Attivo dal 2015 al 2018
Buongiorno sono un ragazzo di 23 anni.. ultimamente sto avendo alcuni problemi , in primis un disturbo di ansia generalizzata che ho provato a curare con la fitoterapia, e non avendo avuto risultati ho smesso per passare ad un SSRI che però ancora non ho potuto iniziare per via di un valore ematico alto da qualche mese senza apparenti cause (GPT), domani riceverò le ultime analisi e se tutto in regola inizierò il farmaco. Tuttavia da alcuni giorni sento una strana sensazione alla parte sinistra della testa, sopra all'orecchia , come una compressione. Inoltre mi sembra di sentirci meno sempre dalla medesima orecchia. Fermo restando che dovrei fare una angio rmn dell'encefalo per dei mal di testa a fitte (che però in realtà è circa 2 mesi che non mi viene) ho effettuato a marzo 2015 una tac del massiccio facciale per valutare il setto nasale (deviato). Se avessi avuto qualcosa di grave si sarebbe visto da questa tac? Facendo tutti gli scongiuri del caso..
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la TC è stata limitata al massiccio facciale o è stata estesa a tutto l'encefalo?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buonasera dr Ferraloro. La Tac è del massiccio facciale ma vedendo il CD si vedono le orbite degli occhi e anche una proiezione dall'alto che fa vedere l'intero cranio... se fosse stato un tumore non si sarebbe vista una massa nella ricostruzione delle immagini ?

[#3] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Praticamente c'è un immagine di questo tipo: http://www.rm-online.it/images/protocolli/MASSfACC/sag%20x%20ax.jpg

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sembrerebbe che sia stato esaminato anche l'encefalo, ed in tal caso una neoplasia si sarebbe evidenziata, ma se ha il referto saremmo certi del tipo di esame effettuato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Salve dottor Ferraloro ... Ho provato a cercare il referto della tc massiccio facciale ma non l'ho trovato (mia madre deve averlo spostato), appena lo troverò lo scriverò qui..
E' da qualche giorno che mi sento una strana pressione alla testa (sopratutto parte alta sinistra) e un senso di stordimento accentuato.. Il che mi genera molta ansia, che sfocia quasi in attacchi di panico..
Volevo chiedere se nel caso ci fosse una emorragia, questa potrebbe durare giorni o le conseguenze sono immediate..
Inoltre ho iniziato sertralina 25 mg.. speriamo che sia l'ansia la causa di tutto e che mi passi con questo farmaco..
Grazie , cordiali saluti

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un'emorragia cerebrale avrebbe dato una sintomatologia molto più importante, stia tranquillo.
Probabilmente è l'ansia che causa il disturbo che descrive, forse accentuato da tensione muscolare.
Continui la terapia iniziata anche se 25 mg di sertralina è sottodosata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie per la risposta.
Secondo la sua esperienza clinica una dose di 50 mg di Zoloft è sufficiente per la remissione dei miei disturbi?

Un conoscente mi ha detto che soffriva anche lui di ansia generalizzata e zoloft gli aveva accentuato l'ansia.. è quindi passato alla paroxetina con la quale si trova bene.
So' che è una cosa soggettiva, ma che devo aspettarmi da questo farmaco? La percentuale che funzioni è alta?

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conoscendo l'entità dei Suoi disturbi ovviamente non posso sapere quale sia la dose ottimale, diciamo che 50 mg è la dose terapeutica minima consigliata, però ci sono variazioni individuali notevoli.
Tutti gli antidepressivi di questa classe possono accentuare l'ansia nelle prime settimane di terapia ma dopo gradualmente regredisce.
Il farmaco è comunque congruo con la diagnosi effettuata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Mi scuso in anticipo per abusare della sua disponibilità.

Anche oggi mi sento una sensazione strana alla parte sinistra della testa, come una pressione interna.. Gli altri giorni avevo imputato il tutto anche al dormire poco , ma oggi ho dormito circa 9 ore perciò posso escludere questa opzione e mi inizio a preoccupare..
Il fatto è che ho l'impegnativa per fare l'Angio-RMN dell'encefalo (prescritta dal neurologo a Luglio per una cefalea di tipo trafittivo ma che è da un pò di tempo che non ho più) ma volevo attendere che facesse effetto la sertralina per non avere brutte sorprese all'interno del macchinario dell'RMN..

A rigor di logica si potrebbe escludere un tumore o una emorragia in base a questi sintomi?
Inizio a pensarle tutte visto che questi sintomi non vanno via.

Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è altamente improbabile, consideri che ha fatto anche la TC con esito negativo, stia tranquillo.
Quando deve tornare dal neurologo?

Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buona sera dottor Ferraloro.
Non ero più entrato nel sito perché la situazione si stava normalizzando (peraltro ho saltato la visita di controllo dal neurologo perché non ho effettuato l'angio rmn per i problemi di ansia , la farò appena lo zoloft farà il suo effetto, spero prima possibile)

Oggi le riscrivo perché ieri è successo un imprevisto piuttosto spiacevole che mi ha riportato ad un peggioramento dello stato di salute. Praticamente ero fuori con un amico quando siamo stati rapinati da due malviventi. Non ci hanno toccato ma è inutile dire che almeno io personalmente ho avuto un grande spavento.
Al momento che ci hanno chiesto i soldi mi son sentito tutto il sangue affluire alla testa, e la sensazione di derealizzazione fortissima che poi è durata per tutta la serata.
Anche questa mattina permane questa sensazione con un leggero mal di testa e in certi momenti ho dei formicolii strani alla parte sinistra alta della testa.

Spero di poter almeno escludere una causa vascolare del problema.. ma devo ammettere che lo spavento è stato molto forte.
Cosa si rischia in casi come questi?

Cordiali saluti

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in seguito ad uno spavento è normale questo tipo di reazione, non si preoccupi, non c'è nessun pericolo vascolare. Gradualmente queste sensazioni dovrebbero regredire.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Come mi aveva detto, le varie sgradevoli sensazioni si sono attenuate fino a sparire (per fortuna).

Se posso volevo farle un'altra domanda.
10 giorni fa, mentre ero a pranzo e stavo mangiando pesce, ho sentito qualcosa bloccarsi nella tonsilla destra.
Li per li non ci ho fatto molto caso ma poi visto che la situazione non regrediva, Giovedì mi sono sottoposto ad una visita dall'otorino che non ha evidenziato niente.
Il fatto è che io continuo a sentirmi il fastidio nel deglutire come se avessi un corpo estraneo alla gola , nella parte destra.
Oggi ho richiamato l'otorino e mi ha parlato della necessità di sottopormi a laringoscopia..

Ho letto in internet che questo è anche un sintomo di malattie neurologiche come SM. Ora ho paura che io ricollego il tutto al pesce mangiato ma la causa sia un altra.

Ho fatto da meno di un mese il richiamo di vaccino antitetanico e subito dopo iniziato l'assunzione di zoloft.. Non è che queste combinazioni abbiamo fatto innescare qualche malattia autoimmune?

Come si fa la diagnosi differenziale tra una causa funzionale (spina di pesce), a una neurologica?

Grazie, le auguro una buona giornata

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la diagnosi differenziale è una procedura complessa che nel Suo caso non può essere spiegata on line, la lasci fare al medico.
Concordo comunque con l'indicazione alla laringoscopia.
I farmaci che assume o ha assunto non c'entrano nulla col Suo disturbo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buon giorno sono appena tornato dall'ospedale.
Mi è stata fatta una fibrolaringoscopia , non è stata trovata nessuna spina di pesce ne altri corpi estranei.

A giorni mi sottoporrò alla angio-RMN dell'encefalo che ho in programma da tempo per una forma di cefalea trafittiva ..

Purtroppo la mia preoccupazione è che a questo punto la sensazione di difficoltà a deglutire e dolore alla tonsilla destra che ho da 10 giorni sia qualcosa di neurologico.

E' questo un sintomo di esordio di malattie come la sclerosi multipla?
L'angio-Rmn se negativa potrà escludere una sclerosi multipla?

Scusi ancora per le mie preoccupazioni, Spero potrà capire il mio stato.

Cordiali saluti

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita non è tipica di esordio di SM.
L'Angio-RM se preceduta, nella stessa seduta, da RM classica (quasi sempre si adotta questa procedura) è certamente attendibile per escludere una SM anche se l'esame per essere completo deve essere esteso al midollo spinale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie per la gentile risposta.
Allora chiederó di fare l'esame con la procedura RMN + Angio RMN.

Le scriverò poi il referto.
Le auguro una buona serata.
Cordiali saluti

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Va bene, mi faccia sapere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Salve dottor Ferraloro..
Sono da qualche giorno a dosaggio 50 mg di Zoloft, tuttavia l'ansia continua ed oggi mi è capitato un fatto strano ma già successo in precedenza anche se più leggero. Stavo consumando un rapporto con la mia ragazza e già sentivo la stanchezza affiorare..
Ma ho proseguito fino alla fine del rapporto (non posso privarmi di un rapporto sessuale a 23 anni, cosa che ho fatto per circa di 1 anno per questo problema).
Nell'atto dell'orgasmo ho sentito un senso di formicolio/intorpidimento alla parte alta e retro della testa, con un forte senso di stordimento e una forte ansia interna che permane tutt'ora (il rapporto è stato consumato circa 30 minuti fa).

Ora, visto che ancora non ho fatto l'Angio Rmn all'encefalo (i tempi sono lunghissimi) ho paura che queste manifestazioni sensoriali sotto sforzo siano date da un rialzo di pressione intracranica... Se avessi un emorragia cerebrale me ne accorgerei nell'immediato?

Mi scuso per le domande che potranno sembrare banali ma le assicuro che mi son sentito veramente male e tutt'ora ne ho i postumi..
Cordiali saluti

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vada a pensare condizioni importanti, probabilmente si viene ad instaurare una tensione o una contrattura muscolare, almeno questa è l'evenienza più frequente.

Per quanto riguarda l'ansia, pochi giorni alla dose di 50 mg non sono sufficienti per vedere dei miglioramenti significativi, occorrono alcune settimane.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Salve dottore. Effettivamente credo sia stata una contrattura muscolare con l'aggiunta di un rialzo pressorio, anche se dopo quest'ultimo episodio credo che mi priverò dei rapporti sessuali per un bel po'.

Ancora non sento miglioramenti a 10 giorni da zoloft 50 mg.. So' che ci vuole pazienza ma la curiosità è più forte di me. Lei utilizza la sertralina per disturbi di ansia generalizzata e panico o preferisce utilizzare altre molecole?

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente utilizzo anche la sertralina insieme ad altre molecole, ciò che "comanda" è la sintomatologia del paziente, cioè ad ognuno si cerca di prescrivere la molecola che potrebbe essere la più efficace in considerazione di ogni singolo caso.
Non esiste una molecola "migliore" di un'altra ma una più responsiva di un'altra per il singolo soggetto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
A me è stata prescritta paroxetina (da un neurologo) e sertralina (da uno psichiatra). Ho scelto di seguire il secondo specialista assumendo sertralina, spero di non aver fatto uno sbaglio . Inoltre da ieri ho dolori al centro del petto tipo fitte istantanee della durata di un paio di secondi. Può essere un effetto collaterale?

[#24]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Generalmente non viene riportato questo effetto collaterale ma non è da escludere del tutto.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie , gentile come sempre.. Ho chiamato per prenotare l'Angio Rmn ma tutti i centri mi danno un minimo di un mese e mezzo di attesa, anche se alla fine sono riuscito a prenotarla per i primi di Gennaio. Non vedo l'ora di farla, e finalmente di tranquillizzarmi.
Le auguro Buonanotte

[#26] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buona sera dottor Ferraloro. Ho effettuato due giorni fa l'RMN encefalo + tronco encefalico e l'Angio RMN dei vasi intracranici .
Tuttavia da circa un ora ho un dolore retroculare all'occhio destro iniziato con una fitta e poi si è attenuato ma tuttavia permane.
Volevo chiederLe di solito quanto tempo prima si formano le lesioni da sclerosi multipla all'encefalo prima della manifestazione dei sintomi..
Cioè con la risonanza fatta due giorni fa posso stare tranquillo anche su eventuali sintomi che ho oggi tipo questo dolore?
Grazie, cordiali saluti

[#27]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, può stare tranquillo, una RM effettuata da due giorni è senz'altro attendibile anche per i sintomi attuali.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buonasera.. Ho ritirato la RMN encefalo ed Angio RMN.. Le scrivo i referti di seguito.
Esame effettuato con scansioni sagittali in Echo di gradiente, con scansioni coronali ed assiali in FAST Spun-Echo T2 e con scansioni assiali FLAIR.
Piccola alterazione dell'intensità del segnale si apprezza a livello della convessità posteriore di sinistra; tale alterazione è lievemente più evidente al confronto con precedente accertamento RM eseguito all'agosto 2012.
Non aree di costrizione nelle sequenze pesate in diffusione da lesioni di recente insorgenza.
Cavità ventricolari e cisternali nella norma.
Regolare lo spessore del corpo calloso.
Regolare pervietà dei grossi tronchi arteriosi della base cranica.
Lieve deviazione del setto nasale sinistro-convessa.

Angio RM cranio
Esame effettuato con scansioni coronali (tecnica PC 2D) e con scansioni assiali (tecnica TOF 3D) che permettono ricostruzioni verticali con rotazione e compattazione delle immagini sul piano assiale.

Non si osservano alterazioni di flusso e di morfologia delle arterie carotidi interne, ai sifoni carotideo, alle cerebrali anteriori e alle medie.
Regolare la morfologia della basilare e delle cerebrali posteriori.
Non immagini da malformazioni vascolari intracraniche , visibili dall'Angio RM.

Mi preoccupa l'alterazione del segnale... Cosa potrebbe essere? Inoltre nella RM precedente del 2012 questa aria di segnale non veniva evidenziata.. C'era scritto tutto nella norma nel referto.. Cosa mi consiglia di fare?

[#29]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

deve fare vedere le immagini dell'esame al Suo neurologo di fiducia.
Anche se la piccola alterazione nel 2012 non era stata menzionata nel referto, era comunque visibile tanto che il radiologo ha potuto fare un confronto definendo quella attuale <<lievemente più evidente>>.
Se dopo tre anni e mezzo è solo "lievemente" più evidente (non si parla di aumento di volume) potrebbe essere qualcosa di non particolarmente importante ma Le dico questo solo basandomi sul referto e senza visionare le immagini.
Un approfondimento diagnostico può essere effettuato con RM con mezzo di contrasto.
Veda comunque cosa Le dirà il neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
La ringrazio per la risposta.. Mi scusi ma cosa potrebbe essere? Anche un tumore? Ovviamente mi sto preoccupando... inoltre come é possibile che il radiologo precedente nonaveva notato qurta lesione?? Incredibile ...

[#31] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Poi non capisco perché il radiologo non ha azzardato nessuna ipotesi.. ha scritto solamente ciò che si vede.. se fosse stato preoccupante non avrebbe dovuto scrivere "si consiglia ecc ecc"?? Scusi ma la paura sta prendendo il sopravvento

[#32]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Possiamo azzardare un'ipotesi riguardo la non menzione dell'alterazione nel primo referto, non è stata considerata patologica e quindi degna di menzione, questa condizione non è rara a riscontrarsi.

Cosa potrebbe essere? E come si fa a saperlo?
Il radiologo, non consigliando approfondimenti, potrebbe averla interpretata come non patologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie di cuore dottor Ferraloro.. Di solito quando ci si trova davanti a qualcosa di grave il radiologo consiglia accertamenti nel referto? Oppure devo andarci a parlare?

[#34]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

di solito i radiologi consigliano ulteriori approfondimenti diagnostici in presenza di alterazioni che non sono chiare.
Se Lei però ha la possibilità di chiedere direttamente al radiologo lo faccia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Si lo faró domani... È incredibile tutto ciò.. Consideri inoltre che la RMN normale nemmeno avrei dovuto farla.. Mi era stata prescritta solo la angio RMN inizialmente.. Ed ho dovuto cambiare la ricetta perché già che c'ero preferivo fare un esame completo (sono uno studente di medicina per questo ho preso la suddetta decisione). Vorrei chiederle se un eventuale tumore a basso grado potrebbe avere questa evoluzione oppure le due risonanze a distanza di tre anni e mezzo potrebbero lasciarmi tranquillo.. E per la sclerosi multipla vale la stessa cosa?

[#36]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non voli con la fantasia, le due condizioni che prospetta non mi sembrano molto probabili ma non è opportuno a distanza sbilanciarsi senza avere elementi concreti su cui basarsi.

Buona domenica

Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie ancora.
Praticamente gli elementi su cui basarsi sarebbero il vedere le immagini rmn? Vorrei cercare di capire cosa mi aspetta ..se mi presentassi a fare una visita da lei con questi referti cosa mi farebbe fare?

[#38]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Già risposto, un approfondimento con RM con mezzo di contrasto se ne vedessi l'opportunità.
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Ok... Mi scuso se risulto essere insistente ma si metta nei miei panni.. Una lesione che è lievemente aumentata di volume mi spaventa solo a pensarci.. Sono venuto in ospedale e oggi come è normale che sia essendo domenica non cè il neurologo che mi aveva prescritto l'esame per farglielo visionare.. Ho chiamato al centro di radiologia e non c'è nemmeno il radiologo per parlarci .. Si prospetta una giornata di ansia a livelli stratosferici...

[#40] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buona sera.. volevo aggiornarla su quel fatto della risonanza.. nei giorni seguenti sono andato da due neuroradiologia ed un neurologo, che dopo aver visto il cd della RMN hanno descritto l'area di intensità di segnale come puntiforme di natura gliotica perivascolare e mi hanno detto di stare tranquillo che probabilmente l'avevo già dalla nascita.. da circa 10 giorni però ho una sensazione di formicolio alla mano sinistra (polpastrelli sopratutto) e non capisco se questo sia riconducibile a qualcosa di neurologico. La mia paura resta la sclerosi multipla... Sto assumendo Zoloft 75 mg , Pantorc 20 mg la mattina a digiuno e gaviscon advance dopo i pasti. Lo psichiatra al tempo mi aveva detto che potevo prendere anche xanax al bisogno però ancora non prendevo Pantorc e Gaviscon.. posso prendere xanax anche con questi due farmaci?

[#41]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la prescrizione dello xanax è stata fatta dallo psichiatra lo può assumere secondo il dosaggio indicato dal collega. Non ci sono interazioni negative con i farmaci indicati.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Buongiorno dottore. Sto assumendo Zoloft 75 mg ma purtroppo l'ansia sembra essere solo diminuita, solo ad andare in università mi prende la tachicardia per paura di sentirmi male li dentro.. quindi ho deciso di assumere 25 mg di xanax che mi aveva prescritto lo psichiatra ed me le sono portate dietro (visto che vivo all'estero). Vorrei sapere dopo quanto tempo posso assumere xanax dopo aver assunto zoloft (dopo un ora va bene?) e poi dopo quanto posso passare a 100 mg di zoloft da quando ho iniziato 75 mg.. lo psichiatra al telefono mi ha detto dopo una settimana da quando sono a 75 mg. .. non é forse un po presto così? Grazie per il suo aiuto, cordialità. .

[#43]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tra lo xanax e lo zoloft l'intervallo di un'ora è più che sufficiente.
Riguardo l'aumento del dosaggio dello zoloft, questo andrebbe fatto qualora la dose attuale non abbia dato i risultati desiderati, mediamente un paio di settimane ma si attenga alle indicazioni dello psichiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#44] dopo  
Attivo dal 2015 al 2018
Grazie per gli utili consigli.. purtroppo da circa 2 settimane ho un formicolio quasi continuo ai polpastrelli della mano sinistra. Ho fatto la RMN encefalo il 14 gennaio e risultava in regola , con una sola area di gliotica aspecifica non patologica. Cosa mi consiglia di fare? Una nuova visita neurologica é in grado di escludere patologie importanti tipo sclerosi multipla che potrebbero causare formicolio?

[#45]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le cause di formicolio possono essere diverse, spesso anche banali, ma se il problema è continuativo una visita neurologica è consigliabile, senza per questo pensare patologie importanti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro