Forti fitte in testa

Buonasera dottore,
ed è da qualche mese che ho fitte sparse in testa (tempie,zona occipitale, parietale..), fino a poco fa non ci ho dato molto peso perché ho pensato fosse un problema di tensione visto che lavoro 9 ore al giorno a computer, soffro di bruxismo, non era particolarmente forti e soprattutto molto sporadiche.; però da 3 domeniche fa la cosa è cambiata. Ho avuto una fitta forte tipo scossa elettrica nella zona occipitale e per tutta la settimana ho avuto un po di mal di testa che mi si attenuava quando andavo a dormire.
Oltre questo mi capita di avere, sempre nelle ultime 3 o 4 settimane, i nervi (o muscoli non so) che in alcune zone tremano, tipo nelle braccia, nelle ginocchia, nei polpacci…a riposo quindi non sotto sforzo. Mi è sempre capitato e credo capiti a tutti ma ultimamente me ne accorgo di più.
2 week end fa poi mi si è aplificato tutto, forti fitte in testa, tensione alla nuca e ho avuto anche nausea; poi mentre ero sul divano è come se mi si fosse bloccata una gamba, cioè riuscivo a muoverla ma la sentivo molto rigida! Alchè mi sono preoccupata e sono andata all’ospedale. Dopo l’attesa di 3 ore mi hanno fatto stendere sul lettino e, ad occhi chiusi, mi hanno fatto alzare prima le gambe e poi le braccia…esami del sangue OK e due flebo una di ketoprofene e delorazepam e una di perfalgan.
Ora è una settimana che sto abbastanza bene e non ho più avuto momenti di quel tipo, anche se ogni giorno comunque ho spesso tensione alla testa e qualche fitta qua e là.
Sinceramente avendo avuto in famiglia vari episodi tra sclerosi multipla, cancro aneurismi ecc...mi faccio un po influenzare da tutto e ho sempre paura che possa succedere qualcosa.

E' un periodo abbastanza stressante soprattutto per il lavoro..Essendo una persona abbastanza aniosa penso sempre al momento in cui mi verranno le fitte e mi preoccupo...
2 venerdi fa sono andata dal mio medico perchè anche la mattina avevo avuto una forte fitta.. mi ha parlato di cefalea tensiva e mi ha consigliato di prendere ALPRAZOLAM 0,25 metà pastiglia due volte al gg. Dovrei provare?

Le fitte sono molto casuali e imprevedibili, quando mi vengono possono partire da un punto e irradiarsi magari alle tempie, al naso oppure dietro alle orecchie, insomma un po' dappertutto.. però ho notato che non mi vengono a letto o comunque quando sono rilassata…forse è solo un caso non so.

Oltre questo da qualche mese a questa parte, a periodi, ho anche dei velocissimi capogiri che mi capitano spesso quando sono al computer e per un periodo quando ero a letto a pancia in su e giravo la testa verso sinistra anche li mi venivano dei forti capogiri…(ora è un po' che non mi capitano)

Per domani ho prenotato una visita internistica e cercherò di esporre tutti i miei sintomi sperando in un valido aiuto.
Nel frattempo mi piacerebbe sapere anche un Vs parere in merito


Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta mi sembra troppo eterogenea per potere essere valutata in un consulto a distanza. Limitandosi al contenuto del titolo, cioè alle fitte dolorose, le cause possono essere diverse, dall'ansia allo stress, dalla postura prolungata al pc fino ad una forma di cefalea definita "cefalea trafittiva primaria o idiopatica". Ovviamente siamo nel campo delle ipotesi a distanza, se il problema dovesse persistere faccia una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Intanto la ringrazio della sua risposta..per quanto riguarda i "tremori" dei muscoli (penso si chiamino fascicolazioni) ci potrebbe essere un collegamento? Da cosa potrebbero essere dovuti?
Mi scusi se insisto ma sono un po' preoccupata e purtroppo andando a leggere i vari sintomi su internet non faccio altro che agitarmi ancora di più!

Grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Tremore e fascicolazioni sono due cose completamente diverse, dovrebbe descrivere meglio il sintomo, cioè ha movimenti di una parte del corpo, per es. mani, braccia,ecc., o sono dei guizzi muscolari sotto la pelle?

Cordialmente
[#4]
Utente
Utente
Sono guizzi sotto pelle esatto..
Da cosa possono essere dovuti?

Grazie
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

dalla Sua risposta si potrebbe ipotizzare trattarsi di fascicolazioni, le cause possono essere diverse, alterazioni elettrolitiche, sforzi fisici, problemi alla colonna vertebrale ed in particolare discopatie, ansia e stress, ecc. (a volte non è possibile risalire ad una causa precisa)
Nella stragrande maggioranza dei casi le fascicolazioni sono benigne.

Cordialità
[#6]
Utente
Utente
Buongiorno dottore, grazie della risposta.
Nel frattempo ieri sono andata a fare la visita internistica, la dottoressa quando ha visto che ero li per un problema di cefalea mi ha detto che non era il suo campo e che dovevo andare al centro cefalee, però visto che ero li ho fatto comunque la visita e le riporto di seguito il referto:

"Soggetto giovane di 27 anni in generale buono stato di salute, bruxismo da alcuni anni per cui è in terapia con apparecchio ortodontico notturno, non essume attualmente nessuna terapia; viene in visita per la presenza di episodi ricorrenti di cefalea.
Normofagica, normoressica, eupeptica, sonno riferito regolare, alvo e diuresi regolari, menarca a 12 anni con cicli mestruali irregolare per cistosi ovarica. Riferisce episodi saltuari di cefalea (più verosimilmente definiti come senso di pesantezza al capo) e fitte in regione occipito ducale di breve durata per cui in genere non assume farmaci per la rapidità del dolore, talvolta episodi di vertigine soggettiva.
In passato riferiti episodi di dolore in sede cefalica anteriore e alle tempie e dolore facciale in relazione al bruxismo. Note di ansia per cui il curante ha prescritto alprazolam al bisogno mai assunto. Porta in visione esami ematici completi recentemente eseguiti che risultano nei limiti di norma. Obiettivamente nulla da segnalare all’eo torace addome, al cuore RS normofrequente non auscultabili soffi.
Dalla storia sintomatica anamnestica della paziente sembra trattarsi di cefalea da tensione, con componente muscolare dorso-cervicale, per cui al bisogno se necessario può assumere FANS anche a basso dosaggio. Può essere utile una valutazione fisioterapica per intervenire sulla rigidità locale muscolo-scheletrica.Se non vi fossero benefici e la sintomatologia dovesse persistere sarebbe opportuno effettuare rivalutazione presso il centro cefalee al Policlico ed RX del rachide cervicale.”

Cosa ne pensa dottore?

Grazie del suo riscontro.

Saluti
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

la collega internista ha ipotizzato una possibile cefalea di tipo tensivo, tale ipotesi è certamente possibile.
Faccia la visita neurologica, non necessariamente al centro cefalee qualora ci fossero liste di attesa molto lunghe.

Cordiali saluti
[#8]
Utente
Utente
Buongiorno dott. Ferraloro, intanto le auguro Buona Pasqua!

Vorrei aggiornarla sulla mia situazione; la visita neurologica non l'ho ancora fatta in quanto da martedì/mercoledi scorsi ho iniziato a stare poco bene, mi sentivo la febbre soprattutto la sera e sono iniziati ad uscirmi dei brufolini in testa e alcuni sulla schiena..Alla fine, giovedì, ho scoperto che era varicella che con grossa probabilità ho contratto dai miei nipoti qualche settimana prima.. Perfortuna il grosso è passato, ora mi rimangono tante croste, anche in testa, che mi danno particolarmente fastidio e spero se ne vadano presto e un occhio un po' gonfio...A volte si fa risentire il mal di testa sopratutto sulla destra verso la tempia...

Secondo lei i sintomi che ho avuto in precedenza potrebbero essere riconducibili alla varicella?

La ringrazio in anticipo!

Saluti
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

no, i sintomi descritti precedentemente non sono attribuibili al virus della varicella.
Capisco il fastidio che Le creano le croste ma abbia un po' di pazienza e non le gratti perché potrebbero restare le cicatrici.

Buona Pasqua anche a Lei!
[#10]
Utente
Utente
Buonasera dott. Ferraloro,
le riscrivo dopo qualche mese per metterla al corrente degli "sviluppi", se sviluppi si possono chiamare.

Per quanto riguarda le fitte sono diminuite molto e sempre sporadiche ma soprattutto non mi sono più venute forti come a marzo. A volte mi tornano ma ormai non ci do più peso e se muovo il collo a dx e sx sento i nervi che tirano e un certo sollievo come se il problema venisse proprio da lì.

La settimana scorsa purtroppo ho passato dei brutti giorni fino almeno a martedi, nel senso che ho avuto vari sintomi (che le vado ad elencare di seguito) e questo mi ha portato forte ansia, depressione e sbalzi d'umore:

- fascicolazioni anche se diminuite rispetto a mesi fa
- a volte i nervi delle braccia sento che "saltano" e mi si muovono le dita a scatti per qualche secondo
- a volte mi sento come se i polsi (o dx o sx) mi si irrigidissero ma in realtà li riesco a muovere tranquillamente
- sensazione di debolezza improvvisa alle gambe soprattutto quando sono seduta o ferma (ma oggettivamente non c'è nessuna debolezza) e sento come il bisogno di muovermi ed effettivamente muovendomi mi passa
- per qualche gg la scorsa settimana sentivo come una forte pesantezza alla nuca con senso di sbandamento e come se vedessi le cose non con i miei occhi ma dall'esterno...questa è la sensazione che più mi ha dato fastidio e perfortuna è passata nel giro di qualche giorno.
- oggi ho avuto per mezz'ora circa la sensazione di tremare dentro e sentivo il bisogno di correre fuori e sfogarmi in un qualche modo, non so se riesco a spiegarmi...

Dunque come le dicevo tutti questi sintomi messi insieme mi hanno portato ad avere l'umore sotto i piedi e un senso di ansia continua come se da un momento all'altro mi dovesse capitare qualcosa... un momento stavo decentemente e l'altro mi mettevo a piagere...

Mi sono spaventata molto, anche se di per se non ho avuto niente di riscontrabile....per questo motivo ieri ho effettuato la mia prima visita neurologica.
Alla dott.ssa, molto disponibile e alla mano, ho raccontato come mi sentivo e che spesso mi capita di avere dei periodo in cui sto bene e altri in cui mi sento strana e, oltre i sintomi, non so neanche io cos'ho...
Dalla visita non ha riscontrato nulla e anche lei concorda sul fatto che sia tutto riconducibile ad uno stato ansioso. Mi ha consigliato in ogni modo di fare una RX del tratto cervicale (in quanto anni fa ho fatto un incidento con conseguente colpo di frusta) e mi ha prescritto una cura di Laroxyl per 3 mesi...
Io non mi capisco più, passo dei momenti in cui sto bene e mi dico che non ho niente ed è veramente ansia e altri invece in cui penso di avere veramente qualcosa e mi chiedo come sia possibile che tutto quello che sento (sono sintomi veri non immaginari!), siano davvero dettati dall'ansia.

Vorrei un suo parere e intanto la ringrazio e le auguro buona serata.

Saluti


[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

dal "catalogo" dei sintomi che ha descritto, ancora prima di leggere l'esito della visita neurologica, avevo fortemente sospettato una loro origine ansiosa, sospetto poi confermato dalla diagnosi fatta dalla collega (forse c'è pure una tensione muscolare cervicale ad ampliare il quadro).
Riguardo i sintomi che sono reali e non immaginari concordo perfettamente con Lei, infatti anche negli stati ansiosi i sintomi sono reali, soltanto che invece di essere causati da un'alterazione organica sono causati da cervello.

Cordialmente

[#12]
Utente
Utente
Buonasera dott. Ferraloro,

intanto volevo farle presente che ultimamente sto molto meglio! Non so se è per la cura che mi ha dato la neurologa o altro, fatto sta che mi sento meglio anche psicologicamente.
Detto questo le riporto di seguito il referto della RX Cervicale effettuata 2 settimane fa:

"Appiattita la lordosi al tratto cervicale inferiore.
Normoallineati per il resto i metameri vertebrali.
Non alterazioni morfo-struttural, conservati gli spazi discali"

Volevo chiederle cosa significa " Appiattita la lordosi al tratto cervicale inferiore"?

Grazie del suo riscontro.

Saluti
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

la colonna cervicale in condizioni normali presenta una curva con la "gobba" in avanti che viene definita lordosi, quando questa lordosi viene annullata si parla di "appiattimento" della lordosi o rettilineizzazione. Questa è nella stragrande maggioranza dei casi dovuta a contrattura muscolare.
Nella replica #11 avevo accennato a questa condizione perché intuitivamente la sospettavo.

Cordialità
Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto