Asincronia voce labbra

Gentilissimi,
sono un uomo di 40 anni da sempre affetto da emicrania che si risolve con l'utilizzo di FANS (anche l'aspirina mi funziona). Un paio di volte ho avuto anche una forma di emicrania con aurea che si è presentata con disturbi della vista. Ho fatto una risonanza magnetica che non ha dato risultati patologici. Il problema che vi pongo però è un altro: recentemente mi è capitato che mentre guardavo la tv percepivo l'audio in maniera asincrona rispetto al movimento delle labbra del presentatore. Inizialmente pensavo fosse un problema del mio televisore o del programma che stavo guardando ma a seguito di indagini è risultato tutto nella norma ma solo un problema personale. Mi è capitato questo disturbo anche in compagnia di amici ma chi percepiva l'asincronia audio-video ero solo io. Anche ieri, mentre guardavo la tv con amici, il problema si è ripresentato. Ho chiesto agli altri se notavano un'asincronia audio video ma nessuno ha notato il problema. Questa situazione mi spaventa molto anche se dura pochi minuti. Non so come agire o cosa fare. Un amico medico mi ha detto che è legato all'ansia ma non capisco cosa succede nel mio cervello che non riesce a sincronizzare la voce con il movimento delle labbra. Aspetto notizie e vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35,9k 877 226
Gentile utente,

Se le è stato indicato che è un problema di ansia significa probabilmente che si è cominciato a concentrare su questo fatto, e conseguentemente non percepisce più le cose in maniera normale, non nel senso che c'è qualcosa che non va nella sua percezione, ma nel senso che chiunque inizi a studiare in maniera ossessiva una funzione qualsiasi la trova imperfetta, sfasata, non normale, preoccupante. Questo può essere successo a Lei. Il suo cervello sta pensando di verificare se sincronizza la voce con labbra, e pertanto ovviamente perde la naturale percezione della cosa.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr., grazie mille per la sua risposta. Effettivamente sto diventando un tipo ipocondriaco e quando mi comparve il disturbo cominciai a ricercare eventuali cause. Sinceramente non ho trovato patologie caratterizzate dal mio sintomo. Esistono patologie organiche simili o sono solo su base ansiogena? Grazie ancora
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 35,9k 877 226
Gentile utente,

Non è che "sta diventando", se ha iniziato in questa maniera più che altro è partita come ipocondria. Il "sintomo" non è l'oggetto della sua attenzione e preoccupazione. Il sintomo è l'ipocondria.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta. E' stato chiarissimo. Sono ipocondriaco e ho capito che più si pensa di avere qualche malattia più si avvertono sintomi strani. Grazie ancora.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test