x

x

Leggere fitte braccio e gambe

Sono un ragazzo di 20 anni avente da un paio di mesi una serie di disturbi, subentrati ad un periodo di fortissima ipocondria che mi ha portato problemi forte meteorismo, nausea e altri problemi...Tuttavia la miriade di esami farti mi ha scongiurato problemi di vario tipo, inoltre con questi disturbi sto molto meglio tranne la mattina dove ho qualche difficoltà a mangiare un cornetto ad esempio, perche dopo mi scatta la nausea che poi mi passa nel tempo.
Il 27 Agosto effettuo un emocromo, ves, sangue venose e tiroide dove non si rileva nessun problema tutti i valori sono perfetti, improvvisamente dopo circa due settimana piu o meno (12-13 Settembre) le mie unghie improvvisamente si smacchiano, assumendo una striscia color bianco (stesso colore che si fa in alto quando si pressa il dito) e attorno il suo classico colore rosa che persiste sotto zona lunula e sopra di contono per intenderci..Dopo questo ho fatto le analisi per il fegato, pancreas, ecc ad ottobre. Ma anche queste sono uscite negative.
Ho effettuato un ECG con pressione e anche questo negativo, idem Rx Toracica.
Verso metà settembre mi cominciano dei bruciori al gomito sinistro, tipo bruciori interni, non costanti ma tipo "pulsanti", i dolori sembrano pian piano attenuarsi.
Successivamente ad una partita di calcio, ritornano coinvolgendo l'avambraccio, il polso e la zona della mani e palmo; tuttavia di notte non avevo problemi e questi fastidi non mi impedivano il movimento.
Dopo un po di giorni, mi passano e le settimane passano normali, ultimamente sono ritornati.
Il dottore tuttavia mi ha assicurato che ho fatto gia gli esami classici e per lui non si necessita di specialista in quanto mi parla di fortissimo stress, è vero (cerco malattie ovunque) e gli esami sono tutti negativi.
NB : Assumo Betotal, e ultimamente un po di magnesio.
Non ho gonfiori...Cerco qualcuno che mi tranquillizzi..
Ho notato che questi dolori si localizzano anche in prossimità delle caviglie e qualche volta sotto la pianta del piede.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

l'origine psicosomatica della sintomatologia riferita, come sostiene il Suo medico curante, è possibile. Dal contenuto del post si evince una notevole componente ansiosa che Le consiglio di affrontare al più presto senza farla sedimentare ulteriormente, pertanto rivolgersi ad uno psicologo ritengo sia la migliore scelta che possa fare.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro