Utente 252XXX
Buongiorno,ho 35 anni e non ho mai sofferto di emicrania salvo in gravidanza o in corrispondenza della fine del ciclo mestruale; da cura una settimana avverto delle lievissime fitte alla testa, a volte a sinistra, altre al centro, altre a destra. Non sono dolorose e durano una frazione di secondo , però le sento più volte nell'arco della giornata. Talvolta non capisco se siano interne o localizzate alla base del cuoio capelluto.
Sono un soggetto abbastanza ipocondriaco e mi spavento subito... Nei limiti di un consulto a distanza, Vi chiedo gentilmente di cosa potrebbe trattarsi?
Non so se può essere influente il fatto che ho partorito da tre mesi.
Grazie della Vostra disponibilità, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se non sono fitte dolorose, come le descriverebbe? Quale sensazione prova? Sta attraversando un periodo stressante?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Buona sera Dottore,
mi viene un po' difficile trovare le parole per descriverle nella maniera che più si avvicina a quello che avverto, comunque sento come dei lievi punzecchiamenti , che durano pochi istanti ma che avverto più volte durante il giorno... A volte a sinistra, altre al centro, altre a destra ma mai in tutti e tre i punti contemporaneamente..
Si sono in un periodo un po' stressante , anche se l'arrivo di un figlio , soprattutto tanto desiderato per anni, sia la cosa più bella che mi potesse capitare, le giornate sono molto pesanti perché accudire un neonato non è affatto semplice! Molte ore di sonno in meno, più apprensioni...!!!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

dal tipo di sintomatologia riferita lo stress sembrerebbe all'origine del disturbo anche perché quello che riferisce non è un sintomo indicativo di un problema neurologico.
Se dovesse persistere ne parli col medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 252XXX

La ringrazio moltissimo per la Sua gentile disponibilità Dottore,se dovesse persistere allora ne parlerò con il mio medico curante,Le auguro una buona serata

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 252XXX

Buona sera Dottore, da ieri sera le fitte sono diventate più persistenti e localizzate al lato sinistro della testa. Ho preso un moment ma non mi ha praticamente fatto alcun effetto...
Sono diventate più fastidiose, vanno e vengono, la sensazione ora è come se mi infilzassero per qualche secondo ad intermittenza.
Ho già preso appuntamento per venerdì dal mio medico curante, ma nel frattempo volevo chiederle se questi sintomi possono avere a che fare con una forma di cefalea di tipo trafittiva?
Sono abbastanza preoccupata perché non avevo mai avvertito prima in vita mia queste sensazioni e il fatto che siano iniziate dal nulla mi allarma ancora di più .
Grazie nuovamente della Sua disponibilità

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la cefalea trafittiva è un'ipotesi possibile, Le ricordo che questa è una cefalea benigna che spesso non ha bisogno di cura.
Siamo però solo a livello puramente ipotetico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 252XXX

Innanzi tutto grazie della Sua celere risposta Dottore; nell'ipotesi che si possa trattare di una forma di cefalea trafittiva, Lei dice che non c'è bisogno di cura: ciò vorrebbe dire che come è arrivata potrebbe andare via oppure ci si deve convivere?
E Le volevo chiedere se può essere scatenata da uno o più fattori in particolare non avendone mai sofferto in 35 anni?e cosa è che provoca la fitta, una vena, un nervo, un muscolo?
Scusi le tante domande!!

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se una cefalea trafittiva è limitata nel tempo regredendo sponaneamente non necessita di terapia, qualora invece si prolungasse o aumentasse di intensità si può pensare ad un trattamento farmacologico.
Essendo una cefalea primaria non ha cause note.
Le ricordo però che non ha una diagnosi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 252XXX

Buon pomeriggio Dottore, certo la mia era proprio un'ipotesi....
I miei fastidi persistono, questa mattina erano spariti per un paio di ore e poi sono nuovamente comparsi...
La mia paura che possa trattarsi di qualcosa di serio aumenta sempre più ma purtroppo il mio medico non può vedermi prima di venerdì e mi sento parecchio nervosa perché non riesco a stare tranquilla.
Ho iniziato così a leggere diverse brutte cose in rete ed ora ho il terrore che tutto ciò possa essere la spia di qualche brutto male.
So che a distanza e senza una visita Lei non possa sbilanciarsi più di tanto, ma potrebbe davvero essere la spia di un tumore cerebrale?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lasci stare i tumori cerebrali e non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi, è estremamente pericoloso per la Sua serenità e, ovviamente, non avrà mai una diagnosi corretta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore,
Venerdì sono stata presso il mio medico curante la quale, dopo averle esposto i miei sintomi, mi ha detto che le fitte che avverto sono legate ad una tensione dei muscoli del collo, probabilmente causata da una cattiva postura o dagli sforzi che comunque comporta occuparsi di un neonato. Le ho detto delle mie paure, tipo l'avere qualcosa di serio, ma lei mi ha risposto che non è proprio il caso neppure di fare una rm con MDC , di prendere un anti dolorifico all'occorrenza e magari farmi fare massaggi o sentire un osteopata e quando sento questi sintomi di fregarmene e non pensarci.
Ora io non riesco lo stesso a stare tranquilla perché mi domando come mai questo fastidio persiste e non ne vuole sapere di andare via... Oltre alle fitte che ora sono localizzate sempre nello stesso punto ossia nella zona dietro la nuca a sinistra, a volte in po più in alto altre un po più in basso, sento come se qualcosa tirasse dall'interno, un senso di pesantezza in quel punto.
Le vorrei chiedere Dottore cosa ne pensa di quello che mi ha detto il mio medico curante, la paura di avere qualcosa di più serio non mi lascia in pace e mi sta facendo vivere giornate da incubo e non so se colpa del l'ansia ho avuto pressione molto bassa, 90 di massima infatti sono stata molto debole per un intero pomeriggio.
La ringrazio nuovamente per la Sua attenzione e Le auguro una buona domenica

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

concordo con quanto Le ha detto il medico curante.
<<sento come se qualcosa tirasse dall'interno, un senso di pesantezza in quel punto>> quanto riferisce sembrerebbe confermare questa ipotesi.

Buona domenica anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 252XXX

La ringrazio tanto Dottore, cordiali saluti

[#15] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore,
approfitto ancora una volta della Sua gentile disponibilità; dunque, i miei fastidi erano spariti per circa una decina di giorni ma, da una settimana a questa parte sono tornati. Sento queste piccole fitte sempre e solo nel lato sinistro della testa e a seconda dei movimenti anche rigidità al collo sempre da quel lato.
Ho preso qualche Ketodol ma svanito l'effetto il dolore ricompare...
Non è invalidante però è fastidioso soprattutto perché non mi fa stare tranquilla perché ho paura e così Le vorrei chiedere se si trattasse di qualcosa di serio, il dolore non sarebbe sparito per poi tornare dopo una settimana?
Non so neppure se tornare dal mio medico curante o se di mia iniziativa sia il caso di contattare un neurologo oppure un ortopedico , Lei cosa ne pensa?

Grazie Dottore le auguro una buona giornata

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sintomatologia dolorosa che per diversi giorni regredisce spontaneamente non farebbe pensare problematiche importanti, così come la risposta all'antidolorifico.
Detto questo, una visita neurologica sarebbe opportuno effettuarla per avere una diagnosi corretta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 252XXX

Buon pomeriggio Dottore,
seguirò il Suo consiglio e prenderò appuntamento per una visita neurologica. Purtroppo non riesco proprio a stare tranquilla, ho il terrore di un brutto male.
Una visita neurologica basterebbe ad escluderlo?
Il mio medico curante a cui spiegai i miei sintomi mi disse che proprio non si sentiva neppure di prescrivermi una tac con MDC perché secondo lei tutto sarebbe causato da una tendine dei muscoli del collo, mi disse che gli antidolorifici potevano alleviare il dolore ma non risolvevano il problema, di non far caso a questi fastidi... Ma per me è impossibile far finta di nulla, già che sono ansiosa ed ipocondriaca...
Perdoni le mie continue domande, so che a distanza più di tanto non si può dire ne diagnosticare

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Si tranquillizzi e faccia serenamente la visita neurologica.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore,
Innanzi tutto grazie come sempre per le Sue gentili e tempestive risposte.
Sono in attesa di conferma per visita neurologica la settimana prossima, ma nel frattempo avrei bisogno ancora di un Suo prezioso consulto.
Ho rigidità al collo e mi fa un pochino male a seconda dei movimenti, ad esempio se ruoto il collo e solo ed esclusivamente a sinistra , stesso lato in cui accuso le fitte alla testa. Ieri ho preso un antidolorifico alle 12 ed i fastidi mi avevano abbandonato sino a questa mattina ; non riesco proprio a stare serena, ho una bimba di tre mesi e mezzo e mi rimprovero di non riuscire a godermi neanche in pieno la mia tanto desiderata maternità perché sono spesso troppo preoccupata a pensare cosa mi stia succedendo .
Le fitte/fastidio sono localizzate sempre nello stesso punto, non aumentano con attività fisica o sforzi, forse meno costanti di qualche giorno fa ma comunque presenti .
Come Le scrissi, il mio medico curante mi disse che tutto dipendeva da cattiva postura o comunque dai movimenti e sforzi continui che si esercitano sul collo nell'accudure un neonato ( es. tenerlo in braccio, cullarlo ecc).. Ma allora possibile che gli antidolorifici non abbiano risolto definitivamente una eventuale infiammazione?
Se fosse qualcosa di serio come un brutto male alla testa, ci sarebbero altri sintomi?
Dottore perdoni " la mia fame di sapere" ma sono troppo preoccupata

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

considerato ciò che scrive non vedo motivi di preoccupazione, infatti la buona risposta all'antidolorifico è un buon segno che, associato alla rigidità e dolenzia del collo, farebbe decisamente indirizzare verso un problema della colonna cervicale, anche una semplice contrattura muscolare possibilmente causata da problemi posturali come dice il Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro