Le confermo che si tratta, come detto dal neurologo, di una parasonnia, in particolare quelle condizioni definite "scosse ipnagogiche" o "sussulti ipnici". Tali scosse sono assolutamente benigne e non dipendono da problemi alla colonna vertebrale. La vera causa è sconosciuta ma sono spesso associate a stati ansiosi o a stress.
Per l'insonnia, invece, sarebbe importante trovare la causa (ansia, depressione, stress, ecc..) in quanto rimuovendola potrebbe risolvere il problema.
Gli ansiolitici e gli induttori del sonno andrebbero utilizzati per poche settimane in quanto possono causare assuefazione dovendo poi aumentare il dosaggio per ottenere la stessa efficacia (e Lei ne è testimone diretto).
Pertanto, se il problema dovesse persistere, una visita presso un esperto del sonno o presso un centro di medicina del sonno la riterrei utile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto, grazie per la celerità.
Per quanto riguarda le "scosse" sottopelle che noto in diverse parti del corpo durante la giornata?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbero essere fascicolazioni dovute al problema della colonna o a stress.
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la celerità.
Mi saprebbe indicare il centro più vicino nonché "qualitativamente" valido? Abito a Reggio Calabria.
Saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
A Reggio Calabria non Le saprei dire, potrebbe chiedere al medico curante, a Messina presso il policlinico universitario esiste un ottimo centro di medicina del sonno.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, mi saprebbe dire come posso prenotare una visita e con quale dottore dovrei parlare? Scusi l'ignoranza, ma si tratta di un discorso sempre neurologico ?

[#7] dopo  
Utente
I disturbi, dall'ultima volta in cui ho scritto sul forum, persistono ancora e dato che non vorrei continuare a prendere ansiolitici senza avere la certezza che il problema sia risolvibile in altro modo, la contatto per sapere come poter prenotare una visita al Centro dei disturbi del sonno che lei mi ha consigliato...
Sà anche se i tempi di attesa sono molto lunghi? Mi sono informato e qui in Calabria non ci sono Centri simili.
Cordialmente

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve telefonare al Numero Verde del Policlinico universitario o al centralino facendosi passare direttamente l'ambulatorio di medicina del sonno.
On line non si possono fare nomi ma se mi telefona Le posso segnalare un collega.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
In che orario posso contattarla? Il recapito è il medesimo che c'è sulla sua scheda?
Cordialità

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il recapito è corretto. Mi chiami intorno alle 22.

Dr. Antonio Ferraloro