Utente
COSA SIGNIFICA?LIVELLO DEL CORDONE DORSALE MIELOMERO C2 SI APPREZZA UNA SFUMATA E PUNTIFORME ALTERAZIONE DI SEGNALE CON MINIMI SEGNI DI POTENZIAMENTO POST-CONTRASTOGRAFICO

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

estrapolato dal contesto e senza vedere le immagini è difficile dare un'interpretazione precisa, in linea di massima si tratta di un'alterazione a livello del midollo spinale, all'altezza della seconda vertebra cervicale, che assume minimamente il mezzo di contrasto.
Sarebbe utile conoscere se ha effettuato la RM anche all'encefalo e l'eventuale esito e per quale motivo è stato effettuato l'esame.
E' importante conoscere anche l'età del paziente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
RM ENCEFALO
Esame eseguito con sequenze t1 e t2 pesate acquisite su piani di scansione multipli, prima e dopo somministrazione ev di mdv paramagnetico. L'esame è stato posto a confronto con il precedente del 28-2-2013.


Al controllo odierno appare sostanzialmente invariata l'area di alterato segnale in sede talamica destra, riferibile ad esito ischemico-emorragico.
Invariate inoltre le due focali areole a contenuto emosiderinico a livello della giunzione cortico-sottocorticale frontale destra.
Non evidenza di ulteriori alterazioni focali di significato attivo nè aree di enhancement post-contrastografico a carico del parenchima cerebrale sovra e sottotentoriale.
Sistema ventricolare normoconformato, non dilatato, in asse rispetto alla linea mediana.
Non dilatazione degli spazi subaracnoidei della volta e della base.


RM COLONNA CERVICALE
Esame eseguito con sequenze t1 pesate acquisite su piani sagittali ed assiali, dopo somministrazione per via ev di mdc paramgnetico, ad integrazione della precedente RM del 30-10-13.


All'esame odierno appare sostanzialmente invariata per morfologia e dimensioni la formazione nodulare solida, ben capsulata (DM 18mm circa), vascolarizzata, a livello del II neuforame di sinistra, in stretta contiguità con la radice nervosa C2, riferibile a recidiva malattia (neurinoma).
Nella sede del reperto segnalato al precedente esame del 16-10-2013 a livello del cordone dorsale del mielomero C2, si apprezza attualmente una sfumata e puntiforme alterazione di segnale con minimi segni di potenziamento post-contrastografico. Il reperto, stabile rispetto al precedente controllo, necessita di integrazione con dati clinici, videat specialistico in ambito Neurologico ed ulteriore follow-up RM con mdc.



L'ETA DEL PAZIENTE è DI ANNI 48 DISTINTI SALUTI

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, Le confermo quanto detto nel primo post, il reperto è invariato rispetto al precedente controllo ma è corretta una valutazione clinica neurologica o neurochirurgica. L'alterazione con minimi segni di potenziamento potrebbe, sottolineo "potrebbe", essere associata al problema di base che nel referto viene indicato come un neurinoma.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio molto per la sua disponibilità e stato veramente cordiale, le chiedo un'ultima cosa quale potrebbero essere i rischi? grazie mille saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
A questa domanda è difficile dare una risposta a distanza senza conoscere approfonditamente il problema, non è professionale dare un giudizio su una cosa che non si conosce. Sono certo che capirà.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
la ringrazio buona serata

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro