Ansia, problemi gastrici o altro?

Gentilissimi

da qualche tempo ho problemi di tipo gastrico/ansioso che non riesco a interpretare correttamente, nonostante l'aiuto di diversi medici. Sono attualmente in attesa di fare una gastroscopia, ma ultimamente sono comparsi alcuni sintomi decisamente inquietanti che mi destano preoccupazione.

Alterno giorni in cui sto benissimo a giorni in cui ho delle vere e proprie "crisi" con i seguenti sintmoi:

sensazione di oppressione e di cibo bloccato nell'esofago o che "torna su" verso la gola (reflusso?), sensazione di insensibilità agli arti e di sbandamento generale, formicolii estremità delle mani e dita gelide, colorito paonazzo, sensazione di stordimento estremo e di imminente svenimento, brividi, improvviso abbassamento della voce e raucedine e fastidio al petto nella zona vicino al cuore.


I sintomi si presentano quasi sempre al mattino in maniera graduale, raggiungono un picco e poi diminuiscono, lasciandomi comunque un senso di stordimento, sonnolenza e freddo per tutta la giornata.

Secondo lei posso concentrarmi sul versante gastrico/ansioso oppure sono richiesti accertamenti di natura neurologica?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

con i famosi limiti del consulto a distanza che Lei certamente conosce, la sintomatologia riferita sembrerebbe di tipo ansioso, senza escludere un'eventuale componente gastrico-digestiva. Aspetti l'esito della gastroscopia, poi può affrontare l'eventuale disturbo ansioso che si manifesterebbe con sintomi fisici.
Per completezza però Le devo consigliare, proprio perché si tratta di un consulto on line, preliminarmente una visita neurologica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta,

la gastroscopia ha evidenziato un lieve reflusso da cardias incontinente.

Dubito che da solo spieghi tutti i sintomi. Mi sto soffermando sull'aspetto ansioso e sto tenendo in considerazione eventuali problemi alla cervicale che prima non avevo considerato.

Forse non è di sua competenza ma, è possibile che un problema legato alla cervicale dia sintomi simili, magari associati ad ansia e ipocondria? Ultimamente infatti mi accompagna sempre i malesseri una sensazione di collo rigido e dolorante e mal di testa ad altezza occhi.

[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

in generale la sensazione di collo rigido e dolente con cefalea può essere causato da problemi cervicali, è necessaria però una visita ed eventuali esami strumentali per avere un parere attendibile.

Cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio